Home > Regate > Panerai Classic Yachts Challenge > Antigua Classic Yacht Regatta: a Janley il premio Panerai

Tag in evidenza:

Antigua Classic Yacht Regatta: a Janley il premio Panerai

 Stampa articolo
Antigua Classic Yacht Regatta 2016
Antigua Classic Yacht Regatta 2016

APRILE 2016 - Si è conclusa con la vittoria di Janley, che ha ricevuto l’orologio Panerai in palio, la ventinovesima edizione della Antigua Classic Yacht Regatta, tenutasi ad Antigua dal 13 al 19 aprile. Lo sloop bermudiano del 1948 ha vinto il prestigioso trofeo offerto dal marchio fiorentino di alta orologeria sportiva Officine Panerai superando quaranta imbarcazioni d’epoca tra le più belle al mondo e ha così aggiunto il proprio nome all’albo d’oro del Panerai Classic Yachts Challenge 2016, il circuito internazionale di regate riservato alle barche a vela d’epoca e classiche, giunto quest’anno alla dodicesima edizione.

advertising

Janley è un modello di Pacific Cruising Class, uno sloop bermudiano lungo 14 metri costruito in mogano e quercia nel 1948 presso il cantiere Kettenburg di San Diego, in California. La barca ha regatato per molto tempo lungo la costa occidentale degli Stati Uniti e preso parte a competizioni importanti come la Transpac e la Lipton Cup. Nel 2014 è stata acquistata dai nuovi armatori e sottoposta a un importante restauro effettuato presso il locale cantiere Woodstock Boatbuilders. 

La flotta dell’Antigua Classic Yacht Regatta 2016 è stata suddivisa in cinque categorie (Vintage, Classic, Traditional, Classic GRP, Spirit of Tradition) e in altri sottogruppi. Quattro le regate disputate, di lunghezza variabile tra 11 e oltre 20 miglia, ognuna identificata da un nome: Old Road, Butterfly, Kenny Coombs Memorial Cannon Race, e Windward Race. Tra le imbarcazioni partecipanti, ben sette hanno conquistato il primo posto di classe in tutte e quattro le regate alle quali hanno partecipato (The Blue Peter, Mary Rose, Janley, Argo, Heron, Dragonera, Wild Horses).

Nella categoria Vintage A la vittoria è andata al cutter bermudiano The Blue Peter del 1930, diventata una presenza storica al Panerai Classic Yachts Challenge per avere partecipato a quasi tutte le regate del circuito disputate nel corso delle ultime stagioni. A 90 anni dal varo, l’americana Mary Rose, alla sua decima partecipazione alla Antigua Classic, ha vinto nella categoria Vintage B. La sopracitata Janley ha invece conquistato il più alto gradino del podio nella categoria Vintage C.

La sfida tra i giganti della vela, che correvano nella categoria Classic A, è stata vinta dalla goletta aurica a tre alberi Adix del 1984, che ha battuto il 36 metri Alexa of London del 1992 e il 43 metri Columbia del 2014. Nei raggruppamenti Classic B, C e D le vittorie sono andate rispettivamente all’imbarcazione scuola Argo del 2005, Heron del 1928 e Paloma VI del 1964.

Con la vittoria nel raggruppamento Traditional Racing, l’imbarcazione Zemi ha tenuto alto l’onore dei Carriacou Sloops, le robuste imbarcazioni a vela particolarmente diffuse ad Antigua. Frolic e Lazy Leg hanno vinto rispettivamente tra i Classic GRP Racing A e B (imbarcazioni classiche costruite in vetroresina).

Infine, tra gli Spirit of Tradition (barche di recente costruzione che si rifanno a linee classiche), la vittoria è andata a Dragonera del 1994 in Classe A e Wild Horses in Classe B, un modello di W-Class del 1997. Entrambe le imbarcazioni sono state progettate dallo stesso architetto navale, l’americano Joel White.

Anche quest’anno si è disputata la Single Handed Race, competizione riservata alle barche condotte in solitario dal solo skipper. A questo confronto in mare, svoltosi il 14 aprile al largo della costa meridionale di Antigua, hanno partecipato 11 imbarcazioni. Tra gli Spirit of Tradition ha vinto Free Spirit, un modello di Spirit 56. Nella categoria Oltre 14 metri ha vinto Sorca, goletta di 17 metri del 1978, mentre in quella Inferiore a 14 metri ha vinto il Folkboat inglese Lorema del 1942.

Numerosi i premi assegnati in occasione del Concorso di Eleganza, dove la barca d’epoca vincitrice assoluta è risultata essere Nordwind, lo yawl bermudiano lungo 25 metri costruito in Germania nel 1939 un tempo adibito all’addestramento velico dei cadetti della Kriegsmarine.

Il Panerai Classic Yachts Challenge proseguirà con la tappa francese di Les Voiles d’Antibes, in programma dall’1 al 5 giugno presso l’omonima città della Costa Azzurra, primo appuntamento del Circuito Mediterraneo.

OFFICINE PANERAI

Fondata nel 1860 a Firenze come laboratorio, negozio e scuola di orologeria, Officine Panerai è stata per anni il fornitore di strumenti di precisione per la Marina Militare Italiana, soprattutto per le esigenze dei corpi speciali subacquei. I progetti sviluppati in questo periodo – tra cui gli orologi Luminor e Radiomir - sono stati coperti dal segreto militare per anni e il loro lancio sul mercato internazionale è avvenuto in seguito all’acquisizione del marchio da parte del gruppo Richemont nel 1997. Oggi Officine Panerai sviluppa e produce nella manifattura di Neuchâtel i propri movimenti e orologi, sintesi tra design e storia italiani e maestria manifatturiera svizzera, che sono venduti attraverso un’esclusiva rete di distributori e nelle boutique monomarca nel mondo.

www.panerai.com www.facebook.com/paneraiofficial www.twitter.com/paneraiofficial www.instagram.com/panerai

PANERAI CLASSIC YACHTS CHALLENGE

In onore del proprio storico legame con il mare, Officine Panerai si impegna da anni nella promozione della cultura della vela classica mediante la sponsorizzazione del Panerai Classic Yachts Challenge, il principale circuito internazionale di regate per barche a vela d’epoca. Nel 2007 la società ha acquistato e restaurato il ketch bermudiano Eilean, costruito nel 1936 nei leggendari cantieri Fife di Fairlie, oggi ambasciatore del marchio in occasione dei raduni di barche a vela d’epoca.

www.paneraiclassicyachtschallenge.com www.eilean.it www.youtube.com/pcycofficial

La Panerai Guide to Classic Yachts è disponibile per il download all’indirizzo: www.paneraiclassicyachtschallenge.com/panerai-guide- to-classic-yachts/ 

Le ultime notizie di oggi