Home > Associazioni > Star Class > Chieffi e Colaninno Campioni Italiani 2021 della classe Star

Tag in evidenza:

Chieffi e Colaninno Campioni Italiani 2021 della classe Star

 Stampa articolo
Chieffi e Colaninno Campioni Italiani 2021 della classe Star
Chieffi e Colaninno Campioni Italiani 2021 della classe Star

Castelletto di Brenzone, 12 ottobre 2021: dopo il successo ottenuto al Campionato Europeo Star lo scorso mese di maggio a Spalato in Croazia, Enrico Chieffi e Ferdinando Colaninno si confermano al vertice della classe Star, con la vittoria del Campionato italiano Open 2021 . L'evento, organizzato dal Circolo Nautico Brenzone nell'ambito del 55° Trofeo Amicizia – Memorial "Mascanzoni – Scala", si è disputato nel fine settimana dell'8, 9, 10 ottobre sul lago di Garda con la partecipazione di 28 equipaggi, tra i quali 14 stranieri provenienti da Austria, Svizzera, Germania e Danimarca.

advertising

Chieffi e Colaninno hanno dimostrato grande regolarità nel corso delle sei prove disputate, concludendo al primo posto assoluto con 14 punti. Al secondo posto Nicolò Saidelli e Klenn Frithjof con 15 punti e al terzo l'equipaggio tedesco di Hubert Merkelbach e Kilian Weise (16 punti), già secondi classificati al Campionato Europeo vinto da Chieffi e Colaninno.

Chieffi e Colaninno Campioni Italiani 2021 della classe Star
Chieffi e Colaninno Campioni Italiani 2021 della classe Star

 
Al termine delle regate, Enrico Chieffi, che dallo scorso agosto è amministratore delegato di SLAM, ha dichiarato: "Questo campionato Italiano sembrava un Europeo per la folta partecipazione di stranieri di alto livello. La competizione è stata molto combattuta fino alla fine, tanto che alla partenza della ultima prova delle sei disputate, ben sei equipaggi potevano ambire alla vittoria finale. La lotta si è presto delineata fra Merkelbach, Saidelli con Kleen (prodiere campione del mondo in carica) e noi. Fino all'ultima boa abbiamo lottato con distacchi inferiori ai 15 secondi per poi riuscire a chiudere la partita con un distacco di meno di un minuto. Abbiamo regatato tutto il weekend con vento da sud fra i 10 e 18 nodi perché il tradizionale Peler non si è presentato all'appuntamento. Il risultato sono state delle regate estremamente tattiche perché il vento oscillava ritmicamente di oltre trenta gradi ad ogni lato del percorso con continui cambi di posizione fra i regatanti. Con Nando abbiamo trovato un grande affiatamento che ci ha permesso di regatare con grande dinamicità e sicurezza."
 

Le ultime notizie di oggi