Home > Servizi > eSailing Cup > Dall’app alle finali in mare: grande successo per la eSailing Cup

Tag in evidenza:

Dall’app alle finali in mare: grande successo per la eSailing Cup

 Stampa articolo
eSailing Cup
eSailing Cup

La prima edizione delle finali della eSailing Cup si è svolta dal 26 al 28 maggio in una cornice ideale, il mare di Villasimius, che ha incantato i partecipanti e i loro accompagnatori, e in un contesto che tutti si augurano di ritrovare così anche il prossimo anno, per l’edizione 2018: condizioni di mare e di vento ideali, grande disponibilità da parte dei giudici FIV, un’organizzazione perfetta e calorosa offerta dalla locale sezione della Lega Navale e tanta voglia di stare in mare e divertirsi, godendo delle bellezze che offre quell’angolo di Sardegna.

advertising

Ricordiamo che la eSailing Cup è il primo evento velico che prevede una parte on line, tramite un’app, durante la quale i partecipanti si sono sfidati da febbraio ad aprile in un gioco che simula la regata e che alla fine ha decretato i finalisti, mentre le finali si svolgono in mare nello stesso luogo riprodotto nel gioco, ossia il mare di Villasimius, nell’Area Marina Protetta di Capo Carbonara.

I partecipanti erano divisi in tre categorie: senior, di età da 18 anni in su, che regatavano con i laser; juniores, di età compresa tra i 13 e i 17 anni, con gli O’pen Bic, e infine i cadetti, dai 6 ai 12 anni, che vista l’età hanno svolto il gioco vela, simulando una regata, a bordo di O’pen Bic con vele piccole.

Dopo una prima giornata annullata per troppo vento, il secondo e il terzo giorno il levante ha offerto condizioni ideali, essendo il campo di regata a ridosso della penisola di Capo Carbonara: un vento costante intorno ai 10 nodi il primo giorno e ai 14 nodi il secondo, con mare piatto, ha permesso lo svolgimento di sei prove per i senior e i juniores, decretando così i vincitori tra i finalisti delle regate virtuali, giunti a Villasimius dalle più lontane regioni italiane e anche dagli Stati Uniti. I primi tre classificati sono stati Elisabetta Pisanello (proveniente da Gallipoli), Chiara Serra (da Gallipoli) e Tommaso Tranà (da Porto Potenza Picena) tra i ragazzi, con gli O’pen Bic, mentre tra i senior, sui laser, i primi tre sono stati Gualtiero Rondena (da Verbania), Giuseppe Demeo (da Crema) e Marco Lentini (da Chicago).

Il successo di questa prima edizione diventa ora un grande stimolo per ripetere un’esperienza unica e originale, che offre agli appassionati di vela, giovani e grandi, la possibilità di partecipare a una regata ufficiale della FIV consentendo di vivere le atmosfere uniche della competizione velica in un clima festoso e in un ambiente di rara bellezza naturale, dove le trasparenze del mare e la temperatura piacevole si uniscono a condizioni di vento sempre favorevoli. Appuntamento al 2018!

Le ultime notizie di oggi