Home > Associazioni > Nautica Italiana > Nautica Italiana al Lloyd’s Register Yacht Seminar 2018 di Viareggio

Nautica Italiana al Lloyd’s Register Yacht Seminar 2018 di Viareggio

 Stampa articolo
Viareggio
Viareggio

Lloyd’s Register Yacht Seminar 2018: A Viareggio lo stato dell’arte della normativa navale internazionale

Viareggio, 23 novembre 2018 – Si è tenuto ieri nella cornice del Hotel Principe di Piemonte a Viareggio, alla presenza di oltre 150 tra tecnici e progettisti dei cantieri nautici italiani, il Lloyd’s Register Yacht Seminar. Come di consueto, Nautica Italiana ha patrocinato l'evento riconoscendone il valore formativo e di aggiornamento, a conferma dell'impegno dell'associazione a favore dei propri Soci ed a sostegno della qualità ed eccellenza della produzione cantieristica Nautica del Paese.

Il seminario ha affrontato le più importanti innovazioni normative e tecnologiche in ambito internazionale per il settore, qual: la cyber security sugli yacht, la sicurezza dei materiali di bordo pericolosi per la salute e l'ambiente, gli aggiornamenti del Large Yacht Code della MCA - Guardia Costiera del Regno Unito, il nuovo "polar code" dedicato agli Explorer yacht che navigano tra i ghiacci e le nuove notazioni di Classe per gli yacht a propulsioni ibride.

Il seminario si è infatti proposto di fornire un aggiornamento sulle nuove normative applicabili al progettazione e costruzione dello yacht sia da un punto di vista di classificazione che delle norme statutarie, evidenziando quali possono essere gli effetti per il progettista, il cantiere e per l’utente finale.

A sostegno del Workshop, Nautica Italiana ha presentato i dati aggiornati del mercato e della cantieristica nazionale ed internazionale dei grandi yacht, che confermano ancora una volta la leadership Italiana con uno share mondiale del portafoglio ordini del 41%, dove il 32% dei grandi yacht componenti la flotta mondiale, pari a 5300 unità, è stato costruito dai cantieri del nostro Paese.