Home > Comunicazione > Press Mare > Colman, il Crazy Kiwi, 16mo alla Vendée Globe dopo aver disalberato

Colman, il Crazy Kiwi, 16mo alla Vendée Globe dopo aver disalberato

 Stampa articolo

Conrad Colman
Conrad Colman

advertising

Dopo aver disalberato la notte dello scorso 10 febbraio, quando si trovava in decima posizione a circa 250 miglia a ovest di Lisbona, in Portogallo, Colman è riuscito a mettere su una soluzione di fortuna  che gli ha permesso riuscire a percorrere le ultime 740 miglia delle 27.440 nautica miglia navigate da quando partì da Les Sables d'Olonne lo scorso 6 novembre 2016. Al momento della perdita dell’albero Colman era 10°, un piazzamento che poteva essere considerato senz’altro brillante. Ma il 16° posto conquistato oggi assume un aspetto quasi eroico, considerando che il giovane velista soprannominato “crazy kiwi” non solo è stato capace di far fronte alla difficile situazione tecnica, riuscendo a mettere un po’ di tela al vento e a governarla, ma portando la barca al traguardo dopo aver sofferto letteralmente la fame, poiché aveva esaurito ogni riserva di cibo a bordo, anche le razioni d’emergenza presenti nella zattera di salvataggio. Mercoledì scorso aveva confermato che tutto ciò che aveva ancora di commestibile a bordo erano due biscotti.

Colman ha tagliato il traguardo in alle 1400 UTC di oggi. Il tempo trascorso in mare è stato di 110 giorni, 1 ora 58 minuti e 41 secondi. Ha navigato per 27.929 miglia alla media di 10,57 nodi.

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare