Attività MSC

Attività MSC

Il Gruppo MSC apre le porte a 130 ragazzi di 60 paesi

Servizio

30/06/2022 - 12:55
advertising

Oggi pomeriggio alle ore 15.00 il Gruppo MSC aprirà le porte dell'MSC Sporting Center di Sorrento a 130 bambini e ragazzi tra i 12 e i 18 anni provenienti da 60 paesi di tutto il mondo per avvicinarli al settore marittimo e sensibilizzarli sul rispetto del mare e dell'ambiente. Una giornata di formazione intitolata "Il trasporto marittimo e il turismo come motori di un futuro sostenibile", in cui i ragazzi si cimenteranno con il simulatore di navigazione presente nella struttura di MSC - uno dei più avanzati in Europa utilizzato dai marittimi di tutto il mondo per i percorsi di formazione professionale - nelle manovre di ingresso e di uscita di una nave da crociera nel porto di Napoli. La giornata vedrà poi il coinvolgimento dei giovani in diverse attività legate alla tradizione e al rispetto dell'ecosistema, imparando ad eseguire nodi marinari da un capitano di lungo corso, ed esplorando un'area marina protetta insieme a un team di esperti biologi.

"Il Gruppo MSC è una delle realtà private al mondo che maggiormente investe per la ricerca e lo sviluppo di tecnologie sempre nuove da impiegare sulle proprie navi per la riduzione dell'impatto ambientale. Tecnologie che poi possono essere utili anche in altri comparti. Basti pensare alle 'fuel cells', in grado di convertire il calore generato negli impianti di scarico per generare nuova energia da utilizzare con i sistemi della nave, oppure al progetto della prima grande nave da crociera al mondo alimentata a idrogeno che stiamo portando avanti con Fincantieri e Snam" , ha sottolineato Leonardo Massa, Managing Director MSC Crociere "Il coinvolgimento e la sensibilizzazione dei ragazzi fa parte di questo percorso del Gruppo MSC verso un mondo sempre più sostenibile, perché saranno loro che si occuperanno del nostro pianeta quando diventeranno adulti". 

L'iniziativa rientra all'interno del primo Global Youth Tourism Summit, in programma a Sorrento dal 27 giugno al 3 luglio incentrato sul tema del Turismo Sostenibile Internazionale e sul rapporto tra gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e il settore turistico. Si tratta di un appuntamento che ha l'obiettivo di aiutare le nuove generazioni a contribuire alla costruzione di un settore che combini sostenibilità, cultura, gastronomia, innovazione e azione per il clima, offrendo una piattaforma unica per condividere e discutere idee, visioni e proposte innovative per il futuro del turismo sostenibile. 

Pierfrancesco Vago, presidente del Comitato Esecutivo di MSC Foundation e presidente esecutivo della Divisione Crociere del Gruppo MSC e di Grandi Navi Veloci, terrà una masterclass sulle crociere e il turismo sostenibile, mentre lo storico comandante Raffaele Russo supervisionerà le attività nel simulatore di navigazione e il workshop sui nodi marittimi.

In serata un evento celebrativo alla presenza del Ministro del Turismo Massimo Garavaglia e delle autorità locali riunirà i bambini, i ragazzi, i genitori accompagnatori con i ministri e le delegazioni ministeriali, i rappresentanti dei governi, i partner del Summit, i delegati dell'UNWTO e altre importanti istituzioni delle Nazioni Unite, oltre a personaggi celebri come il calciatore Didier Drogba e la showgirl Valeria Mazza, insieme ai vertici del Gruppo MSC.

Oltre a collaborare con l'Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite (UNWTO) in qualità di sponsor principali, MSC Foundation e il Gruppo MSC contribuiranno, con una serie di iniziative e attività congiunte, ad arricchire il programma dell'evento condividendo con i ragazzi il know-how e un'esperienza unici nel campo del turismo responsabile.

Sabato 2 luglio, inoltre, si svolgerà l'escursione sul campo, Esplorando le ricche risorse dei nostri mari, in collaborazione con l'ONG italiana Marevivo. Il viaggio si articolerà in tre attività: un'escursione in barca, l'osservazione del mare con snorkeling, accompagnati da guide esperte e da un biologo marino.

Il direttore dell'UNWTO per l'Europa Alessandra Priante ha aggiunto: "Il turismo offre opportunità ai giovani. Ma i giovani danno al turismo l'opportunità di diventare più forte e resiliente. Siamo estremamente orgogliosi della nostra prima generazione di Giovani Attivi e Impegnati, che ha già dimostrato grandi promesse e un forte impegno a trasformare il turismo - a partire dalle loro comunità".

Rosalba Giugni, presidente Marevivo Onlus, ha dichiarato: "Marevivo, da quasi 40 anni, si impegna in azioni volte alla tutela del mare e dei suoi abitanti e lo fa soprattutto promuovendo iniziative di educazione ambientale che rappresentano la nostra stella polare sin dall'inizio, per accrescere nei giovani la conoscenza dei temi legati al mare e la consapevolezza di quanto sia importante proteggerlo."

advertising
PREVIOS POST
Assonautica: torna il Rally della Laguna, regata solidale
NEXT POST
Il Foiling Film Festival ha trovato i suoi vincitori