Home > Yacht Club > Yacht Club Adriaco > YC Adriaco: e' stato presentato oggi Maxi Yacht Adriatic Series

Tag in evidenza:

YC Adriaco: e' stato presentato oggi Maxi Yacht Adriatic Series

 Stampa articolo
YC Adriaco: e' stato presentato oggi Maxi Yacht Adriatic Series
YC Adriaco: e' stato presentato oggi Maxi Yacht Adriatic Series

Trieste, 14 settembre 2021 – E' stato presentato quest'oggi allo Yacht Club Adriaco di Trieste il nuovo circuito di regate Maxi Yacht Adriatic Series. Un format che nasce dalla volontà dei suoi tre Club fondatori, la Società Nautica Pietas Julia (anno di fnascita 1886), la Compagnia della Vela (1911) e lo stesso Yacht Club Adriaco (1903), sodalizi accomunati da una passione comune, un legame di fratellanza e una storia ultracentenaria.
 
Il circuito Maxi Yacht Adriatic Series conta, nella sua prima edizione, quattro eventi che uniranno, non solo idealmente, due capitali della vela come Trieste e Venezia; due prove offshore e due prove costiere da disputarsi in meno di un mese per designare il nome del Campione de Campioni. Tutti gli appuntamenti del circuito si disputeranno con formula a compenso IRC; una serie che conta da subito sulla presenza di grandi nomi del mondo Maxi che sono stati e saranno tra i protagonisti delle sfide più avvincenti non solo nel nord Adriatico. Arca SGR di Furio Benussi, Portopiccolo - Prosecco Doc con Claudio Demartis, Pendragon di Carlo Alberini, Anywave Safilens di Alberto Leghissa, Fanatic di Alex Peresson, Anemos di Marco Bono, la doppia sfida slovena di Adriatic Europa con Dusan Puh e Clean Sport One di Jure Orel sono i primi team che si contenderanno, a partire dal 24 settembre, il Trofeo in vetro creato per l'occasione dal designer muranese Massimiliano Schiavon. 
 
Il primo duello nella regata di esordio del Maxi Yacht Adriatic Series è fissato per la notte tra il 24 e il 25 settembre, quella della 60esima edizione della Trieste – San Giovanni in Pelago – Trieste, la più antica regata dell'Adriatico, organizzata dallo Yacht Club Adriaco.
La prima domenica di ottobre significa da 50 anni Trofeo Bernetti, l'appuntamento della storica Società Nautica Pietas Julia che non poteva mancare da subito nelle Maxi Yacht Adriatic Series.

advertising

Il Maxi 100 Arca SGR di Furio Benussi
Il Maxi 100 Arca SGR di Furio Benussi

Giovedì 14 ottobre le prue della flotta faranno rotta verso Venezia per la seconda edizione della Trieste – Venezia Two Cities One Sea, evento che unisce le due città della vela con i guidoni dello Yacht Club Adriaco e della Compagnia della Vela. Un evento speciale che porta con sé anche un forte messaggio legato al mare e alla sua protezione e che mette a disposizione del vincitore un montepremi in sterline d'oro pari al numero degli iscritti IRC.
L'ultimo e decisivo appuntamento per la classifica finale della prima edizione delle Maxi Yacht Adriatic Series sarà con la Veleziana, la regata simbolo di Venezia con l'arrivo nel cuore della città più unica al mondo.
 
Piero Fornasaro de Manzini (Presidente Yacht Club Adriaco) – "Oggi prende concretamente forma quella che era un'idea di cui parlavamo già da diverso tempo insieme ai team e agli altri Club e siamo estremamente soddisfatti che questa sinergia e comunione di visioni e intenti abbia trovato finalmente espressione nelle Maxi Yacht Adriatic Series. Questa vuole essere una piattaforma di regate in cui far convergere le aspirazioni e le esigenze che sono sempre più identiche tra sailing team di alto profilo, media e Club organizzatori. Il fatto che questo format abbia trovato impulso decisivo nella stretta collaborazione tra yacht club che si stimano e rispettano e che operano nel solco della pura passione per la vela è un fatto che ci rende ancora più orgogliosi pensando già ora ad ulteriori nuove idee anche con altri circoli al fine di poter offrire e anticipare sempre il meglio alla vela e ai suoi protagonisti"
 
Gianfranco Zotta (Presidente Società Nautica Pietas Julia) – "il 2021 per il nostro sodalizio è un anno speciale che segna i primi cinquant'anni della nostra regata più importante: il Trofeo intitolato a Guido Bernetti nostro Presidente che fu anima della rinascita della Pietas Julia dopo l'esodo del nostro guidone dalla natia Pola. Per il Trofeo Bernetti e per la Società Nautica Pietas Julia poter far parte delle Maxi Yacht Adriatic Series è un segnale dell'attenzione e rispetto che sailing team e yacht club del nostro Golfo e non solo hanno verso i nostri colori e la nostra storia."
 
