Home > Team > Golfo di Trieste > Il Maxi 90’ Golfo di Trieste alla 51ma edizione della Barcolana

Il Maxi 90’ Golfo di Trieste alla 51ma edizione della Barcolana

 Stampa articolo
Golfo di Trieste_Barcolana 2019
Golfo di Trieste_Barcolana 2019

Trieste, 13 ottobre 2019: ben 2.015 imbarcazioni si sono presentate regolarmente al via oggi, domenica 13 ottobre alle 10,30, sulla linea di partenza della 51ma edizione della Barcolana, fortemente condizionata da condizioni meteo di vento molto leggero che non ha mai superato i 4 nodi d’intensità. L’atteso duello tra i quattro maxi iscritti quest’anno è così rimasto più nelle intenzioni dei concorrenti che nei fatti. Superata non senza difficoltà la fase di partenza tutte le imbarcazioni, infatti, hanno cercato di sfruttare ogni possibile refolo di vento per avanzare il più ‘rapidamente’ possibile lungo le 4 miglia del primo lato del percorso. Way of Life dello sloveno Vinčec Gašper, ex olimpionico di Finn, era sulla carta il concorrente meno accreditato per la vittoria finale, principalmente perché il più piccolo dei quattro Super Maxi da regata. Grazie a un’ottima partenza, a una vela di prua particolarmente performante nelle condizioni meteo odierne e a scelte tattiche ispirate, l’equipaggio sloveno ha controllato i diretti avversari, tagliando per primo il traguardo dopo 1 ora, 54 minuti e 10 secondi, il lungo tempo necessario per percorrere le sole 4,9 miglia di un percorso che il Comitato di Regata ha correttamente deciso di ridurre già alla seconda boa. Al secondo posto si è classificato l’open 60 Shining di Radonic Milos (Slovenia) e al terzo l’RC 44 Scorpio di Krumpaz Izstok (Slovenia).

advertising

L’equipaggio di Golfo di Trieste, alla prima uscita ufficiale, ha concluso al settimo posto in classifica generale.

Francesca Clapcich, skipper di Golfo di Trieste, ha dichiarato: “La Barcolana è una grande festa per Trieste e lo è stata anche per noi. É stata anche la prima regata su Golfo di Trieste per tutto il team, sicuramente non conoscevamo ancora bene la barca, ma è stato il primo passo per i progetti futuri a cui stiamo lavorando. Le condizioni meteo di quest’anno sono state certamente impegnative con pochissimo vento, quasi nullo ma questo vale per tutti. In partenza probabilmente ci siamo posizionate troppo presto e non siamo riuscite ad accelerare al colpo di cannone. La nostra velocità in alcuni momenti è stata buona in altri meno. Siamo comunque soddisfatte di aver chiuso nei primi dieci in classifica generale. Abbiamo avuto poco tempo per provare la barca e per allenarci insieme.  A parte il risultato, penso e spero che anche da fuori si sia percepito che il team è professionale: a bordo siamo un gruppo internazionale di 21 veliste, ognuna di noi ha un ruolo preciso, sa esattamente cosa fare e contribuisce con la sua esperienza alla crescita comune”.

Claudio Demartis, general manager di Golfo di Trieste, ha sottolineato le sue impressioni al temine di una regata vissuta con intensità dal gommone appoggio del team: “Sono orgoglioso di avere un gruppo di veliste come quello che fa parte di Golfo di Trieste. Abbiamo fatto una discreta regata, sicuramente abbiamo pagato il fatto di essere arrivati all’ultimo minuto e di aver potuto navigare poco insieme. Si può fare sicuramente meglio, ma la base di partenza è molto buona e incoraggiante. È stata una bella festa del mare sia a terra che in acqua. I miei complimenti a Way of Life e Vinčec Gašper che ha fatto veramente una regata perfetta”.

Il programma agonistico 2019 di Golfo di Trieste: 

Dopo aver disputato la 51ma Barcolana, Trieste (13 ottobre), l’equipaggio di Golfo di Trieste parteciperà alla 6a edizione della Venice Hospitality Challenge, Venezia (19 ottobre) e alla 12a Veleziana, sempre a Venezia, il 20 ottobre prossimo.

L’equipaggio di Golfo di Trieste

Francesca Clapcich, skipper, randista (ITA); Sally Barkow, timoniere (USA); Giulia Conti, tattico (ITA); Bianca Cook, prua; Alessandra Angelini, prua (ITA); Maelle Frascari, aiuto prodiere (ITA); Sveva Carraro, aiuto prodiere (Centro Sportivo Aeronautica Militare - ITA); Alice Sinno, manovre all’albero; Veronika Macarol, manovre all’albero (SLO); Abby Ehler, pozzetto (GBR); Francesca Komatar, pozzetto (Centro Sportivo Aeronautica Militare - ITA);  Tina Mrak, pozzetto (SLO); Cecilia Zorzi, grinder (ITA); Ella Boxal, grinder (NZL); Elodie -Jane Mettraux, trimmer (SUI); Annie Lush, trimmer (GBR); Claudia Rossi, floater (ITA);  Libby Greenhalgh, navigatore (GBR); Margherita Porro, volanti (ITA); Francesca Bergamo, volanti (ITA); Arianne de Loosdrecht, responsabile ballast (NED).

Il Maxi 90 Golfo di Trieste (lungh. f.t. 27,43m - largh. 5.67m – pescaggio 4,87m a chiglia fissa) è un progetto di Reichel/Pugh Yacht Design ed è stato costruito interamente in carbonio nel cantiere McConaghy Boats in Nuova Zelanda.

 

Le ultime notizie di oggi