Home > Cantieri > The Italian Sea Group > Admiral vara il C Force 50 metri "Ouranos"

Admiral vara il C Force 50 metri "Ouranos"

 Stampa articolo
Admiral Ouranos
Admiral Ouranos

Marina di Carrara, 4 Aprile 2016 - È un periodo molto intenso questo per Admiral Yachts, e per The Italian Sea Group in generale, con il secondo varo programmato per quest’anno effettuato lo scorso venerdì 1° aprile.

Costruita per un armatore già cliente del cantiere e battezzata “Ouranos”, il 50 metri Admiral “C Force” è in acqua e si caratterizza per uno stile del tutto innovativo nella sua categoria. Si tratta di uno yacht straordinario, e ciò è evidente fin dal primo sguardo.

L’Admiral C Force 50 ‘Ouranos’ rappresenta il perfetto equilibrio tra tradizione e innovazione, tra linee classiche e marine, e design moderno ed avanzato, senza tralasciare l’alto livello tecnico con cui è stata costruita.

Lo yacht presenta uno scafo dislocante, con costruzione in acciaio e alluminio, pur essendo capace di una velocità massima di 17 nodi che lo rende uno dei più veloci yacht della sua categoria.

‘Ouranos’ verrà utilizzata sia privatamente, ospitando l’Armatore e la sua famiglia, e sarà inoltre disponibile per il charter in tutto il mondo. Per questo motivo surveyor di fama e lo stesso equipaggio sono stati coinvolti nell’intero processo di costruzione, contribuendo alla creazione di uno yacht perfettamente equilibrato da un punto di vista tecnico e di comfort a bordo.

Gli interni dello yacht rappresentano un nuovo modo di concepire il lusso, mai troppo sontuoso e tuttavia raffinato, una vera casa lontano da casa, pensata per il massimo comfort degli ospiti ed al contempo facilmente gestibile dall’equipaggio di bordo.

Gli interni sono firmati dall’Architetto Gian Marco Campanino in collaborazione con il Centro Stile di Admiral; il risultato è una piacevole combinazione di pelli e legni naturali su tutto lo yacht; interni che riflettono alla perfezione le richieste e le aspettative di un Armatore esigente e di grande esperienza.

L’Architetto Gian Marco Campanino commenta così gli interni: “Credo che gli interni  del M/Y Ouranos esprimano il lifestyle e state-of-the-art contemporanei senza essere sovraccarichi di fronzoli; “Less is More” è un concetto ancora attuale. Senza rinunciare a finiture lussuose, questo yacht realizza una nuova idea di lusso, fatta di purezza e linearità; di atmosfere sofisticate. Le sfumature di colore rendono gli interni molto accoglienti e al contempo decisamente lussuosi; i materiali preziosi utilizzati e le opere d’arte parlano da sé; si tratta di un’imbarcazione dove l’ostentazione cede il passo ad un nuovo ideale di eleganza”.

Lo yacht dispone di una ampia suite armatoriale, posizionata a prua sul main deck e completa di un ufficio privato, una cabina armadio e un grande bagno armatoriale. L’intero ambiente è pervaso da luce naturale, anche grazie alle dieci finestrature verticali a tutta altezza su entrambe le murate della cabina.

Sul ponte inferiore, servito da un ascensore in vetro e acciaio che unisce i tre ponti, si trovano cinque spaziose cabine ospiti, tre delle quali VIP, mentre le altre due sono cabine doppie con letti scorrevoli (per creare un matrimoniale) e due letti pullman a scomparsa.

Gli spazi comuni sono ulteriormente completati da due ampi saloni, uno sul ponte principale, dove si trova anche l’area pranzo, e uno sul ponte superiore che occupa quasi l’intero baglio dello yacht e dispone di un angolo cinema e di un bar.

