Home > Cantieri > Ferretti Group > Nautica: il nuovo Ferretti Yachts 450

Nautica: il nuovo Ferretti Yachts 450

 Stampa articolo
Il nuovo modello d'ingresso alla gamma Ferretti Yacht, il FY 450
Il nuovo modello d'ingresso alla gamma Ferretti Yacht, il FY 450

La navigazione di eccellenza trova un nuovo protagonista, una barca che sembra fatta apposta per conquistare appassionati e armatori di età ed esperienza diverse.

L’impresa è sfidante, ma il successo è come sempre garantito, se dietro al progetto ci sono la cultura nautica e il sapere produttivo di Ferretti Yachts, cantiere cui si debbono, negli ultimi decenni, i flybridge yacht italiani più celebri al mondo.

Questa nuova sfida si chiama Ferretti Yachts 450, ed è l’ultimo nato dello storico marchio di Ferretti Group. Ferretti Yachts torna, con tutta la sua sapienza costruttiva, a presidiare la strategica fascia fra i 40 e i 50 piedi.
Lo fa con uno yacht innovativo e sorprendente, per geometrie dello scafo, ampiezza dei volumi, eleganza e funzionalità nell’allestimento degli interni.
Ferretti Yachts 450 nasce in stretto family feeling con gli ultimi successi del brand, in particolare il “fratello maggiore” Ferretti Yachts 550, lanciato lo scorso settembre e già in grado di vantare 8 unità vendute nel mondo.

“Ferretti Yachts 450 sarà il nostro biglietto da visita per tante ragioni, non solo perché è l’ultimo nato della flotta e il modello che introduce gli armatori all’esclusivo mondo Ferretti Yachts” - afferma il Chief Commercial Officer di Ferretti Group, Stefano de Vivo. “È un grande generatore di sogni, pronto a vincere la sfida del mercato grazie a una proposta davvero competitiva, che conquisterà tipologie diverse di armatori.

Piacerà sia a quelli più giovani, per generazione o cultura marina, sia all’armatore che ha una consolidata ‘storia nautica’. Entrambi troveranno nel nostro 45 piedi il prodotto ideale per iniziare, continuare o riprendere, la loro personale ‘scalata verso il mare’. Siamo veramente fieri di questo progetto, e non vediamo l’ora di presentare Ferretti Yachts 450 la prossima estate.”

Le prime unità del nuovo flybridge, frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto Ferretti Group, Dipartimento Engineering del Gruppo - per la supervisione del progetto tecnico e navale - e Studio Zuccon International Project, che ha curato il progetto degli esterni e degli interni, sono già in costruzione, a partire dallo stesso scafo in vetroresina ad infusione prodotto da Ferretti Yachts, nel nuovissimo stabilimento VTR di Forlì, inaugurato a inizio 2016.

A Forlì si realizza l’intera produzione - dallo scafo alle grandi vetroresine fino all’allestimento dell’imbarcazione - sia del nuovo 45 piedi che di Ferretti Yachts 550.
Questo sito all’avanguardia consentirà, inoltre, di aumentare la capacità costruttiva di Ferretti Yachts, così da immettere sul mercato numerose unità dei nuovi modelli già entro la fine del 2016.

Il varo del primo 45 piedi è in programma questa estate, prima dell’anteprima ufficiale alla Preview per i clienti del Gruppo, in programma a inizio settembre, che anticiperà il debutto mondiale al Cannes Yachting Festival 2016.

DESIGN ESTERNO
La silhouette di Ferretti Yachts 450 è caratterizzata da linee razionali e dinamiche, che trasferiscono anche su questo piedaggio l’impronta sempre più sportiva che definisce lo stile del brand.
Le tre grandi vetrate con oblò incollati a filo, elemento distintivo dello scafo, sono la firma del nuovo design della flotta sotto gli 80 piedi. La loro ampiezza offre una fantastica luce naturale agli ambienti sottocoperta.
La sovrastruttura è “tagliata” da una finestratura continua, laterale e frontale, che crea una fascia uniforme che le gira tutt’attorno, esaltando la leggerezza del profilo. Altri beneficiari di questa scelta progettuale: gli ospiti, che hanno una magnifica panoramica, e chi pilota, che può godere di una visuale impareggiabile.
L’ampio flybridge, integrato nel design generale, conferisce ancora più personalità allo yacht, grazie anche a un nuovo fregio in “Vulcan Grey” alla sua base, che si abbina a un secondo fregio sempre in grigio e posizionato più in basso, verso poppa, a ridosso del pozzetto. 

