Home > Yacht Club > Yacht Club Sanremo > Terzo giorno dell’Europeo 470, la pazienza premia i forti

Tag in evidenza:

Terzo giorno dell’Europeo 470, la pazienza premia i forti

 Stampa articolo
Terzo giorno dell’Europeo 470, la pazienza premia i forti
Terzo giorno dell’Europeo 470, la pazienza premia i forti

C’è voluta molta pazienza per organizzatori e regatanti del Campionato Europeo della classe olimpica 470, che si svolge, nelle acque di prospicienti il Marina degli Aregai con l’organizzazione dello Yacht Club Sanremo. 

advertising

Ma, dopo un’attesa durata diverse ore, il vento è finalmente arrivato e intorno alle 18, il Comitato di Regata ha potuto lanciare una prova, sia per i due gruppi maschili e misto che per la flotta femminile, riuscendo a far avanzare. Nella luce radente del tardo pomeriggio, con un vento da levante di una decina di nodi, poi andato ad aumentare fino a 15, i primi a prendere il via sono stati gli uomini del gruppo giallo, seguiti a breve da quelli del gruppo blu e ancora successivamente dalle donne. Tutti hanno concluso velocemente il percorso trapezoidale in poco più di 40 minuti.

Terzo giorno dell’Europeo 470, la pazienza premia i forti
Terzo giorno dell’Europeo 470, la pazienza premia i forti

La prova odierna ha contribuito a definire meglio la classifica provvisoria, concludendo anche la fase di qualificazione per gli uomini. Passano alla fase finale tutti gli equipaggi, suddivisi in due flotte Gold e Silver, con i primi 35 che da domani si giocheranno un posto nella medal race finale di martedì, riservata ai primi dieci.

Fra gli uomini vittoria di giornata è andata ai campioni europei in carica, gli svedesi Anton Dahlberg e Fredrik Bergstrom, che hanno preceduto i campioni australiani Mathew Belcher e Will Ryan che restano saldamente in testa alla classifica Open (che comprende anche i team non europei) grazie al percorso netto della prima giornata. 

“Ieri era il mio compleanno e non abbiamo potuto regatare, ma oggi il vento è stato dalla nostra e mi sono potuto concedere un bel regalo. Sono felicissimo di festeggiare con una vittoria.” Ha dichiarato il timoniere svedese Anton Dahlberg. 

Malgrado un dodicesimo parziale, gli austriaci David Bargehr e Lukas Maehr rimangono terzi, a pari punti con gli svedesi. Bene oggi gli spagnoli Jordi Xammar e Nicolas Rodriguez, terzi così come i greci Panagiotis Mantis e Pavlos Kagialis, che occupano rispettivamente la quarta e quinta posizione nella generale. Migliori degli italiani oggi Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò, che con un settimo parziale guadagnano qualche posizione riavvicinandosi ai connazionali Matteo Capurro e Matteo Puppo, che oggi scartano un sedicesimo. I due equipaggi italiani si trovano ora in diciottesima e ventesima piazza.

Terzo giorno dell’Europeo 470, la pazienza premia i forti
Terzo giorno dell’Europeo 470, la pazienza premia i forti

Fra le donne, che proseguono il campionato regatando in una sola flotta, la vittoria nella quarta regata della serie è andata alle polacche Agnieszka Skrzpulec e Jolanda Ogar, che recuperano qualche posizione nella generale che è ora guidata dalle israeliane Gil Cohen e Noha Lasry, oggi seconde e dalle britanniche Hannah Mills e Eilidh McIntyre. Terze, grazie a prove molto continue, le francesi Camille Lecointre e Aloise Retornaz, un solo punto davanti alle olandesi Afrodite Zegers e Lobke Berkhout, forti pretendenti a un risultato di valore, così come le spagnole Silvia Mas Depares e Patricia Cantero Reina. Testa a testa fra i due equipaggi italiani nella generale in undicesima e dodicesima posizione, con Elena Berta e Bianca Caruso e Benedetta di Salle e Alessandra Dubbini, oggi rispettivamente decime e undicesime. 

Domani, domenica 12 maggio, con il primo segnale previsto per le ore 11 le previsioni meteo indicano un vento piuttosto intenso da est/nordest.

Il calendario dell’Europeo consiste di una serie di prove di flotta e di una finale, la cosiddetta medal race, purché siano state portate a termine almeno cinque manche di qualifica, a cui accendono i primi dieci della classifica e che si svolgeranno martedì 14 maggio. Gli equipaggi non europei possono prendere parte ma non concorrono per il titolo di campione continentale.

L’organizzazione del Campionato Europeo 470 è stata possibile grazie all’indispensabile supporto dato dalla Marina degli Aregai e dal Marina degli Aregai hotel & resort del Gruppo Cozzi Parodi, dalla partecipazione della Regione Liguria, e dagli sponsor istituzionali dello Yacht Club Sanremo: l’Hotel Royal, Abate Gioielli e Portosole Sanremo.

Terzo giorno dell’Europeo 470, la pazienza premia i forti
Terzo giorno dell’Europeo 470, la pazienza premia i forti

Le ultime notizie di oggi