Home > Servizi > Poletto Group > Conclusa la 50° Barcolana, la regata più grande al mondo

Tag in evidenza:

Conclusa la 50° Barcolana, la regata più grande al mondo

 Stampa articolo
La Cinquantesima Barcolana è stata quella dei record, affluenza, visibilità mediatica, Frecce Tricolori, Amerigo Vespucci e quasi 2700 equipaggi iscri
Conclusa la 50° edizione della Barcolana

E stata la Barcolana dei record, affluenza, visibilità mediatica, Frecce Tricolori, Amerigo Vespucci e quasi 2700 equipaggi iscritti; vinta da Spirit of Portopiccolo timonata dai fratelli triestini Furio e Gabriele Benussi al loro terzo successo ininterrotto.

La regata più grande al mondo, quest'anno è stata ancora più grande del solito, con uno spirito solidale - in difesa delle attività di salvataggio dei migranti nel Mediterraneo - impresso già nello slogan, disegnato da Marina Abramovic "Siamo tutti nella stessa barca".

Ottimo il risultato di “Elca”, la nostra beniamina sponsorizzata “Poletto Group”, piazzatasi 61° assoluta e 6° di classe, non si poteva sperare di meglio se non qualche altra posizione ma poteva andare anche peggio, in questo tipo di regate, infatti,  partire bene è fondamentale, è il 90% della regata e con più di 2000 barche in acqua è davvero difficile guadagnare una buona posizione.

Carlo Naibo skipper e armatore di Elca ci descrive così la regata:

·         Per l’occasione eravamo in 19 di equipaggio, un numero leggermente alto per una regata ma è andato bene per le condizioni meteo marine della giornata e questa scelta ben si è accompagnata alla mia tattica di regata.

·         La prima manovra vincente è stata quella di partire con mure a sinistra nella prossimità della boa, inizialmente con randa e fiocco per potermi liberare delle imbarcazioni attorno e portarmi alto sulla linea di bordo per poi dare di spi e far volare la barca alla boa successiva. L’arrivo alla prima boa è stato proverbiale e mi ha permesso di sfuggire all’ammasso di barche che arrivavano con mure a dritta lanciatissime, leggermente più alto degli altri ma con velocità tale da sfuggire e iniziare il lato successivo di bolina larga con un repentino ammaina di spi e issata di genoa, da li in poi bordi di bolina più o meno larghi si sono succeduti fino all’arrivo.

·         La nostra sesta posizione è stata davvero eccellente davanti a noi solo imbarcazioni notevolmente più grandi e veloci, in un tempo a compenso probabilmente le avremmo battute tutte.

·         Ottimo l’equipaggio con la presenza di Roberto Poletto della Poletto Group che mirabilmente si è saputo adattare alle nostre attitudini di regatante aiutando nelle manovre con spirito competitivo.

·         In conclusione un’ottima regata all’altezza delle aspettative in un golfo bellissimo come questo di Trieste, una regata fantastica anche ricca di insidie soprattutto quando si alza il vento e gli equipaggi, a volte raffazonati, non interpretano molto bene i pericoli del mare e si vedono collisioni e danni, a fianco a me ben due imbarcazioni hanno disalberato in partenza per non aver rispettato le regole della precedenza…

·         La prossima regata sarà la Veleziana e poi chiuderemo la stagione 2018 pensando ai mondiali di Sebenico per il 2019.

 

Le ultime notizie di oggi