Home > Comunicazione > Press Mare > ORC World Championship di Sebenico: una lunga impegnativa

Tag in evidenza:

ORC World Championship di Sebenico: una lunga impegnativa

 Stampa articolo
ORC World Championship: una lunga impegnativa
ORC World Championship: una lunga impegnativa

E’ stata una regata molto impegnativa quella che ha aperto l’ORC World Championship di Sebenico. Le 133 miglia del percorso sono state rese particolarmente difficili da interpretare per i continui passaggi dentro e fuori dalle decine di bellissime isole disseminate lungo la costa di Sebenico, in Croazia.

advertising

Il vento poi, abbastanza deciso alla partenza,  ha avuto fasi alterne durante tutta la rota, per andare quasi a scomparire verso le prime ore dell’alba, portando scompiglio tra le flotte B e C dove chi era nelle posizioni di testa è stato surclassato da chi, nelle retrovie è riuscito ad avere aria per rimontare.

ORC World Championship: una lunga impegnativa
ORC World Championship: una lunga impegnativa

In classe A Air Is Blue di Roberto Monti  è primo in classifica seguito da Xio di  Marco Serafini con Tommaso Chieffi, mentre al quarto posto ancora un italiano Altair 3, lo Scuderia 50 di Sandro Paniccia.

In classe B due Swan 42 salgono sul podio della prima prova con un primo e un secondo : sono Selene di  Massimo De Campo  e Digital Bravo di  Alberto Franchi .

La classe C è stata dominata dall’Italia Yachts 11.98 Sugar 3, condotto da Sandro Montefusco, seguito da Hebe (CZE) e da TanitIV (ESP).  La serie prosegue domani con le regate a bastone, bolina – poppa, e così fino alla conclusione del campionato, l’8 giugno. 

ORC World Championship: una lunga impegnativa
ORC World Championship: una lunga impegnativa

Le ultime notizie di oggi