Home > Team > Soldini Maserati > Aon sale a bordo di Maserati Multi 70 per la sfida Hong Kong-Londra

Aon sale a bordo di Maserati Multi 70 per la sfida Hong Kong-Londra

 Stampa articolo
Maserati Multi 70
Maserati Multi 70

Aon, primo gruppo in Italia e nel mondo nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell’intermediazione assicurativa e riassicurativa, è il nuovo partner che sale a bordo di Maserati Multi 70, il trimarano oceanico del navigatore Giovanni Soldini.

Presente in oltre 120 Paesi con 50.000 dipendenti, in Italia Aon è da sempre attenta all’innovazione nel dinamico mercato assicurativo e conferma la propria vicinanza al mondo dello Sport, che storicamente la vede coinvolta in numerose iniziative di diverse discipline sportive. La vicinanza al cliente, la conoscenza dei diversi settori, l’esperienza internazionale consentono ad

Aon di declinare l’attività di risk management rispondendo alle specifiche esigenze di ogni singola realtà aziendale, anche in ambito sportivo.

Andrea Parisi, Amministratore Delegato di Aon in Italia, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di essere al fianco di Giovanni Soldini in questo importante progetto velistico italiano che richiede grandi competenze tecniche, determinazione e passione, tutti valori nei quali Aon si identifica  pienamente. La vela è uno sport di grande disciplina, strategia e capacità di affrontare situazioni improvvise, nonché sfide inaspettate. La gestione del rischio è il nostro ambito di attività, e anche per questo ci sentiamo vicini a questo straordinario velista ed alle sue coraggiose avventure in mare”.

Da Hong Kong, dove fervono i preparativi per il nuovo record, lo skipper Giovanni Soldini dichiara: “Sono felice di accogliere Aon a bordo di Maserati Multi 70, so che condividiamo la stessa passione per le grandi sfide e sono convinto che sarà un ottimo partner con cui affrontare tante avventure”.

Per Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi 70, la prossima sfida è la conquista del record sulla rotta Hong Kong-Londra, 13.000 miglia passando da Capo di Buona Speranza. La partenza si avvicina: “Speriamo di poter partire verso il 12 gennaio”, conclude Soldini.

Il tempo da battere è di 41 giorni, 21 ore, 26 minuti e 34 secondi, realizzato nel 2008 dal catamarano di 100 piedi Gitana 13.

Le ultime notizie di oggi