Round Aeolian Race: Conclusa la 4^ Edizione, sarà ricordata per i record

Round Aeolian Race: Conclusa la 4^ Edizione, sarà ricordata per i record

Round Aeolian Race: Conclusa la 4^ Edizione, sarà ricordata per i record

Sport

04/10/2022 - 19:07
advertising

Si è conclusa in maniera più che positiva la IV edizione della Round Aeolian Race, la regata offshore che circumnaviga l’arcipelago delle Eolie, con ben 2 record superati. Il primo di tipo organizzativo per il n.ro di equipaggi partecipanti, che supera per la prima volta quota quaranta, a dimostrazione dell’attrattività e delle potenzialità di questa manifestazione accompagnata dalla impeccabile organizzazione dello Yacht Club Capo d’Orlando. Il secondo record è di tipo tecnico, quello del tempo di percorrenza delle 135 miglia del percorso, che da quest’anno scende a 21 ore 18 minuti e 50 secondi, grazie all’imbarcazione LISA R, dell’armatore abruzzese Giovanni di Vincenzo.

 La regata ha confermato la sua unicità, quella della possibilità di scelta del senso di percorrenza orario o antiorario; dopo la partenza infatti la flotta si è praticamente suddivisa a metà tra chi si è diretto verso Alicudi, e chi ha creduto invece nel senso antiorario, puntando prima sul versante est dell’arcipelago Eoliano. Ma anche la sua imprevedibilità, visto che quando le 2 flotte si sono riunite nell’ultimo bordo di rientro a Capo d’Orlando, il risultato era ancora apertissimo.  Sono stati infatti alcuni buchi di vento nelle ultime dieci miglia a determinare la classifica finale.

In Categoria Crociera Regata, la vittoria è andata a LISA R, ottimo secondo posto per  l’imbarcazione di casa FREEDOM di Patrizia Musarra, che si conferma una vera specialista di questa regata.  Al terzo posto la palermitana Joshua II di Salvatore Caradonna, anch’essa protagonista di una regata impeccabile.

Tra i multiscafi, vittoria per Minimole di Aldo Fumagalli che ha avuto la meglio su Met White Whales di Raffaele Brancati.

Nella versione Cruising con il percorso ridotto da 65 miglia, dopo un testa a testa durato l’intera regata, l’equipaggio siracusano di Le Coq Hardì di Corrado Rizza ha avuto ragione di Shaasa di Francesco Giopato, imbarcazione con equipaggio trevigiano. Terzo posto per la palermitana Le Due Lune di Fulvio Russo. 

 Nella notte tra venerdì e sabato sono stati registrati gli ultimi arrivi, con operatività anche notturna del Comitato di regata, che ha tenuto sempre sotto controllo lo svolgimento della regata resa impegnativa dalla presenza di onda formata che ha causato alcuni ritiri per rotture alle attrezzature veliche.

Nel pomeriggio sabato 1 ottobre, presso la Club House del marina di Capo d’Orlando si è svolta la cerimonia di premiazione, nella quale ha partecipato anche il Capitano di Vascello Giuseppe Cannatà in rappresentanza dello Stato Maggiore della Marina Militare per il ricordo dell’Amm.di Squadra Giovanni Iannucci a cui è stato intitolato da quest’anno il Trofeo Challenge assegnato alla Prima classificata in Categoria Crociera Regata.

Oltre i vincitori delle rispettive categorie, è stato consegnato un premio ricordo a tutti i partecipanti, oltre agli sponsor ed i soggetti che a vario titolo hanno contribuito al perfetto svolgimento della manifestazione che ha visto coinvolti oltre 300 velisti giunti da tutta Italia.

advertising
PREVIOS POST
Sanlorenzo premiata tra le Best Managed Companies 2022
NEXT POST
Barcolana per il sociale: regata e festa alla triestina della vela