Home > Cantieri > Sanlorenzo > Sanlorenzo SD96 debutta al Cannes Yachting Festival 2019

Sanlorenzo SD96 debutta al Cannes Yachting Festival 2019

 Stampa articolo
Sanlorenzo SD96 debutta al Cannes Yachting Festival 2019
Sanlorenzo SD96 debutta al Cannes Yachting Festival 2019

Alla sua prima collaborazione con il mondo dello yachting, la designer si fa interprete degli interni del nuovo entry-level della linea SD. Esterni by Zuccon International Project.

advertising

La capacità di aprirsi a nuove suggestioni pur rimanendo fedeli al proprio heritage, il coraggio di osare spingendo oltre i propri limiti per immaginare soluzioni innovative, hanno portato Sanlorenzo ad avviare una nuova prestigiosa collaborazione: proseguendo nel proprio percorso coerente che da anni la lega fortemente al mondo del design, l’azienda ha affidato a Patricia Urquiola il progetto di interior del nuovo yacht SD96.

Presentato ufficialmente in occasione del Cannes Yachting Festival 2019, in programma dal 10 al 15 Settembre, SD96 è l’entry level della storica linea di yacht semidislocanti SD di Sanlorenzo, un modello di 28 metri di lunghezza che andrà a sostituire SD92, prodotto di successo del cantiere varato nel 2007 con ben 27 unità vendute, mostrandone la sua naturale evoluzione, mantenendo quella coerenza stilistica che da sempre distingue il cantiere.

Anche qui c’è una eredità storica da rispettare, un’immagine cresciuta e consolidata nel tempo che è stata il motore principale per definire il progetto delle linee esterne di questa linea di barche, firmate dallo studio Zuccon International Project. la cui recente collaborazione con il cantiere ha già dato vita a numerosi progetti prestigiosi, in cui la tradizione e la storia sono chiavi di lettura irrinunciabili.
Quest’obiettivo è stato perseguito senza mai perdere di vista l’equilibrio volumetrico dei segni che contribuiscono ad armonizzarne le proporzioni, ed il rispetto di quell’immagine Sanlorenzo così radicata ed indispensabile a dare forza, solidità e continuità alla storia del cantiere.

L’architettura navale di SD96 nasce dal design di Philippe Briand, integrato con l’esperienza e la tradizione dell’Engineering di Sanlorenzo. Le linee d’acqua sono state verificate alla vasca navale di Marin in Olanda, a conferma di prestazioni uniche per uno scafo dislocante di 28m. 
Il progetto della carena di SD96 permette di navigare in un ampio range di velocità: dalla navigazione a 10 nodi che massimizza l’economia dei consumi ad una velocità di crociera di 15 nodi, fino a raggiungere la massima velocità di 20 nodi, sicuramente plus esclusivo di questo yacht dislocante di 28 m. Il raggiungimento di queste eccezionali performance è garantito dal design di carena con profilo molto affilato e prua verticale; ciò non ha condizionato i volumi interni grazie alle forme delle murate, ben integrate con il design delle linee esterne.

Riconfermando il profondo legame con il mondo del design, Sanlorenzo ha invece affidato a Patricia Urquiola il progetto di interior del nuovo yacht SD96.
Prima nel proprio ambito, Sanlorenzo ha infatti coinvolto nei progetti di interior degli yacht firme autorevoli come Dordoni Architetti, Antonio Citterio Patricia Viel e Piero Lissoni (Art Director dell’azienda dal 2018), grazie ai quali ha introdotto nuove visioni che le hanno permesso di reinterpretare il concetto di spazio a bordo, vero e proprio atout di Sanlorenzo, attraverso innovazioni e inediti stilemi.

“Ho scelto Patricia perché volevo inserire nell’universo dei linguaggi di Sanlorenzo un apporto d’interior più femminile, fino ad ora estraneo al mondo della nautica. E lei è oggi la donna più corteggiata dall'industria del design mondiale per la capacità di coniugare bellezza e comfort. Sempre con un tocco di ironia e una sensibilità quasi poetica, fatta di amore per ciò che è glocal e un grande rispetto per il lavoro manuale, quello degli artigiani.” Massimo Perotti, Chairman Sanlorenzo

Portando a bordo la propria visione, Patricia Urquiola interpreta l’interior di SD96 all’insegna della trasformabilità, per una barca capace di evolversi ed adattarsi continuamente alle esigenze di chi la vive.
Uno spazio fluido in cui emerge lo stile distintivo dell’architetto e designer spagnola che combina un approccio minimalista con un mix di materiali selezionatissimi che richiamano il mare.

Le ultime notizie di oggi