Foto di gruppo

Foto di gruppo

Convergence 2019: momento di crescita per i professionisti Ferretti Group

Servizio

17/12/2019 - 21:20
advertising

Las Vegas, 17 Dicembre 2019 – Molto utile e molto dilettevole – in questo senso Las Vegas è una garanzia – “Convergence 2019”, l’evento dedicato alla formazione dei comandanti e direttori di macchina degli yacht di Ferretti Group, ha lasciato a tutti i partecipanti, oltre che un piacevole ricordo, la sensazione di aver vissuto un fondamentale momento di confronto, su temi tecnici approfonditi in modo chiaro e con modalità interattive efficaci.

Dopo una presentazione sulle novità commerciali, tecnologiche e i nuovi servizi di Refitting del Customer Service di Ferretti Group, il primo workshop, tenutosi il 23 ottobre, è stato dedicato alla "Connettività a bordo", con focus sulla connessione in Rete dei vari apparati, le potenzialità future contro le problematiche di privacy e sicurezza informatica. Sono intervenuti rappresentanti di Ferretti Group, MAN, MTU, Naviop-Simrad, Rina e Volvo Penta illustrando le opportunità e i possibili futuri sviluppi per il settore navale. Il tema è di grande attualità in un mondo sempre più connesso e smart che inevitabilmente coinvolge anche i complessi sistemi di bordo degli yacht di lusso.

Il 25 ottobre si è parlato di "Prevenzione e gestione degli eventi meteorologici straordinari". Grande l’interesse dei partecipanti per temi come la previsione del tempo meteorologico, la preparazione degli yacht e la prospettiva assicurativa riguardo a questi eventi meteorologici estremi in costante aumento.
Rina e Side Power sono stati gli sponsor di questo workshop, portando all’attenzione della platea l’importanza di preparare il proprio yacht a queste eventualità fin dalla configurazione in cantiere e l’importanza delle visite ispettive e dei rinnovi periodici dei Certificati di Classe.

Il vice ammiraglio USCG Brian Peterman e il controammiraglio USCG Duncan Smith, hanno stimolato la discussione presentando un caso di affondamento della nave container El Faro dovuto alla sottovalutazione delle condizioni meteo e alle scelte erronee di rotta da parte del comandante. Niel Maclaren, di International Bluewater Marine Services, surveyor ed ex ufficiale della Royal Navy, ha presentato casi di imbarcazioni colpite da fulmini e precauzioni da mettere in atto.

A completamento della discussione, Rob Carron e Andrea Gaudenzi della compagnia Willis Towers Watson hanno portato all’attenzione della platea le tematiche assicurative connesse a questi eventi straordinari.
Anche in questo panel sono state tante le domande e le osservazioni dei comandanti e direttori di macchina. In entrambe le sessioni un’app interattiva ha permesso di avere feedback e domande del pubblico in tempo reale, anche in forma anonima, rivelandosi molto preziosa nel favorire la discussione e la partecipazione al panel.

Di grande rilievo, l’apporto degli sponsor tecnici: Asea Power System, Seakeeper e Videoworks, che hanno allestito corner dedicati e si sono resi disponibili per dare informazioni ai partecipanti in incontri dedicati.

Altrettanto apprezzata l’offerta di aggregazione e divertimento, con esplorazioni guidate di Las Vegas e dei luoghi più famosi. All’insegna di emozioni magiche e passione gourmand la serata che ha previsto il fantastico

spettacolo di "O" del Cirque du Soleil al Bellagio, in cui l’acqua è protagonista, seguito da una cena sopraffina al Bacchanal Buffet al Caesars Palace.
Per la Convergence Night il gruppo si è avventurato fino alla sommità dello Stratosphere, la torre più alta dello stato del Nevada, con vista impareggiabile e realmente mozzafiato sullo skyline di Las Vegas. I più coraggiosi hanno potuto provare anche le attrazioni adrenaliniche sulla sommità della torre.

A integrazione delle giornate in aula, la giornata del 24 è stata dedicata alla sempre gradita e proficua attività di team building, questa volta ambientata in un ranch del deserto californiano, con sfide appassionanti e momenti di aggregazione che hanno rafforzato ulteriormente lo spirito di squadra. I partecipanti divisi in squadre si sono sfidati in vari giochi da cowboys, tra cui il lancio del lazo e dell’ascia o “il barile impazzito”, divertente variante del toro meccanico: una vera “Wild West Adventure” che ha reso tutti stanchi ma felici.

A conclusione dell’evento, la premiazione della squadra vincitrice e la consegna dei Diplomi di partecipazione, attestato ambitissimo tra i comandanti degli yacht di Ferretti Group.

“Convergence si sta rivelando ogni anno di più un momento essenziale per l’aumento di competenze ed esperienza dei comandanti e direttori di macchina delle barche Ferretti Group” - ha dichiarato l’Ing. Stefano de Vivo, Chief Commercial Officer di Ferretti Group – “È un’occasione unica per il confronto e lo scambio di informazioni e opinioni fra professionisti ed esperti, che aiuta anche noi a migliorare le nostre barche offrendo ai nostri armatori un’esperienza di navigazione sempre più sicura e soddisfacente.”

advertising
PREVIOS POST
Onesails scelta come veleria ufficiale della classe 69F
NEXT POST
Luna Rossa e One Ocean insieme per gli ecosistemi marini