Platoon Aviation sarà presentato in anteprima a Palma del Mallorca per iniziare la difesa del suo titolo 52 SUPER SERIES

Platoon Aviation sarà presentato in anteprima a Palma del Mallorca per iniziare la difesa del suo titolo 52 SUPER SERIES

52 Super Series: Platoon Aviation, in anteprima a Palma del Mallorca

Sport

24/04/2024 - 14:15
advertising

Gli attuali campioni della 52 SUPER SERIES, guidati dall’armatore-timoniere Harm Müller-Sperer, affrontano la difesa del loro titolo con un nuovo TP52 costruito a Valencia. Ora sotto il nome di Platoon Aviation, cercherà i primi punti della stagione nella baia di Palma, dove la 52 SUPER SERIES Palmavela Sailing Week si terrà dal 27 aprile al 2 maggio.

Il nuovo TP52, un gemello di Alegre progettato da Botín Partners e costruito nel cantiere navale spagnolo King Marine, è stato lanciato all'inizio di aprile e finora il team è stato in grado di godersi solo una settimana di allenamento nelle acque di Valencia. Il team non è particolarmente preoccupato per la mancanza di tempo che hanno avuto con la loro nuova barca, che presenterà una decorazione attraente più sottile di quella del precedente, progettata da Vrolijk e lanciata nel 2018 .

Vasco Vascotto, tattico carismatico di Platoon Aviation, torna a dirigere le operazioni con il solito carisma e grinta:

"Affrontiamo la stagione fiduciosi di aver preso le giuste decisioni, con umiltà e disposti a lavorare sodo e in modo intelligente. Dobbiamo lasciarci alle spalle i titoli della scorsa stagione e concentraci in ogni regata quest’anno, le medaglie non aiutano a girare le maniglie e a vincere le regate, testa bassa e obbiettivi ben precisi. Tornare in acqua è uno stimolo sempre importante per me.”

Il tre volte Campione del mondo TP52, Harm Müller-Sprecer:

“Ci sono molti aspetti che dovremo mettere in opera per tornare a vincere il circuito e il titolo mondiale. Sarebbe bello che potessimo superare l’ultima stagione e navigare ancora meglio perchè abbiamo un grande equipaggio che è all'altezza delle circostanze.”

Müller-Sperer si fida dello stesso equipaggio con cui ha raggiunto i titoli del campionato mondiale TP52 e della 52 SUPER SERIES nel 2024.

"Jordi Calafat, campione olimpico e vincitore dell’America's Cup, è una voce molto importante nel gruppo. Se guardiamo la distribuzione del volume, la nostra è un barca molto diversa, ma è impossibile sapere cosa sarà fino a quando non affronteremo altre barche per imparare. C'è molto lavoro da fare in termini di calibrazione.”
Secondo l'opinione del doppio campione neozelandese della Coppa Amaerica, il trimmer Ross Halcrow:

"La nuova barca ha dato buone impressioni dall'inizio, come gli angoli del timone. Sarà divertente perché non avremo molto tempo per imparare e ci sono così tante buone barche, sta a noi imparare il più velocemente quanto possiamo esser competitivi. Ma sono sicuro che siamo all'altezza di una squadra forte, fa tutto parte del gioco. "
Calafat riflette sulle differenze rispetto al precedente progetto:

“Il nostro è leggermente diverso, lo stampo dello scafo è uguale a Alegre, ma abbiamo cambiato il layout per allargare di più il pozzetto in quanto ci piacciono i nostri  grinder un po 'più fuoribordo per la visione del timoniere. L'abbiamo modificato un po '. Abbiamo modificato alcune parte dei controlli. Ma non credo sia troppo una sfida. Penso che impareremo dalla barca abbastanza velocemente e come sempre si tratta più di come la navighiamo. Dobbiamo capire i punti di forza di questa barca e come usarli. Ma probabilmente più di tutto dobbiamo ridurre al minimo gli errori e ridurre al minimo le sanzioni. Ho navigato a Newport, soprattutto quando ero lì con la America Magic, ma è passato un po’ di tempo."

Dice l'asso spagnolo:

“E le condizioni possono essere molto diverse nella stessa regata, puoi ottenere un fronte e sarà super ventoso con la pioggia, o può essere leggero e nel complesso abbastanza imprevedibile, e quindi per la stagione molto diversa di quando navighiamo a Saint Tropez, Palma, Menorca, Valencia, dove sappiamo dove andare, quindi è una nuova sfida, nuovi luoghi. Mi piace correre vicino a casa (ride) ma è bene avere alcune nuove sfide, abbiamo una grande squadra e quindi sono sicuro che staremo bene."

 
PREVIOUS POST
Regata Nazionale 29er: più di cinquanta equipaggi giovanili in regata
NEXT POST
Al Windsurfing Club Cagliari i Campionati europei Nacra 15