Home > Comunicazione > Press Mare > Grand Slam dell’Ika Kitefoil World Series: a Cagliari si vola

Tag in evidenza:

Grand Slam dell’Ika Kitefoil World Series: a Cagliari si vola

 Stampa articolo
Grand Slam Ika Kitefoil World Series, Cagliari
Grand Slam Ika Kitefoil World Series, Cagliari

La spiaggia del Poetto, a Cagliari, è già un fiorire di colori per le ali dei Kiter pronti a darsi battaglia nel Golfo degli Angeli per la terza tappa del Grand Slam dell’Ika Kitefoil World Series: un appuntamento importante in considerazione dell’ingresso della classe nelle discipline olimpiche da Parigi 2024. 43 atleti da 19 nazioni, Nuova Zelanda compresa, radunati sulla spiaggia dove stazionano poco, solo il tempo di armare il Kite. Qui il vento non tradisce e non si fa attendere. Quattro giorni di gare, da giovedì a domenica 10, con il ritmo di sei gare al giorno fino a sabato e finali nell’ultimo giorno.

advertising

Cagliari è la terza di cinque tappe: la prima a Gizzeria (Catanzaro), la seconda a Traunsee (Austria), la terza nel capoluogo sardo - dove il punteggio è più alto grazie al rating assegnato all’evento - quindi Fuerteventura e Gran Canaria, che chiuderà la serie iniziando a delineare la testa della flotta. I percorsi sono quelli tradizionali bolina-poppa con le doppie boe ai passaggi, e la possibilità di scegliere quella migliore. Le regate sono tutte tarate su un tempo di 12/13 minuti per un percorso di 0,8 – 1 miglio e l’arrivo è sempre posizionato verso terra per rendere ogni volta spettacolare tutte le gare.

Tra gli atleti più forti Axel Mazella (Fra), che conduce la classifica dell’IKA Kitefoiling world Series  con 597 punti, seguito da Denis Taradin (Rus) a 591 e Theo De Ramecourt (Fra) 588. Primo degli italiani con 426, è Valerio Venturi al 12° posto, seguito da Sofia Tomasoni al 15° con 363 punti, e da Tiana Laporte al  16° con 321.

Grand Slam Ika Kitefoil World Series, Cagliari
Grand Slam Ika Kitefoil World Series, Cagliari

Per Mirco Babini, presidente di IKA: “E' il decimo anno che si svolgono regate internazionali al Poetto. Cagliari ha una vocazione storica nel mondo del kite. Da subito si è pensato di raggiungere una dimensione internazionale, ma il futuro è rappresentato da un'accademia della disciplina".

Giovanni Chessa, Assessore al Turismo della Regione Autonoma della Sardegna): “La Sardegna è l’isola dello sport. Tramite eventi come il Sardinia Grand Slam, stiamo cercando di superare gli effetti della pandemia e andare oltre: l’offerta che può dare questa bellissima isola, è un tesoro che vogliamo riscoprire: solo quest’anno abbiamo in programma 20 eventi mondiali”.

Alessandro Sorgia, Assessore al Turismo e Promozione del Comune di Cagliari: “Il Sardinia Grand Slam fa sì che questi atleti diventino testimonial della nostra regione e della nostra città, e che possano tornare qui per le vacanze, assieme ad amici e conoscenti”.

Alessandro Guarracino, Assessore Ambiente e Politiche del mare: “Credo che gli sport velici possano essere un veicolo promozionale di fondamentale importanza per la tutela del mare. Sarebbe bello ricavare uno spazio al Poetto per svolgere questa attività durante tutto l'arco dell'anno”.

Bruno Perra, Presidente del CONI Sardegna: “Lo sport porta in Sardegna gente da tutto il mondo che può godere di splendidi scenari come questo. Lo sport italiano sta vivendo uno dei momenti più belli della sua storia e siamo convinti che ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 andrà ancora meglio. Possiamo diventare sempre più grandi".

Gian Domenico Nieddu, presidente del Comitato Organizzatore: “Come organizzatori siamo attenti alla tutela e alla salvaguardia del mare. Con Milena Spada, siamo riusciti a mettere in campo una serie di iniziative che mirano a sviluppare una maggiore coscienza collettiva verso l’importanza di questo tema”.

Emanuela di Mundo

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare