Home > Comunicazione > Press Mare > Finali Prada Cup: Luna Rossa avanti 4 a 0 su Ineos Team UK

Finali Prada Cup: Luna Rossa avanti 4 a 0 su Ineos Team UK

 Stampa articolo
Luna Rossa Prada Pirelli Team vs Ineos Team UK, Photo Credit: COR36 / Studio Borlenghi
Luna Rossa Prada Pirelli Team vs Ineos Team UK, Photo Credit: COR36 / Studio Borlenghi

Luna Rossa Prada Pirelli e Ineos Team UK hanno appena concluso la seconda giornata delle regate finali della Prada Cup e il risultato è netto: il team italiano conduce 4 a 0 sugli inglesi!

advertising

Molto combattuta la prima regata che, forse per la prima volta in questa 36ma edizione, ci ha ricordato che l'America's Cup e una sfida di match race. Dopo la partenza vinta dal duo Checco Bruni & Jimmy Spithill, la nostra barca ha ingaggiato una lunga sfida a suon di virate di copertura sulla barca inglese, timonata da Sir Ben Ainslie, che non ha però avuto scampo, tenuto a distanza di sicurezza fino all'ultima poppa. Luna Rossa ha effettuato un prestart privo di sbavature ma è stata la barca inglese che, nei rifuti di vento di Luna Rossa, ha sbagliato la valutazione dello "spazio/tempo", il time on distance, che la separava dalla partenza, trovandosi così in ritardo sin dalle prime battute.

Photo Credit: COR36 / Studio Borlenghi
Photo Credit: COR36 / Studio Borlenghi

Anche la seconda prova è stata decisa da un errore degli inglesi nel prestart. A pochi secondi dal via abbiamo assistito, infatti, a uno spettacolare quanto pericoloso decollo di Britannia che per un attimo ha riportato alla mente ciò che era accaduto qualche settimana fa a Patriot, la barca americana del team American Magic del New York Yacht Club, rovinosamente capovolta per un colpo di vento dopo una manovra. Gli inglesi oggi sono invece riusciti a gestire la situazione, lascando la randa e riportando rapidamente in assetto di navigazione foiling la loro barca e salvando anche la partenza comunque vinta da Luna Rossa. La conduzione e le manovre quasi sempre impeccabili e le scelte tattiche coordinate dal randista Pietro Sibello hanno permesso di mantenere sempre il controllo sull'avversario, che negli ultimi due lati ha perso ogni speranza di recupero a causa di un significativo salto di vento sulla destra del campo, che gli ha impedito scelte tattiche alternative fornendo viceversa a Luna Rossa un vantaggio ulteriore da poter gestire.

Photo Credit: COR36 / Studio Borlenghi
Photo Credit: COR36 / Studio Borlenghi

È chiaro che portandosi sul 4 a 0 Luna Rossa è in una posizione di grande vantaggio, non tanto per i numeri, pur netti, ma perché ha dimostrato di essere una barca molto performante in tutte le condizioni di vento e, soprattutto, con un pozzetto fortissimo nelle partenze, dove l'avversario, un fuoriclasse come Ben Ainslie, è apparso decisamente più in  difficoltà.

Nelle dichiarazioni in diretta Sir Ben è apparso decisamente teso rispetto al suo aplomb britannico e ha fatto una onesta autocritica, dicendo di aver commesso troppi errori da non ripetere. Tuttavia le performance di Britannia sono apparse equivalenti a quelle di Luna Rossa, ponendo la differenza soprattutto sulla conduzione. Da parte di Luna Rossa,  James Spithill ha dichiarato che i prossimi due giorni senza regate saranno dedicati agli sviluppi già programmati, con il chiaro intento di non mollare di un millimetro e, anzi, "picchiare come un martello". 

Il prossimo appuntamento previsto per la notte tra martedì 17 e mercoledì 18 febbraio per il terzo giorno di regate della finale di Prada Cup è stato annullato a causa di un allerta Covid che, come da legge neozelandese, prevede una sospensione di almeno 72 ore delle attività pubbliche e sociali. Non è stata ancora comunicata la data del prossimo match ma potrebbe venir disputato venerdì 19 febbraio (notte di giovedì 18 in Italia).

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare