Home > Accessori > F.lli Razeto e Casareto > Tribute to Doha, la maniglia 100K

Tribute to Doha, la maniglia 100K

 Stampa articolo
Tribute to Doha
Tribute to Doha

F.lli Razeto & Casareto S.p.A. ovvero un’industria che con la propria produzione di maniglie per yacht e superyacht, interpreta perfettamente la sintesi del made in Italy, dove hi-tec e preziosa artigianalità si fondono per dare vita a prodotti che non hanno termini di paragone per qualità, innovazione e design. Al Qatar International Boat Show 2015 l’azienda ligure presenterà in anteprima mondiale la maniglia più preziosa mai realizzata, interamente ricoperta di microdiamanti, con una fascia di diamanti incastonati che ne metterà in ulteriore risalto il fusto, e per di più illuminata al suo interno grazie a un sistema a led brevettato, esclusivo della F.lli Razeto & Casareto S.p.A. Un oggetto incredibile, il primo “gioiello d’arredo” destinato a divenire cult perché in grado di lasciare senza fiato anche chi è abituato ad avere il meglio. Il suo nome, Tribute to Doha, sposa lo spirito e ne è quindi l’omaggio, a una città destinata sempre di più a stupire, un luogo dove tutto è divenuto possibile, una perla d’oriente attentamente misurata per dare emozioni anche a chi pensa di aver già visto tutto. Dopo aver visitato l’avveniristica capitale del Qatar e aver ammirato l’incredibile maniglia Tribute to Doha, dovrà ricredersi.
Quante interpretazioni si posso dare alla parola lusso? Quante sfumature può avere il concetto di esclusivo? Non è semplice dare una risposta, quasi mai. Nel caso di Tribute to Doha non ci sono dubbi, perché si tratta di un oggetto che nel suo genere non ha eguali al mondo, una maniglia talmente preziosa che potrà rappresentare l’emblema del lusso e dell’esclusività assoluti, senza termini di paragone. Una maniglia gioiello che sembra essere stata pensata per un castello fiabesco, frutto del più bel sogno, che la F.lli Razeto & Casareto S.p.A., azienda specializzata nella realizzazione di serramenti e maniglie, con quasi 100 anni di attività alle spalle, è riuscita invece a trasformare in realtà. Tribute to Doha è il frutto della collaborazione di maestrie manifatturiere che sono l’esempio del modello produttivo del migliore Made in Italy, dove passione, specializzazione, innovazione ma anche memoria storica delle tradizioni artigianali, riescono a fondersi in produzioni che portano in dote la qualità assoluta e hanno come valore aggiunto la creatività, tale da renderle uniche. Tribute to Doha è l’incontro e la sintesi di eccellenze italiane come la F.lli Razeto & Casareto, che ha studiato concept ed engineering della maniglia, e la Dblux, che con i suoi diamanti, la tecnologia sviluppata per la loro lavorazione e posa, ha reso possibile la creazione di un oggetto cult che mai nessuno aveva pensato prima. Tribute to Doha è una maniglia che, grazie al suo rivestimento in microdiamanti e ai diamanti incastonati su impugnatura e rosetta, è difficile definire un complemento nell’arredo di un ambiente, ma diviene un oggetto protagonista assoluto del décor più raffinato, una nota in rilievo, esclusiva, che colpisce l’attenzione al primo sguardo.

La maniglia
La maniglia Tribute to Doha è un’evoluzione di quelle che fanno parte della serie FreeGo, ispirate al biomimetismo in natura, dalle quali riprende alcune soluzioni tecniche d’avanguardia, quelle che ne hanno decretato il successo. Come tutte le maniglie FreeGo, nasce da un’idea di Giangi Razeto, anima creativa dell’azienda ligure.
Il design col quale è proposta la Tribute to Doha è puramente indicativo, in quanto la F.lli Razeto e Casareto è in grado di produrre maniglie con forme assolutamente custom, per il singolo cliente, disegnandole non solo per lui ma anche con lui. Stesso totale livello di personalizzazione può essere richiesto anche in termini di colori e di materiale di costruzione. Oltre all’ottone, utilizzato con trattamento galvanico per ottenere le tre colorazioni oro, rutenio nero e palladio, la maniglia può
essere richiesta anche in altri tipi di metallo, fino all’oro massiccio. Può anche essere richiesta con particolari lavorazioni di cesello, per riprodurre disegni o stemmi.
La maniglia è retroilluminata, sfrutta il sistema di trasmissione senza fili di dati ed energia, dal telaio alla porta, brevettato dall’Azienda. Oltre all’aspetto puramente estetico, a quello del lighting design che la luce offre, irradiando ed evidenziando i contorni della maniglia in modo da creare un effetto particolare, unico, il sistema ha anche un’importante valenza funzionale. Innanzi tutto, per la sicurezza: il caso di black-out nell’ambiente in cui è installata, consente di trovare immediatamente le vie di fuga anche al buio.
C’è poi la funzione “management” garantita dal led RGB che si trova all’interno della maniglia: può essere programmato per comunicare, attraverso codici cromatici universali, informazioni allo staff di servizio, dove verde e rosso, ad esempio, corrispondono all’informazione di accesso libero o meno. In totale sono disponibili 10 colori di luce e tre intensità diverse, regolabili direttamente dall'utente.
L’impugnatura free go viene quindi rivestita in polvere di diamanti che consentono un’ulteriore personalizzazione, utilizzando una lavorazione che consente di decorare a contrasto, disegnando e mettendo in risalto loghi, immagini, simboli, stemmi ecc. con una livello di precisione, dettaglio e finitura davvero strabilianti.

Back cover in Titanio
Affinchè l'impugnatura della maniglia possa riflettere la luce sulla porta e fornire informazioni è predisposta una maschera supporto che contenga l'impugnatura sulla parte posteriore.
La maschera supporto è prodotta in titanio , materiale ultra leggero e performante , che viene sinterizzato con macchinari tecnologicamente all'avanguardia.
La superficie del supporto è intarsiata per permettere alla luce di irradiare la porta creando giochi di luce .
Anche il profilo della mascherina può essere customizzata con diamanti incastonati rendendo la maniglia un gioiello ancora più prezioso.
In alternativa , l'impugnatura ricoperta di polvere di diamanti può essere avvolta nella parte posteriore da pelli pregiate a scelta, analogamente intarsiate per creare insoliti giochi di luce.

La tecnica di rivestimento Diamond Dust
La decorazione viene realizzata con polveri di diamante in grane molto fini (per la maggior parte delle applicazioni le dimensioni sono inferiori agli 0,3 mm).
Al fine di ottenere luci e tonalità diverse, creare contrasti ed evidenziare le figure e le forme dipinte con la Diamond Dust, sono usati diamanti naturali e diamanti man-made, così da ampliare la gamma di colorazioni.
È bene precisare che non vi è differenza strutturale tra diamante naturale e diamante man-made: infatti, grazie alla riproduzione delle condizioni presenti in natura per la nascita del diamante sulla superficie della Terra, l’uomo ha appositamente creato in laboratorio il processo di sintesi del carbonio, elemento di cui è composto il diamante, realizzando appunto il cosiddetto “man-made diamond”, diamante che mantiene le stesse caratteristiche fisiche e chimiche di quello naturale, senza però dover procedere con un’estrazione in miniera. Attualmente la gamma di colorazioni disponibili comprende le tonalità di bianco, nero, giallo, oro e cromato.

Tecnica di realizzazione delle decorazioni
Le decorazioni diamantate sono eseguite artigianalmente e tutta la produzione è Made in Italy: dal concept iniziale allo studio e allo sviluppo delle tecniche realizzative (protette da brevetti), tutto è italiano al 100%. La tecnica di realizzazione prevede più fasi che possiamo così riassumere: inizialmente viene studiato il supporto sul quale deve essere applicata la diamond dust e i relativi dettagli che si desidera vi siano all’interno. Un operatore specializzato acquisisce tali informazioni e incide su una superficie semirigida, applicata al supporto stesso, i tratti più importanti della
decorazione che si vuole creare. Il pezzo è così pronto per passare allo step della deposizione della diamond dust: i diamanti, sfruttando i tratti disegnati nella fase precedente, vengono così fissati a mano sul supporto, in modo talmente accurato da riprodurre fedelmente e con notevole dettaglio il disegno o le scritte che si vogliono raffigurare. Questa fase è particolarmente lunga nelle decorazioni complesse, ricche di particolari, per le quali c’è la necessità di assicurarsi attentamente che ogni diamante sia posizionato in modo corretto.
Una volta terminata la deposizione del diamante, si procede a un’innovativa tecnica d’incapsulamento dello stesso, tramite un trattamento con particolari resine epossidiche. Il vantaggio che tale tecnica comporta non sta solo nel riuscire ad ancorare saldamente il diamante al suo supporto, ma, soprattutto, nel lasciare esposta la parte in superficie per ottenere un effetto di luce unico e, al contempo, dare la possibilità, il piacere di toccare il rivestimento in diamante ma senza il rischio di scalfirlo. Per la complessità del trattamento, ogni decorazione deve poi essere finita e lucidata con cura, con processi che richiedono anch’essi lavorazioni di grande attenzione e pregio.


