Home > Istituzioni > Federazione Italiana Vela > Hempel World Cup Series Final 2019: a Marsiglia domani le prime regate

Hempel World Cup Series Final 2019: a Marsiglia domani le prime regate

 Stampa articolo
Finale delle Hempel World Cup Series 2019
Finale delle Hempel World Cup Series 2019

325 atleti da 40 nazioni si incontreranno a Marsiglia, Francia, per la Finale delle Hempel World Cup Series 2019. E proprio qui, in quella che sarà la sede per la vela delle Olimpiadi di Parigi 2024, gli equipaggi delle 10 classi olimpiche ed una flotta di Kiteboard, si sfideranno per conquistare il titolo di Campione delle Hempel World Cup Series 2019.
 
La serie è iniziata nel settembre 2018 ad Enoshima, in Giappone, la sede velica delle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020, prima di dirigersi a Miami, USA, a gennaio 2019 e, giusto un paio di mesi fa, a Genova per la prima tappa italiana. A Marsiglia ci saranno i migliori velisti di ogni classe, pronti a scendere in acqua già da martedì 4 giugno, fino alle Medal Race di sabato 8 e domenica 9 che chiuderanno le regate per il 2019.
 
Sarà dura la battaglia per la medaglia d’oro nella classe RS:X femminile tra le 27 windsurfiste. Lilian de Geus (NED) si presenta come favorita dopo aver vinto il Mondiale a classi unificate di Aarhus 2018 e più di recente il titolo europeo. Alla finale delle World Cup Series 2018, la de Geus aveva perso l’oro, vinto per un solo punto di vantaggio dall’israeliana Noga Geller, e quest’anno torna a Marsiglia per provare a riprenderlo.
Per l'Italia, Flavia Tartaglini (Guardia di Finanza), Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) e Veronica Fanciulli (CS Areonautica Militare).
 
Nell’RS:X maschile ci sono 32 atleti. Nella passata edizione i francesi avevano dominato nelle loro acque: Pierre Le Coq aveva vinto l’oro seguito da Thomas Goyard e Louis Giard, per un podio tutto francese. Goyard non sarà presente, ma Le Coq e Giard saranno sicuramente tra i più veloci della flotta.
Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza) e Matteo Camboni (Fiamme Azzurre) saranno presenti per l'Italia.
 
Tra i 26 Nacra 17, gli italiani Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) sono al primo posto della ranking dall’agosto del 2018, hanno vinto l’evento l’anno scorso e sono sicuramente l’equipaggio da battere alla World Cup Final 2019. I freschi vincitori del titolo europeo, Ben Saxton e Nicola Boniface, non saranno a Marsiglia, ma i vice campioni, britannici come i primi, John Gimson and Anna Burnet sono presenti e mirano ad un posto sul podio. Con loro ci saranno quattro equipaggi francesi, tra questi i pluricampioni mondiali di classe, Billy Besson e Marie Riou, i quinti al mondo Gemma Jones e Jason Saunders (NZL), i campioni a Rio 2016 Santiago Lange e Cecilia Carranza Saroli (ARG) e gli italiani, noni nella ranking mondiale, Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene). Per l'Italia anche Lorenzo Bressani (CC Aniene) e Cecilia Zorzi (Marina Militare) e Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia della Vela Roma).

advertising

Nei 470 ci sono 29 equipaggi negli uomini e 25 nelle donne. Nelle ragazze ci sono buone speranze per le neo Campionesse Europee Camille Lecointre e Aloise Retornaz (FRA), ma anche per le vincitrice dell’oro a Rio Hannah Mills e Eilidh McIntyre (GBR) e per le prime della ranking, le giapponesi Ai Kondo Yoshida e Miho Yoshioka.
Elena Berta (CS Aeronautica Militare) e Bianca Caruso (Marina Militare) e Benedetta Di Salle (Marina Militare) e Alessandra Dubbini (SV Guardia di Finanza) per l'Italia.
Negli uomini occhi puntati sugli australiani Mat Belcher e Wil Ryan, perché primi nella ranking da tempo immemore e a qualunque competizione partecipino sono visti come potenziali vincitori. Gli svedesi Anton Dahlberg e Fredrik Bergström, i francesi Kevin Peponnet e Jeremie Mion con gli spagnoli Jordi Xammar e Nicolás Rodriguez e cinque equipaggi giapponesi, faranno di tutto per battere gli australiani. Per l'Italia Matteo Capurro e Matteo Puppo (Yacht Club Italiano) e Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare).

Tra i 14 49er brillano i campioni del mondo in carica Sime e Mihovil Fantela (CRO), mentre tra le nove ragazze del 49erFX, ci sono le austriache Tanja Frank e Lorena Abicht. A rappresentare l'Italia Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare); Francesca Bergamo (YC Adriaco) e Alice Sinno (Marina Militare) e Carlotta Omari (Sirena CN Triestino) e Matilda Distefano (Soc. Triestina Vela) per le ragazze.
 
Dieci Laser saranno sulla linea di partenza e 11 saranno i Laser Radial - per l'Italia Carolina Albano (RYCC Savoia) e Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza), mentre saranno 13 i Finn con il bronzo olimpico Jonathan Lobert (FRA) e Max Salminen (SWE) tra i favoriti.

Per la prima volta nelle World Cup Series 2019 ci saranno i Kiteboard con 24 atleti a contendersi il titolo: i campioni del mondo 2018 Nico Parlier (FRA) e Daniela Moroz (USA) hanno da poco riconfermato il successo al 2019 Formula Kite World Championship sul lago di Garda, e daranno sicuramente il massimo nelle acque delle sede olimpica per il 2024.
 
18 in tutto gli equipaggi italiani presenti (elenco completo qui sotto) accompagnati da otto tecnici e dal direttore tecnico Michele Marchesini, affiancato a Marsiglia per le fasi finali anche dal Presidente FIV Francesco Ettorre. L'appuntamento francese assume più valore per la squadra azzurra perché sarà uno degli eventi indicatori per comporre la rappresentativa italiana che parteciperà al Test Event Olimpico di agosto ad Enoshima, per le classi già qualificate alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Le regate prenderanno il via domani, martedì 4 giugno alle 11 per tutte le classi; i 49er, 49erFX, Nacra 17 ed RS:X avranno regate di qualificazione fino a venerdì 7 per poi affrontare le Medal Race sabato 8, mentre i 470, Laser, Laser Radial e Finn concluderanno le regate di flotta sabato con le Medal Race in programma per domenica 9 giugno
 

Le ultime notizie di oggi