 

AREA DI POPPA, POZZETTO E INTERNI DEL PONTE PRINCIPALE
Dalla spiaggetta, dotata su richiesta di tender lift per avere un piano sommerso da usare come beach club o per movimentare il tender (fino a 2,80 metri), si accede al pozzetto, che si può raggiungere dalla banchina anche tramite una passerella a scomparsa opzionale.
L’area è allestita con un divano poppiero centrale, cui può essere abbinato un tavolo fisso in legno.
L’accesso agli interni del ponte avviene da una grande porta finestra vetrata scorrevole a 3 ante, che può “scomparire” sotto la scala di salita al flybridge creando un open space col salone.
La cucina è adiacente al pozzetto, fronteggiata a dritta da un mobile con frigorifero, freezer e vani per cristalleria. Verso prua, un ampio salotto con divano a “C” e tavolo da pranzo si affianca alla dinette, formata da una coppia di divani con alle spalle il mobile per la tv, a scomparsa su richiesta. La plancia di comando è sulla murata a dritta.

PONTE INFERIORE
Ferretti Yachts 450 prevede due diversi allestimenti sottocoperta, rispettivamente a due o tre cabine.
Il primo offre all’armatore e alla coppia di ospiti il lusso di due ampie suite a livello del mare.
La cabina Master, a centro barca e a tutto baglio, è arredata con letto matrimoniale centrale, due capienti armadi, un cassettone porta oggetti alla base del letto e altri vani contenitori a murata.
L’arredamento è completato da un accogliente divano a dritta, con vista mozzafiato sul panorama marino.
Un ampio bagno con doccia separata completa l’allestimento.
Ad estrema prua è invece localizzata la VIP, che nel layout a due cabine è arricchita da una zona vanity e beneficia di un ampio bagno con doccia separata, utilizzabile anche come bagno giorno.
La soluzione a due cabine consente d’installare una cabina storage a sinistra, equipaggiabile con lavatrice e asciugatrice. Il layout alternativo massimizza invece l’organizzazione degli spazi, permettendo di aggiungere, a dritta, una terza cabina ospiti con letti a castello.
In questo caso, il bagno della cabina VIP viene condiviso anche dalla cabina ospiti, oltre a fare da bagno giorno.

LO STILE DEL DECORO A BORDO
Il nuovo modello rappresenta anche un ulteriore passo avanti in quella “new wave stilistica” che caratterizza tutti gli ultimi Ferretti Yachts. Sulla scia degli unanimi apprezzamenti ottenuti a livello internazionale, gli esperti di Interior Design del Dipartimento Engineering propongono a bordo un continuo gioco di contrasti fra materiali e cromie, esaltando il dialogo fra le essenze, i laccati e ampliando l’uso dei tessuti.
Il risultato è uno stile raffinato e senza orpelli, da sempre caratteristica di Ferretti Yachts.

FLYBRIDGE ED ESTERNI A PRUA
Sorprendente per gli spazi dedicati al relax, il flybridge propone verso poppa una zona dining con tavolo centrale e mobile bar con lavandino, a cui si possono aggiungere frigorifero e grill. La postazione di guida esterna presenta un cruscotto dalle dimensioni contenute e dotato di ogni strumentazione. L’alloggiamento della zattera di salvataggio, sotto al sedile del comandante, permette inoltre di allestire tutta la zona di prua con un grande prendisole.
Su richiesta dell’armatore, il flybridge può venire arricchito da un tendalino, oppure essere protetto da un soft top.
La zona a prua è invece dominata da un grande prendisole centrale.

MOTORIZZAZIONE E PRESTAZIONI
Ferretti Yachts 450 installerà una coppia di propulsori Cummins.
Due le possibilità di scelta: una coppia di QSB 6.7 dalla potenza di 425 Mhp, oppure due QSB 6.7 dalla potenza di 480 Mhp. Con la prima opzione, il nuovo yacht toccherà i 25 nodi ad andatura di crociera e i 30 nodi alla massima velocità. Con i due Cummins più potenti, la velocità di crociera sale a 27 nodi, mentre la velocità massima sarà di 31,5 nodi (dati preliminari). Il nuovo yacht potrà inoltre installare il pratico sistema joystick di manovra, per rendere ancora più semplici le operazioni di manovra e ormeggio.