I diamanti naturali taglio brillante incastonati sulla maniglia gioiello
Il nostro progetto è stato reso possibile grazie ai partner che anno lavorato in sinergia con noi per creare le maniglie più preziose al mondo. Attore principale in questo senso è la Dblux Italia, broker di levatura internazionale nella commercializzazione di diamanti, che metterà a disposizione del cliente un tecnico modellista e uno diamanter, per il quale disegneranno e prepareranno assieme i diamanti richiesti su ogni maniglia. L’azienda vicentina rilascerà poi una certificazione che attesterà gli standard qualitativi e gemmologici delle pietre preziose presenti su ogni singolo esemplare. Tutte le certificazioni internazionali che accompagneranno i preziosi, saranno disponibili in forma cartacea e digitale.
Difficile quindi parlare di prezzi, perché il livello di personalizzazione proposta è così ampio da rendere impossibile un listino, ma l’azienda lascia trapelare una valutazione massima che potrebbe giungere fino ai 100.000 euro a supporto, cioè quel 100K che è il nickname col quale è nato il concept della maniglia gioiello Tribute to Doha.

I diamanti naturali taglio brillante Top Make incastonati sulla maniglia possiedono caratteristiche concettualmente e tecnicamente innovative, provenendo da un unico punto di lavorazione/taglio, dove il controllo qualità è totalmente integrato nel processo.
Il risultato di questo schema ha permesso di avere a disposizione, seppure con diverse opzioni di colore e purezza, diamanti tagliati in maniera eccellente, uniforme e proporzionalmente identica.
La resa superiore di questi diamanti incassati nella maniglia gioiello Tribute to Doha, è inequivocabilmente visibile e percepibile anche da un occhio inesperto. Se messi a confronto con altri diamanti,o gioielli , anche dei non professionisti in materia noteranno la differenza.

F.lli Razeto & Casareto insieme ad Amer Yachts al Qatar International Boat Show 2015
Per l’edizione 2015 del Qatar International Boat Show, evento che vedrà il lancio in anteprima mondiale della preziosa ed esclusiva maniglia gioiello, Tribute to Doha, Andreo Razeto, CEO della F.lli Razeto & Casareto S.p.A., ha voluto dare risalto all’importanza che l’incontro e la sinergia tra eccellenze riveste nel successo del made in Italy nautico, realizzando un’operazione di co-branding con una delle realtà più qualificate della cantieristica nautica italiana di lusso: Amer Yachts. Le tante affinità che identificano la mission dei due marchi, condivise con Barbara Amerio, titolare del Cantiere - investimenti nella ricerca per l'aggiornamento dei propri modelli e per il lancio dei nuovi; flessibilità dei prodotti per rispondere alle esigenze dei diversi mercati internazionali; miglioramento del servizio post-vendita; investimento nella formazione dei lavoratori; dare forza all’azienda reinvestendo i profitti; rispetto dei fornitori per garantire la qualità; creare sinergie
qualificate in settori innovativi; condivisione delle esperienze ecc. – hanno reso facile l’accordo che porterà le due realtà liguri a partecipare assieme alla rassegna. In esposizione a Doha, oltre alle preziose maniglie dell’azienda sorese, ci sarà un motoryacht della gamma Amer Yacht, ma verrà anche presentata la prima unità del modello Amer 94 a essere stata dotata di una tripla propulsione e motorizzazione Volvo Penta IPS. Una barca che segna un deciso passo avanti in termini tecnologici rispetto al mercato, poiché si tratta della prima unità di tali dimensioni a utilizzare questo tipo di soluzione, così efficiente e proiettata al futuro.

www.tributetodoha.com
press@tributetodoha.com