Pier Vettor Grimani (Presidente Compagnia della Vela) –"Mai come oggi due città meravigliose e fortemente orientate al mare come Venezia e Trieste sono state cosi vicine nel segno della vela, lo sport che è nel DNA di questi Club. Le Maxi Yacht Adriatic Series sono un progetto meraviglioso, per certi versi quasi "ovvio" per la visione comune che accomuna tutti coloro che tra le boe o dietro le quinte hanno chiesto che questo circuito prendesse vita. Inizia un percorso nuovo, che passo dopo passo faremo crescere seguendo anzitutto quelle che saranno le esigenze di team che danno vita con grande professionalità e competenza a sfide realmente complesse sotto ogni profilo come sono quelle del mondo Maxi Yachts."
 
Furio Benussi – "Trovo estremamente positivo che attraverso un lavoro congiunto di tre grandi Club la vela adriatica e italiana, che già dispone di tante bellissime regate "one shot" di un giorno ma del tutto scollegate tra loro, possa finalmente vantare un circuito; una sfida che considero un vero e proprio campionato di alto profilo per la flotta maxi, quella dove il mio team è impegnato da tanto tempo. Un format che abbiamo incoraggiato e a cui abbiamo ovviamente voluto aderire immediatamente. Ritengo che sarà una sfida apertissima e difficile, spettacolare, completa sotto l'aspetto tecnico e molto affascinante. Noi ci siamo."
 
Claudio Demartis  - "Un onore per il mio team far parte da subito di questa nuova sfida, un tassello importante che mancava e che parte da subito su solidissime fondamenta. Condivido a pieno la scelta di disputare questa sfida con formula IRC che permetterà ad ogni equipaggio di lottare per il titolo senza nulla togliere al fascino delle line honours a cui anche noi daremo la caccia."

Marco Bono – "l'Adriatico e lo Yacht Club Adriaco, insieme agli altri due prestigiosi Club come la Pietas Julia e la Compagnia della Vela, si confermano fucina di iniziative che guardano al futuro e alla collaborazione fattiva tra più parti al solo scopo di dare la massima valorizzazione al nostro Sport. Anemos non può che essere felice di far parte, da subito, di questa sfida che ha tutti gli elementi per essere una serie di successo e dal grande potenziale" 

Jure Orel - "Abbiamo aspettato tanto l'arrivo di questo circuito che è la sintesi del lavoro di tante persone che comprendono e traducono in realtà le esigenze di chi esprime la propria passione per la vela sui maxi yachts. E' una garanzia che a dare concretezza a tutto ciò siano tre grandissimi Yacht Club."

Da sinistra: Pier Vettor Grimani, Gianfranco Zotta e Piero Fornasaro de Manzini
Da sinistra: Pier Vettor Grimani, Gianfranco Zotta e Piero Fornasaro de Manzini

 
L'incontro allo Yacht Club Adriaco è stata l'occasione per presentare anche i prossimi imminenti appuntamenti agonistici organizzato dal Club.
Sabato 18 settembre scatterà il primo dei due fine settimana di regata della Settimana Velica Internazionale dedicata alla flotta ORC (la regata è valida come ultima tappa del Campionato Italiano Offshore e quale tappa del circuito Narc) e alla flotta Open.

Dal 2 al 3 ottobre il campo di regata dello Yacht Club Adriaco sarà tutto per le Signore del mare con l'edizione numero 24° del Raduno Città di Trieste by Pacorini l'evento dedicato alle vele d'epoca. Nel solco delle novità e delle sinergie presentate dallo Yacht Club Adriaco si inserisce anche il nuovo "Trofeo dei due Guidoni" che unisce le classifiche e lo spirito del Raduno firmato Yacht Club Adriaco con l'International Hannibal Classic, l'appuntamento di grande successo disputatosi sabato e domenica scorsi allo Yacht Club Hannibal.  Tra le novità del Raduno anche il nuovo logo che celebra, ripercorrendone le linee, una delle icone della vela italiana: Aria lo splendido 8 Metri Stazza Internazionale dell'armatrice e socia Adriaco Serena Galvani.
 

Le ultime notizie di oggi