Home > Team > Soldini Maserati > Maserati e Soldini a caccia del terzo record nella Manica

Tag in evidenza:

Maserati e Soldini a caccia del terzo record nella Manica

 Stampa articolo
Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 durante il record Monaco Saint-Tropez
Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 durante il record Monaco Saint-Tropez

Il Team italiano è pronto a partire per le 595 miglia della rotta originale del Fastnet. L’obiettivo: battere il tempo fissato da PowerPlay (25 ore, 4 minuti e 18 secondi) nodi.

advertising

Maserati Multi 70 è pronto a partire per tentare il record sulla rotta originale del Fastnet. Il via è previsto per oggi, venerdì 7 maggio, intorno alle 19.00 GMT (21.00 ora italiana). L’obiettivo di Giovanni Soldini e dell’equipaggio è migliorare il tempo fissato appena un mese fa dal MOD70 PowerPlay di Peter Cunningham: 25 ore, 4 minuti e 18 secondi, con una velocità media di 23,73.

Dopo aver già conquistato due record nella Manica nelle ultime settimane, da Plymouth a La Rochelle (12 ore, 15 minuti, 21 secondi) e da Cowes a Dinard (4 ore, 30 minuti, 49 secondi), Soldini e il suo Team sono pronti per la terza difficile impresa. La rotta, di 595 miglia, è quella originale della Fastnet Race, la storica regata che si tiene ogni due anni nel sud del Regno Unito. Si parte da Cowes, sull’isola di Wight, poi, superato Land’s End, si attraversa il Mar Celtico fino al Fastnet, lo scoglio al largo dell’Irlanda, per poi tornare indietro fino al traguardo a Plymouth, passando a sud di Bishop Rock.

Soldini e il suo equipaggio stanno analizzando lo sviluppo delle previsioni da giorni per tentare l’impresa: «Battere questo record non è affatto semplice e il meteo è abbastanza complesso: in partenza non ci sarà tanto vento, che rinforzerà solo una volta arrivati alle Isole Scilly. Da lì dovremmo andare piuttosto spediti al traverso fino al Fastnet. Le variabili sono sempre tante, dobbiamo cercare di non perdere troppo tempo all’inizio e speriamo di non trovare troppo mare. Questa finestra non è perfetta, ma è possibile e noi non abbiamo più molto tempo per aspettare una situazione migliore, quindi accettiamo la sfida e ce la metteremo tutta!»

Al fianco di Giovanni Soldini per questo record, salgono a bordo del trimarano 5 abili navigatori, tra cui, per la prima volta su Maserati Multi 70, Gerardo Siciliano, già parte dell’equipaggio di Soldini sull’ORMA60 TIM e parte del team di Luna Rossa. Con loro anche Guido Broggi, Carlos Hernandez Robayna, Oliver Herrera Perez e Matteo Soldini. 

Continua per il Team di Maserati Multi 70 la ricerca di nuove tecniche e tecnologie per migliorare le prestazioni del trimarano: innovazione, velocità e passione sono solo tre delle parole chiave alla base della collaborazione tra Soldini e gli ingegneri del Maserati Innovation Lab. I due team lavorano a stretto contatto, analizzando attentamente le performance del trimarano per trovare soluzioni innovative per raggiungere velocità sempre più elevate. Soldini commenta: «Durante gli

ultimi record abbiamo toccato delle velocità strabilianti, sopra i 40 nodi, e abbiamo sperimentato tante novità installate durante i mesi invernali. Il bello di Maserati Multi 70 è che ogni giorno impariamo nuove cose: questo record è un’occasione perfetta per testare delle modifiche al timone di destra, speriamo ci dia delle gioie!»

Le ultime notizie di oggi