Home > Yacht Club > Yacht Club Monaco > 1a Edizione della Monaco Globe Serie: 9 barche in partenza il 3 giugno

Tag in evidenza:

1a Edizione della Monaco Globe Serie: 9 barche in partenza il 3 giugno

 Stampa articolo
1a Edizione della Monaco Globe Serie: 9 barche in partenza il 3 giugno
1a Edizione della Monaco Globe Serie: 9 barche in partenza il 3 giugno

Monaco Globe Series  1-8 giugno 2018   Il Mediterraneo, un nuovo campo di regata per i monoscafi IMOCA Monaco – Sardegna – Sicilia (Palermo Mondello) – Isole Baleari – Monaco 

advertising

Monaco, 18 maggio 2018. Nell'ambito della politica sportiva condotta da SAS Principe Alberto II, lo Yacht Club de Monaco organizza all'inizio di giugno la prima edizione delle Monaco Globe Series, prima tappa del nuovo campionato IMOCA (2018-2020), la seconda in calendario è la Route du Rum il prossimo novembre che celebrerà anche i suoi 40 anni di esistenza. Con nove 60 piedi già iscritti (e un'ultimo in attesa di conferma), questa regata in doppio, senza scalo e senza assistenza, consentirà ai concorrenti di raccogliere punti per la selezione al Vendée Globe 2020. La partenza verrà data il 3 giugno 2018, da SAS il Principe Alberto II, Presidente dello Yacht Club de Monaco, a bordo del M/Y Pacha III, un elegante yacht a motore di 36 metri, costruito nel 1936 da Camper & Nicholsons.

I gioielli del Mediterraneo 

Il percorso di questa regata offshore di 1.200 miglia va a salutare i passaggi più famosi del Mediterraneo occidentale. Dopo una partenza da Monaco, la flotta navigherà lungo la costa occidentale della Corsica prima di entrare nelle Bocche di Bonifacio e andare in Sardegna per rendere omaggio allo Yacht Club Costa Smeralda, Club che festeggia quest'anno i suoi 20 anni di gemellaggio con lo YCM. Prua poi verso la Sicilia per andare a virare davanti ad un altro Club con cui è gemellato lo YCM: il prestigioso Circolo della Vela Sicilia, challenger of record della 36esima America's Cup con il Team Luna Rossa Challenge e organizzatore della Palermo-Montecarlo, tappa importante del Mediterranean Maxi Offshore Challenge. La flotta farà rotta quindi verso le Isole Baleari prima di tornare nel Principato.  Molto impegnato in questo progetto, Pierre Casiraghi, vicepresidente dello YCM è convinto dell'importanza di tale evento: "Non solo, fa parte del desiderio di approfondire e sviluppare la politica sportiva condotta qui, a Monaco, permette soprattutto di creare nuove vocazioni e di far sognare i più giovani. Gli IMOCA non sono barche che abbiamo l'opportunità di vedere molto spesso qui nel Mediterraneo. Questo accentua il carattere unico dell'appuntamento."

Duetti accoppiati

Annunciati in partenza, diciotto marinai sono stati finora confermati per partecipare a questo nuovo evento. Ci sono i vincitori dell'ultima Rolex Fastnet Race: i bretoni Paul Meilhat e Gwénolé Gahinet su SMA. Affronteranno Louis Burton (Bureau Vallée 2), il quale, confortato dalla sua partecipazione a due edizioni del Vendée Globe, a tre Jacques Vabre Transat e a due Route du Rhum.  Le donne saranno anche all’onore con una rappresentanza di tre navigatrici che prenderanno il timone come dimostra la presenza di Isabelle Joschke (Monin), Joan Mulloy (Kilcullen Team Ireland) o di Alexia Barrier a bordo di 4myplanet2, un IMOCA abituato agli spruzzi. Quindicesimo nel Vendée Globe 2016/2017, questo monoscafo ha l'esperienza di una Rolex Fastnet Race, della Velux 5 Oceans e di una Transat Jacques Vabre. Originario delle cosiddette classi "classiche" (derive, windsurf, Mini 650, Class 40), Manuel Cousin è un nuovo arrivato nella classe IMOCA a bordo di Groupe Setin. Dopo tre mesi in cantiere, l'ex Mie-CâlineArtipôle, ha subito una metamorfosi passando nelle mani del suo futuro proprietario. Il futuro ci dirà se il lavoro svolto darà i suoi frutti. Dopo 6 mesi in cantiere, Boulogne Billancourt, l'IMOCA di Stéphane Le Diraison è finalmente pronto per unirsi alla flotta nel Mediterraneo. Lo skipper navigherà al fianco di Stan Maslard.

Prima coppia iscritta ai fianchi di Malizia-Yacht Club de Monaco : Fabrice Amadeo ed Eric Peron torneranno insieme per questa prima edizione delle Monaco Globe Series a bordo di Newrest Art & Fenêtres. Dopo una Transat Jacques Vabre disputata insieme nel 2015, la coppia attaccherà questa volta fuori dell'Atlantico, nel Grand Bleu: ''nel Mediterraneo, le condizioni sono molto variabili e l'esercizio su questo tipo di percorso e a bordo di queso tipo di barca sarà necessariamente molto impegnativo. Ma sembra molto interessante" analizza Eric Peron, originario del Finistère.

