Venduto lo scafo 3, del nuovo modello Otam 70HT

Venduto lo scafo 3, del nuovo modello Otam 70HT

Superyacht

Da Otam
25/02/2022 - 11:01
advertising

L’unità 3 dell’Otam 70HT è il più recente successo del cantiere italiano: lo yacht è stato interamente disegnato da Giuseppe Bagnardi BG Design Firm con carena di Umberto Tagliavini Marine Design.

All’esterno, le sue linee di ispirazione automobilistica riflettono le prestazioni sportive, mentre lo stile senza tempo e la costruzione in Aramat, kevlar e fibra di carbonio fanno parte del DNA del cantiere genovese. Ma, come sempre con Otam, lo yacht viene costruito artigianalmente per realizzare tutte le richieste del suo armatore.

“L’Armatore sarà anche il Comandante, un Cliente molto tecnico a cui piace condurre la propria barca, e questo ha generato moltissime richieste specifiche ma due in particolare”, afferma Matteo Belardinelli, Sales & Communication manager di Otam. “In primo luogo, ha chiesto che il sedile del copilota fosse allestito come la sua stessa postazione di comando, simile a quella delle auto da corsa. Inoltre, sebbene ami andare veloce e lo yacht raggiungerà una velocità di 50 nodi, ha espresso grande interesse per la massima efficienza nei consumi anche a velocità di crociera elevate, oltre i 40 nodi e questo è di sicuro un nostro punto di forza. Un Cliente che cercava massima libertà di espressione non solo nell’estetica ma soprattutto negli aspetti tecnici, anche in questo caso, un Cliente ideale per noi di Otam ”.

Lo yacht prevede, sul ponte inferiore, un layout con tre cabine, cucina e zona equipaggio (con accesso indipendente dal ponte di prua). Sul ponte principale, oltre alle consuete sedute e dinette, l’armatore ha richiesto una seconda “cucina a vista” con grill accanto alla vetrata a scomparsa con vista sul pozzetto di poppa.

L’hardtop, interamente in fibra di carbonio, sarà caratterizzato da un’ampia sezione scorrevole in stile cabrio per la ventilazione naturale sia all’ancora che in navigazione. Sarà sufficiente premere un pulsante.

“Come ogni progetto Otam, anche questo è stato sviluppato attorno alla personalità dell’armatore riflettendone le unicità”, afferma Belardinelli. “Non si trattava solo di offrire un elenco di varie ‘opzioni’, ma di introdurre modifiche strutturali, ingegneristiche e di design al fine di coinvolgere profondamente il Cliente e superare le sue stesse aspettative, questo è il nostro obbiettivo. La vendita del terzo Otam 70HT è la prova tangibile che artigianalità, made in italy e la nostra filosofia ‘made-to-measure’ è in sintonia con il mercato odierno in quanto sinonimo di vera esclusività”.

Otam 70HT 3 sarà consegnato nella primavera del 2023 e farà il suo debutto internazionale al successivo Cannes Yachting Festival. Il prossimo scafo 70HT disponibile può essere consegnato ‘chiavi in mano’ in soli 12 mesi.

 

advertising
PREVIOS POST
B&G, serate e incontri allo Yacht Club Italiano
NEXT POST
Nasce Suzuki Fishing Friends la community per appassionati pescatori