Home > Approdi > Capo D'Orlando Marina > Nasce la Round Aeolian Race, 150 miglia di regata tra le Eolie

Tag in evidenza:

Nasce la Round Aeolian Race, 150 miglia di regata tra le Eolie

 Stampa articolo
Isole Eolie
Isole Eolie

Costituito da appena 2 mesi nella rinomata località turistica siciliana grazie alla base nautica ubicata presso lo splendido Marina inaugurato nel 2017 a tempi da record, ed ottenuta la affiliazione a Federvela, lo Yacht Club Capo d'Orlando, si appresta a fare il proprio ingresso nella vela d’altura Italiana con l’organizzazione di una regata off-shore che punta ad ambiziosi traguardi, ed a riportare in Sicilia le imbarcazioni più titolate del circuito italiano.

Le premesse ci sono tutte grazie ad un circolo composto da giovani regatanti assieme a velisti e armatori di grande esperienza tra cui l’Amm. Giovanni Iannucci, regatante esperto con alle spalle la partecipazione alla prima sfida italiana alla mitica Admiral’s Cup datata 1969, oltre al Fastnet e regate oceaniche, ufficiale di regata benemerito, componente del RORC e comandante di molte unità della M.M. tra cui il Vespucci, il Corsaro II e la Stella Polare, che nonostante l’età mantiene un entusiasmo d’altri tempi, il messinese Renato Irrera, vincitore con Albablu delle Middle Sea Race nel 1997, il marsalese Peppe Fornich, armatore di Sagola Biotrading finalista per il titolo di Velista dell’Anno appena 2 anni orsono.

Da questo mix è nata l’idea di Round Aeolian Race, una regata off-shore di circa 150 miglia che si snoda tra tutte e 7 le Isole Eolie con partenza/arrivo da Capo d’Orlando; manifestazione assolutamente unica per il grande valore tecnico data la notevole varietà di andature con cui gli equipaggi dovranno cimentarsi per la particolarità del percorso, ed unica per il fascino delle Eolie, isole dalla bellezza mozzafiato. Oltre a ciò Round Aeolian Race avrà un ulteriore elemento di assoluta innovazione: la possibilità di percorrere il percorso in senso orario o antiorario subito dopo la partenza, lasciando ad ogni equipaggio la facoltà di scelta sulla base delle condizioni meteo ritenute più favorevoli per la propria imbarcazione. Per il 2019, il Circolo ha programmato l’evento nei giorni 1-4 maggio, sia per la presenza di giorni festivi che possono agevolare gli equipaggi provenienti da altre regioni, sia per consentire la partecipazione in tempo utile alla Tre Golfi ed al campionato Italiano di Capri in programma dal 11 maggio in poi.

Le ultime notizie di oggi