La principale caratteristica di design dello yacht si trova proprio tra i due saloni, virtualmente connessi tra loro da finestrature laterali a tutta altezza che vanno dal pavimento del salone principale fino ai cielini del salone superiore, offrendo un’incredibile vista sul mare. Questa particolarità è ulteriormente sottolineata sul ponte principale, dove, per aumentare la vista laterale, anche all’interno della falchetta è stata integrata un’ampia superficie in vetro, in corrispondenza delle finestre laterali a tutta altezza del salone principale.

La caratteristica più unica dell’Admiral C Force 50 è probabilmente la beach club, che offre all’Armatore e ai suoi ospiti spazi sia interni che esterni; si tratta di un concetto del tutto innovativo rispetto a ciò che si intende di solito per beach club ed è di sicuro l’area che sarà più utilizzata ed apprezzata a bordo.

La parte di poppa dello yacht è un’incredibile terrazza sempre aperta sul mare, da utilizzare sia all’ancora che in navigazione e fornita di uno specchio di poppa apribile; la terrazza è connessa direttamente al pozzetto di poppa sul ponte principale attraverso una scala dedicata e può essere utilizzata come accesso principale allo yacht quando il pontile è abbastanza basso da consentirlo.

L’area interna della beach club ospita un’area benessere, con un angolo massaggi, una palestra e un bagno di servizio; questa zona è direttamente collegata al salone principale con una scala dedicata e alla terrazza esterna attraverso una porta scorrevole stagna. La beach club può essere ulteriormente ampliata grazie a due portelloni laterali che a loro volta creano altre due terrazze sul mare e rendono la beach dell’Admiral C Force 50 più ampia di quella di qualsiasi altro yacht di misura simile o anche superiore. Tutta l’area è rivestita di teak naturale.

Gli spazi esterni includono inoltre il pozzetto sul ponte principale, concepito come una vasta area lounge con ampi spazi dove poter prendere il sole; l’accesso principale allo yacht avviene proprio da qui, attraverso una grande passerella girevole nascosta nello specchio di poppa; il pozzetto di poppa sul ponte superiore è stato progettato quale area pranzo principale esterna, mentre il sun deck rappresenta l’area party dell’Admiral C Force 50 ed ospita un’ampia Jacuzzi circondata da area prendisole.

Al di sotto del grande hard top si trovano un bar ed un’ulteriore area pranzo; questa zona è ulteriormente protetta da un sistema di tende a scomparsa e da un’ampia vetrata parabrezza a scomparsa, posizionata verso prua, che consente agli ospiti di concedersi cene all’aperto anche durante serate ventose. Per l’equipaggio è previsto un accesso separato al sundeck, grazie ad una scala dedicata che connette la pantry superiore al sundeck.

A prua del ponte superiore, proprio di fronte alla timoneria, la zona di prua dello yacht è completamente dedicata a tender e toys d’acqua; posizionati in apposite tender bay e manovrati da due gru; le due aree tender, a dritta e a sinistra, sono separate da un corridoio centrale che conduce all’area di ancoraggio e tonneggio. 

Gli alloggi dell’equipaggio completano il layout dello yacht, e, fatta eccezione per l’ampia cabina Comandante, posizionata sul ponte superiore, proprio accanto alla timoneria, tutte le altre si trovano sul ponte inferiore, con quattro ulteriori cabine ed una spaziosa dinette; questa area fornisce inoltre accesso all’under lower deck, un lungo corridoio che connette la zona equipaggio alla sala macchine ed è fornito di lavanderia e celle frigorifere.

La sala macchine presenta un altro accesso dal ponte principale sul passavanti laterale, attraverso una scala dedicata. All’interno di questa area si trovano la sala di controllo ed una ulteriore doppia cabina equipaggio.

L’Admiral ‘Ouranos’ sarà in crociera nel Mediterraneo durante l’estate e sarà successivamente esposta al Monaco Yacht Show a settembre 2016, poco prima di attraversare l’Atlantico per approdare ai Caraibi per l’inverno.