A una prova dal termine 1Quick1 e Miss Behavior sono primi a pari punti

A una prova dal termine 1Quick1 e Miss Behavior sono primi a pari punti

A una prova dal termine 1Quick1 e Miss Behavior sono primi a pari punti

Sport

03/05/2024 - 19:53
advertising

Nel corso della terza giornata, caratterizzata dall'attesa presenza di un'Ora svogliata ma stabile entrata dopo un Peler altrettanto debole, il Comitato di Regata del Grade 1 Dragon Italian Grand Prix ha completato tre prove, dato che, alla vigilia del gran finale, lascia alla flotta una sola regata da disputare.

Una prova che sarà senza dubbio risolutiva, se si considera che la testa della classifica è attualmente occupata di 1Quick1 (oggi 4-10-1), barca dello svizzero Wolf Waschkuhn già vincitrice del Mondiale 2023 e leader della prima ora qui alla Fraglia Vela Riva, che si ritrova alla pari con Miss Behavior (2-1-13); lo scafo svedese, guidato da Gerard Michell e Richard Sydenham, è stato ottimi protagonisti delle regate disputate in occasione della seconda e terza giornata.

A occupare il terzo gradino del podio provvisorio, in ritardo di sette punti rispetto alla coppia di testa, sono i tedeschi di Silly Billy (11-3-4), imbarcazione di Vincent Hoesch che, salita sul podio provvisorio proprio oggi, spera di riuscire a difendere i cinque punti di margine che la separano dagli svedesi di Pilsner (DNF-11-19), scivolati dal primo al quarto posto in virtù di una giornata sotto tono. La top five è completata da Fever (5-24-11), campione iridato del 2022 e ottimo interprete della giornata di apertura.

Sale di due posizioni il migliore degli italiani, Transbunker Team (8-19-5) di Yevgen Braslavets che passa dalla sedicesima alla quattordicesima piazza, mentre Dragondine (13-22-12) di Marco Gerbaudo è sedicesimo, ma primo dei Corinthian dove a seguirlo è il tedesco Goldkrank, e Japetus (DNF-33-28) di Guido Garrone, titolare della trentacinquesima piazza.

Le regate valide per il Grade 1 Dragon Italian Grand Prix, evento internazionale supportato da Yanmar, che ha convogliato a Riva del Garda ben trentasei equipaggi in rappresentanza di cinque Continenti, si concluderanno domani.

PREVIOUS POST
Blue Design Summit: La Spezia capitale del design nautico
NEXT POST
Transat CIC: quinto giorno tra temporali e navigazione complessa