Home > Yacht Club > Yacht Club Hannibal > YC Hannibal: Si è concluso il primo week end del training narc

Tag in evidenza:

YC Hannibal: Si è concluso il primo week end del training narc

 Stampa articolo
YC Hannibal: Si è concluso il primo week end del training narc
YC Hannibal: Si è concluso il primo week end del training narc

Si è concluso il primo week end del training narc. Mai come oggi si può apprezzare la qualità del circuito che, in considerazione del periodo storico incerto che si sta attraversando, è stato ripensato in un’ottica di “formazione e crescita”, stringendo una collaborazione con un team di professionisti del mondo della vela nati e cresciuti professionalmente nel Golfo di Trieste.

advertising

 Capitanati da Alberto Leghissa, professionisti noti in tutti i più prestigiosi campi di regati come Lorenzo Bodini, Alessandro Alberti, Andrea Trani, Andrea Bussani, Ciro di Piazza e Marco Furlan, hanno trasmesso conoscenze, competenze e tutta la loro passione per la vela. A fare da Coach del circuito in questo week end il grande Mauro Pelaschier, che a terra ed in mare ha elargito consigli tecnici a tutta la flotta dall’alto della sua esperienza e con l’empatia e la personalità che lo contraddistinguono. Pensato in pieno lockdown tra ottimismo ed incertezze del caso, si è realizzato nel migliore dei modi il primo appuntamento nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 luglio scorso.

Gli equipaggi che hanno partecipato al training evolution pro in questo week end sono stati una decina tra i quali il Campione Italiano Assoluto Altura Claudio Terrieri con il suo Blue Sky (Grand Soleil 43) e degna di nota la presenza di due “new entry” (Furietta, Solaris 36 e il Tod Any Wave Jr) con equipaggi di età media molto bassa che si apprestano nel miglior modo possibile all’agonismo nella classe altura. 

La giornata di sabato, caratterizzata da vento leggero (6/7 nodi) e cielo coperto, ha permesso di fare allenamenti sulla linea di partenza, coordinati da Stefano La Bella (YCL), scorer ufficiale del NARC. Completamente diversa invece la giornata di domenica iniziata con bora sui 25 -30 nodi e poi scesa a 16 nodi con raffiche a 18 nodi, sotto uno splendido sole di luglio. Tali condizioni hanno permesso di temporeggiare nell’arco della mattinata creando dei “work shop” con approfondimenti tecnici specifici svoltisi in piccoli gruppi e all’aperto in ottemperanza alle normative di distanziamento anti covid-19.

Mauro Pelaschier ha parlato del ruolo del Coach in un team; Trani e Bussani hanno sviluppato assieme alla Veleria Olimpic Sails il tema della regolazione delle vele nelle andature di bolina e di poppa; Alberto Leghissa ha esposto il Play Book; Lorenzo Bodini ha spiegato la regolazione della randa e dell’albero; Alessandro Alberti ha parlato del ruolo del navigatore; Ciro di Piazza si è occupato della gestione delle drizze e Marco Furlan ha sviluppato la gestione della prua. Ore 13:00, tutti in mare per tre prove di regata sapientemente dirette dal giudice internazionale David Bartol (YCMP), co-organizzatore del circuito NARC. 

A supporto della flotta in entrambe le giornate Alberto Pindozzi, delegato ORC International e Riccardo Ravagnan di Meteomed come esperto meteo. 
E’ammirevole l’entusiasmo che hanno saputo trasmettere agli equipaggi i professionisti che si sono turnati nelle diverse imbarcazioni in due giorni di allenamento e siamo orgogliosi di riportare i commenti di due armatori che hanno aderito all’iniziativa.

“Ieri Monfalcone è stata palcoscenico di una meravigliosa giornata di vela. La bora in calo ha regalato agli equipaggi uno di quei giorni a cui tutti i velisti ambiscono” - Claudio Terrieri di Blue Sky.
“Opportunità molto positiva per riuscire a portare a compimento un progetto ambizioso. Molto utili sono stati i gruppi di lavoro creati a terra che hanno offerto agli equipaggi la possibilità di sviluppare ed approfondire gli aspetti di ogni singolo ruolo, evidenziandone le problematiche per trovare soluzioni e miglioramenti. Molto gentili e disponibili i professionisti a disposizione ed una lode va allo staff del circuito NARC, ideatore di questa iniziativa” – Diego Vesco di Five to Six. 

Grande soddisfazione da parte di Loris Plet, Coordinatore del Circuito e Direttore dello YCH, per la buona riuscita dell’iniziativa dovuta in gran parte alla sinergia dei circoli che hanno creduto nella filosofia del NARC e si sono messi a disposizione con personale e mezzi di supporto in mare (Yacht Club Hannibal; Società Nautica Laguna, Polisportiva San Marco; Yacht Club Lignano; Yacht Club Marina Portoroz, Società Triestina della vela). Appuntamento in diretta Facebook mercoledì sera alle 21:00 per la serata di de briefing ed analisi del training evolution pro, assieme agli esperti e professionisti. 

Per tutti, l’appuntamento in mare con il NARC training evolution pro è per il prossimo ed ultimo week end, 18 – 19 luglio 2020. 

YC Hannibal: Si è concluso il primo week end del training narc
YC Hannibal: Si è concluso il primo week end del training narc

Le ultime notizie di oggi