La prima tappa del campionato del mondo IMOCA 2018-2020 

Questo evento monegasco darà il via alle "Globe Series", il nuovo campionato IMOCA 2018-2020, composto da sette tappe e che permettera di consacrare il suo campione del mondo sulla base di una classifica a punti con, come ultima prova la partenza al Vendée Globe.   Con i Globe Series, sarà la prima volta che gli organizzatori si uniranno su uno stesso progetto con, in linea di mira, il Vendée Globe considerato come l'Everest dei mari.  Una conferenza stampa esclusiva si terrà all'apertura dell'evento venerdì 1 giugno, per presentare non soltanto la « Monaco Globe Series », prima corsa del campionato del mondo, ma anche il calendario del campionato con la presenza degli organizzatori delle altre tappe, comprendendo il Vendée Globe, la Route du Rhum, The Transat e la New-York Vendée. Una prima volta storica dove saranno tutti riuniti !

Sensibilizzare il grande pubblico e le generazioni più giovani al mondo del mare

In collaborazione con la Fondazione Principe Alberto II di Monaco, le Monaco Globe Series intendono anche consentire ai navigatori di testimoniare sullo stato dell'ambiente marino. La regata attraverserà il Santuario Pelagos ed è probabile che gli skipper incontreranno molti mammiferi e cetacei che popolano il Mediterraneo  Desideroso di condividere questa gara senza precedenti con il maggior numero di persone, SSI-MonacoSat (partner di Inmarsat) ha deciso di aprire gratuitamente i suoi canali di comunicazione agli equipaggi in modo che possano distribuire liberamente immagini e video. Una vera opportunità per gli skipper di condividere la loro regata, la bellezza del percorso ma anche di testimoniare sullo stato dell'ambiente marino. Infatti, i concorrenti attraverseranno il santuario Pelagos ed è probabile che incontrino sulla loro rotta molti mammiferi e cetacei che popolano il Mediterraneo Inoltre, su iniziativa di Pierre Casiraghi e Boris Herrmann, un kit educativo è stato sviluppato dallo YCM in collaborazione con l'Education Nationale Monégasque e la Fondazione Principe Alberto II di Monaco. Tradotto in francese e tedesco, questo documento permette di spiegare in modo divertente i misteri dell'ambiente marittimo. Un approccio associato a un grande concorso intitolato "Disegnami Malizia II" e destinato a tutti gli alluni delle scuole di Monaco, ma anche a tutti i giovani (primari e secondari), che avranno scaricato il kit educativo sul sito internet dello YCM (www.ycm.org). Gli autori dei migliori disegni guadagneranno il diritto di imbarcarsi in mare per assistere alla partenza della gara.

Vivere la regata in diretta...

Gli appassionati di vela di tutto il mondo potranno seguire la gara dal vivo grazie al tracking live ritrasmesso sugli schermi del Monaco Yacht Club, ma anche sul suo sito web (www.yacht-club-monaco.mc). Per gli appassionati di regate d'altura, sarà disponibile anche il gioco Virtual Regatta in cui i giocatori principianti e i corridori più confermati potranno competere sul percorso delle Monaco Globe Series. La registrazione per la regata virtuale si aprirà sulla piattaforma dieci giorni prima della partenza.

Elenco degli iscritti al 17 maggio 2018 :

Malizia-Yacht Club de Monaco – Pierre Casiraghi / Boris Herrmann SMA – Paul Meilhat / Gwénolé Gahinet Newrest Art & Fenêtres – Fabrice Amedeo / Eric Peron Bureau Vallée 2 – Louis Burton / co-skipper da definire Monin – Isabelle Joschke / co-skipper da definire 4myplanet2 – Alexia Barrier / Pierre Quirogea  Groupe Setin – Manuel Cousin / co-skipper da definire  Kilcullen Team Ireland – Joan Mulloy / co-skipper da definire Boulogne Billancourt - Stéphane Le Diraison / Stan Maslard

Programma:

Vendredi 1 giugno 2018 - Giornata esibizione dedicata ai team e ai loro sponsor 14h00 : Runs e percorsi nella baia di Monaco 17h00 : Conferenza stampa di lancio delle Monaco Globe Series 18h00 : Cerimonia apertura delle Globe Series (su invito) 20h30 : cena di Gala (su invito)   Sabato 2 giugno 2018 - Giornata esibizione 14h00 : Runs e percorsi nella baia di Monaco   Domenica 3 giugno 2018 13h00 : Partenza regata di 1.200 miglia   Venerdì 8 giugno 2018 18h00 : Premiazione

Caratteristiche degli IMOCA Questi monoscafi di 60 piedi (18,28 metri) sono entrati nel mondo della vela nel 1986 in occasione del BOC Challenge e sono tra le barche più veloci del mondo. Costruiti con materiali compositi, sono progettati per essere leggeri e resistenti a tutte le condizioni meteorologiche. Anche se la classe ha deciso di limitare la stazza per ragioni di sicurezza, l'Imoca si è evoluta nel corso degli anni rispondendo alle più belle innovazioni dei progettisti. Le chiglie fisse sono diventate basculanti, le carene sono diventate più potenti (con maggiori volumi nelle sezioni anteriori) e, soprattutto, sono apparsi le derive foil. Questi "baffi" alleggeriscono lo scafo e limitano la resistenza idrodinamica che consente alla barca di andare più veloce in determinate andature. La barca di Monaco, nuova arrivata nella flotta dello YCM, Malizia II, ex Gitana 16 di Sébastien Josse, incarna questa nuova generazione di barche, ed è stato considerato come uno dei migliori monoscafi in partenza dell'ultima edizione del Vendée Globe. Dotato di una chiglia e un albero one-design, la carena presenta importanti volumi a prua che aumentano le prestazioni della barca, senza dimenticare i foil laterali curvi al posto delle derive dritte  dei vecchi IMOCA.

Caratteristiche comuni IMOCA lunghezza : 18,28 m (60 piedi) - pescaggio : 4,50 m – albero : 29 m max

Le ultime notizie di oggi