Home > Yacht Club > Yacht Club Porto Rotondo > Si è conclusa la Solaris Cup 2018: grande successo sportivo e di pubblico

Tag in evidenza:

Si è conclusa la Solaris Cup 2018: grande successo sportivo e di pubblico

 Stampa articolo
SOLARIS CUP 2 ^ GIORNO
SOLARIS CUP 2 ^ GIORNO

Domenica 3 giugno si è conclusa la Solaris Cup, manifestazione organizzata dallo Yacht Club Porto Rotondo, in collaborazione con la Solaris Yachts. All’evento hanno partecipato trentacinque imbarcazioni tra i 37’ e i 76’ di lunghezza,  giunte in Sardegna da sei nazioni europee (Italia, Germania, Svizzera, Austria, Gran Bretagna e Spagna). Ai sei stati europei, quest’anno si sono aggiunti la Cina (Hong Kong) e l’ Australia (Sidney), per sfidarsi in due regate molto tecniche e avvincenti. L’ormai consueto raduno annuale ha visto le prime tre giornate dedicate agli armatori affezionati, e a quelli nuovi, sempre maggiori, con le uscite di prova in mare in assetto da crociera e da regata. 

advertising

Le ultime due giornate hanno coinvolto la nutrita flotta di imbarcazioni in due entusiasmanti regate, che, alla fine,  hanno assegnato il titolo overall a Unica, il 42 piedi maltese di Jamie Sammut, che, per la terza volta consecutiva, ha firmato il successo nella Solaris Cup.

Sabato 2 giugno, alle 12,05 è stato dato lo start per la prima delle due prove in programma. Il percorso, di circa 16 miglia,  prevedeva prima il giro di una boa posta in prossimità di Punta Canigione, e in seguito il passaggio delle isole di Mortorio e Mortoriotto. Il vento molto leggero, da est-sud est, sui 7/9 nodi,  ha favorito lo svolgimento della regata in maniera molto tranquilla, permettendo a tutti gli equipaggi di unire l’aspetto agonistico a quello più prettamente crocieristico.

Domenica, invece, fin dal primo mattino si è alzato un vento da est-sud-est intorno ai 12 nodi. Tuttavia, non appena sono state scapolate le isole di Mortorio e Mortoriotto, in prossimità delle  Isole Nibani il vento ha rinforzando fino a 18/20 nodi. Il vento fresco e il mare formato hanno contribuito, ancora una volta,  a mostrare le qualità tecniche di queste imbarcazioni, valorizzandone le prestazioni e le capacità di adattamento nelle diverse andature,  con le differenti condizioni meteo-marine.

Nella Categoria Open , è stato il Solaris 42 maltese - già vincitore due anni fa sempre nella acque di Porto Rotondo, con i due primi posti ottenuti nelle due differenti giornate in tempo compensato - a chiudere qualunque speranza di vincita agli altri due che hanno cercato di contendergli il podio, e cioè, Marco Holm, al timone del  Solaris 42, Swiss Nautic Two, e Tango 2, dell’armatore Christian Kilger. 

A sbaragliare tutti nella Categoria Corinthian ci ha pensato The Italian Job IV, di Scott Beattie, il quale ha concluso le due giornate con due meritati primi posti in tempo compensato. Gli altri due gradini del podio sono stati conquistati da Kaiana II, di Heinz Fuchs al secondo posto, e Muggi 4, di Frank Ramsperger al terzo.

In tempo reale si sono aggiudicati le prove di sabato e domenica, rispettivamente, il Solaris 55 Zenon, di Thomas Punzenberger, e Mari Della Luna, Solaris 58 dell’italiano, Enrico Boglione.

Il patron della manifestazione, Paolo Buonvicini, ringrazia tutti gli armatori, i clienti e il Solaris team per la partecipazione alla quinta edizione dei Solaris Days e della Solaris Cup, che anche quest’anno si è conclusa con grande successo! Ringrazia inoltre lo Yacht Club di Porto Rotondo che anche ancora una volta ha dato l’opportunità di poter vivere momenti di grande vela internazionale nella fantastica cornice della Costa Smeralda, dove oltre 300 persone si sono riunite per cinque giorni, per condividere insieme la grande passione per la vela.

“E’ stato un evento di grande successo Sportivo e di pubblico – ha esordito il Presidente dello Yacht Club, Roberto Azzi - con la partecipazione di moltissime persone, tra armatori, equipaggi, ospiti e partecipanti di vario genere, e siamo orgogliosi di aver ospitato il prestigioso Cantiere Solaris, che per una settimana ha impreziosito la banchina di fronte al Club con le sue magnifiche imbarcazioni”.

Le ultime notizie di oggi