Campioni Italiani di Vela d'Altura 2021

Campionato Italiano Assoluto Vela d'Altura, una bellissima edizione

Sport

29/06/2021 - 10:43
slam
slam

Con otto regate una più bella dell'altra, si chiude il Campionato Italiano Assoluto di Vela d'Altura organizzato dallo Yacht Club Punta Ala. Sole, vento e i colori della Toscana, hanno fatto da cornice alle sfide degli equipaggi più titolati per conquistare i titoli tricolore, non senza difficoltà, visto il livello delle flotte.

“Si chiude un campionato con un livello molto importante, giocato su quattro giornate con condizioni splendide e sempre diverse. Tutti gli equipaggi in campo erano performanti e su imbarcazioni ben equipaggiate. In futuro auspico che questa regata richiami ancora più barche internazionali" osserva Francesco Ettorre, presidente FIV. Da sottolineare che nei gruppi A e B, la vittoria della serie di regate è andata a due estoni, Tuulvar, armatore dello Swan 42 Katariina II nel primo, e Ott Kikkas su Sugar 3 IY 11.98, mentre l'assegnazione del titolo tricolore è andato in entrambi i casi allo stesso modello di barca ma a Carlandrea Simonelli armatore di Fantaghirò (Swan 42), e a Enzo De Blasio, armatore di Scugnizza ( IY 11.98).

"È stato un campionato combattuto, abbiamo sperato fino all’ultimo di vincere la classifica overall, ma faccio i complimenti agli amici estoni che ci hanno battuto. Noi siamo molto soddisfatti di aver portato a casa questo titolo italiano del quale siamo onorati” ha commentato Simonelli.

Stesso entusiasmo per Enzo De Blasio che porta a casa il titolo tricolore per il secondo anno consecutivo. "Non potevamo venire fuori dal Covid meglio di così, un posto meraviglioso e una organizzazione splendida, veramente un evento che è andato oltre le stesse aspettative. L'arma vincente – ha aggiunto De Blasio - è l’aver creato un gruppo affiatato, di amici oltre che di bravi velisti. Qui c'è piaciuto avere lo stimolo di incrociare le vele con Sugar 3. È da quando siamo scesi in acqua che giochiamo testa a testa".

Per South Kensington la soddisfazione è stata quella di vincere lasciandosi alle spalle barche di ultima generazione: "Sono tre anni che tentiamo la vittoria, concludendo sempre al secondo posto. Stavolta siamo finalmente primi con il nostro team molto affiatato" dice soddisfatto l'armatore Massimo Licata. Anche per Vlag la vittoria è la conferma di un team che funziona "una grande soddisfazione dopo la vittoria nel 2019" osserva l'armatore Luca Baldini.

PREVIOS POST
Conclusa a Porto Cervo la prima edizione della Swan Sardinia Challenge
NEXT POST
Torna in acqua l’ Rs21 Cup seconda tappa, a Cala del Medici