Home > Servizi > ARTEMARE > Tutta la fragranza dell'Argentario nella sede di Artemare Club

Tag in evidenza:

Tutta la fragranza dell'Argentario nella sede di Artemare Club

 Stampa articolo
Il cofanetto Argent'aria
Il cofanetto Argent'aria

Da qualche giorno il salotto sul mare della sede di Artemare Club ha l'aria profumata di Argent'aria, una fragranza che nasce dalle Contrade Marittime, la Costa d'argento cuore del Mediterraneo, crogiolo di culture, sapori, odori.

advertising

La continua ricerca del noto imprenditore Giuliano Picchianti in termini di qualità e novità di servizi da proporre ai propri clienti, ha dato origine all'idea di Argent'aria, ispirata alla mediterraneità dell'Argentario, una fragranza che inebria immediatamente con sentori di frutti estivi, avvolge con decise note marine e coccola con sensazioni legnose, muschiate. E' come la brezza di mare che spira sulla costa dell'Argentario, sposa gli aromi della macchia mediterranea, dei frutti delle terrazze sul mare e sale sul promontorio tra i legni dei fusti delle pendici. Nella bellissima confezione del prodotto "two senses box" la costa dell'Argentario èprotagonista anche del libro fotografico curato da Andrea De Maria, insieme al flacone da 200 ml, un modo per coinvolgere i sensi pienamente.  De Maria, fotografo, anch'egli figlio dello "Scoglio", ritrae il promontorio da oltre trent'anni, dato lo speciale sodalizio con Giuliano Picchianti diventa responsabile dell'immagine, comunicazione e sviluppo del progetto Argent'aria per Picchianti Srl, progetto destinato non solo alle strutture turistiche, ma anche con il desiderio di entrare nelle case e negli uffici di un vasto pubblico, prodotto nei laboratori di alta profumeria di Diadema Cosmetici, un'esperienza sensoriale che parte dal cuore del Mediterraneo, dedicata a chi ha l'Argentario nel cuore.

Giuliano Picchianti
Giuliano Picchianti

Un po' di storia, come nascono le fragranze d'ambiente, quanto sono antiche? "Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra" Vangelo di Matteo, capitolo 2. P. xx. Spesso si ritiene che la prima testimonianza storica dell'uso del profumo sia l'incenso donato da Gaspar a Gesù, ma sappiamo tutti che l'uso di profumare e gli ambienti è ben più antico, emozioni e sensazioni che vengono da lontano, molto lontano, le essenze orientali sono i più antichi mai creati e venivano utilizzate come mezzo per una terapia
che aveva il potere quasi magico di infondere serenità all'animo e grande solidità alla vita di coppia.

Solo più tardi, grazie al mondo ellenico prima e romano poi le fragranze divennero un modo di rinfrescare l'aria, l'ingresso alle case romane doveva essere una vera e propria esperienza olfattiva unica, un mix di profumi derivanti dall'uso di olii ed essenze, delineavano la transizione dallo spazio pubblico al privato, anche le stanze da letto erano profumate. Ora provate ad immaginare la "Domitiana positio" a Santa Liberata, la villa marittima, appartenente alla potente famiglia dei Domizi Enobarbi costruita presumibilmente verso la metà del I sec. a.C., con le stanza colorate, adorna di affreschi e totalmente invasa dall'aria profumata, ecco Argent'aria dolce e pungente consente immergersi nei gusti, nelle sensazioni, nei suoni e tra profumi di quel Mondo antico.

Le ultime notizie di oggi