Home > Team > Rainbow Team > Ottimi risultati a San Nazzaro per i ragazzi della Formula Junior Elite

Tag in evidenza:

Ottimi risultati a San Nazzaro per i ragazzi della Formula Junior Elite

 Stampa articolo
Ottimi risultati a San Nazzaro per i ragazzi della Formula Junior Elite
Ottimi risultati a San Nazzaro per i ragazzi della Formula Junior Elite

Sabato 11 e domenica 12 settembre a San Nazzaro D’Ongina (PC) in Emilia-Romagna si è disputata la seconda gara del Campionato Italiano di Formula Junior Élite. I giovani piloti del Rainbow Team, scuderia di Casale Monferrato, sono scesi in acqua: Giulio Rimondotto, Federico Temporin, Clement Kalondero, Francesco Galofaro, Giovanni Merlo ed Ettore Bo. La prima gara ufficiale è stata quella del Waterfestival Viverone che si è tenuto lo scorso weekend, il 4 e 5 settembre, sul lago biellese ed è stato organizzato proprio da Fabrizio Bocca, team principal del Rainbow Team, ed Elisa Bocca, team manager. 

advertising

Buoni i piazzamenti dei ragazzi: al quarto posto Ettore Bo, al settimo Francesco Galofaro, all’ottavo Giovanni Merlo, al nono Giulio Rimondotto, all’undicesimo Clement Kalondero e al tredicesimo Federico Temporin.
Anche se in questa occasione il Rainbow Team non è salito sul podio comunque il quarto posto di Ettore Bo consente al pilota di mantenere la seconda posizione nella classifica generale, continuando a essere in lizza per la vittoria del Campionato. 
Non è stato un weekend facile per la maggior parte dei ragazzi del Rainbow Team alle prese con alcuni problemi tecnici, eccetto per quanto riguarda Francesco Galofaro che alla sua seconda gara in questa categoria si è subito qualificato tra i primi sei, entrando direttamente in finale. Qui è riuscito a chiudere la gara al settimo posto assoluto. «I ragazzi – dice il team principal Fabrizio Bocca – hanno dimostrato tenacia e preparazione nonostante i numerosi problemi tecnici che hanno limitato i risultati finali, ma non di certo la determinazione. Domenica sera già pensavamo alla prossima tappa a Cagliari».
«Sono contenta della loro crescita sportiva – aggiunge la team manager Elisa Bocca –. La nostra, e la loro forza, è senza dubbio l’unione che siamo riusciti a creare tutti insieme all’interno del gruppo. Rivali in acqua ma amici fuori!».

Gli organizzatori del Waterfestival Viverone 2021 ci tengono anche a fare alcune precisazioni sulle gare del weekend del 4 e 5 settembre scorsi. 
In particolare, Fabrizio Bocca dichiara: «Il comitato organizzatore del Gran Premio di Motonautica di Viverone, l’associazione sportiva Rainbow Team Association, alla luce delle affermazioni del pilota Paolo Longhi riportate sulla pagina sportiva del giornale Il Monferrato di venerdì 10 settembre 2021, ritiene di precisare quanto segue.

Le manovre di recupero di una imbarcazione da competizione sia in caso di incidente che nel caso di problemi tecnici sono esclusivamente gestite e dirette dalla direzione gara del commissario generale. L’imbarcazione di recupero ha eseguito la manovra di traino direttamente coordinata dal commissario generale che impartiva gli ordini di manovra al nostro responsabile Andrea Poggio, presidente dell’associazione sportiva subacquea Shamandura che vanta una lunga esperienza di attività professionale nella sicurezza in acqua. 
Queste regole e direttive sono ben note ai piloti professionisti e anche ai giovani allievi piloti delle scuole giovanili e sono applicate in tutte le manifestazioni sportive. 
Siamo sicuri che con un mese di tempo il pilota Longhi con il suo ottimo e professionale team avrà il tempo di sistemare l’imbarcazione e partecipare alla prossima gara di campionato mondiale».
 

Le ultime notizie di oggi