Home > Servizi > ARTEMARE > Affidamento in concessione del Faro di Capel Rosso a Giannutri

Tag in evidenza:

Affidamento in concessione del Faro di Capel Rosso a Giannutri

 Stampa articolo
Affidamento in concessione del Faro di Capel Rosso a Giannutri
Affidamento in concessione del Faro di Capel Rosso a Giannutri

Artemare Club, la nota “casa” delle donne e degli uomini che amano il mare di Porto Santo Stefano, è interessata alla partecipazione del bando per affidamento in concessione del Faro di Capel Rosso a Giannutri, gara con scadenza al 23 giugno 2021 che rientra nel più ampio progetto “Valore Paese Italia Fari” nato nel 2015 e promosso dal Difesa Servizi S.p.A. e Agenzia del Demanio finalizzata all’affidamento delle strutture di altri otto fari a privati, fino ad un massimo di 50 anni, al fine della loro valorizzazione economica in
chiave turistico-ricettiva. Il progetto Valore-Paese Fari nasce con lo scopo di valorizzare questi landmark territoriali che, pur mantenendo la loro funzione originale, il segnalamento marittimo, tuttora indispensabile per la sicurezza della navigazione e la cui responsabilità rimane in capo alla Marina Militare, possono trovare nuove destinazioni d’uso quali sedi di iniziative imprenditoriali legate all’ospitalità e al turismo.

advertising

Il faro di Giannutri è un faro marittimo del mar Tirreno che si trova all'estremità meridionale dell'isola di Giannutri, presso Punta Rossa o punta di Capel Rosso, amministrativamente ubicato nel territorio comunale di Isola del Giglio. Ad alimentazione fotovoltaica e ad ottica fissa ha una portata di 13 miglia nautiche. Il faro, la cui costruzione iniziò a partire dal 1861, venne attivato soltanto nel 1883. L'infrastruttura di circa 300 mq. è costituita da una torre a pianta ottagonale in muratura bianca e rossa, che si eleva al di sopra di un basamento a
sezione quadrangolare che affianca un fabbricato principale a pianta rettangolare, anch'esso in muratura bianca e rossa, chein passato ospitava le abitazioni dei guardiani prima della sua definitiva automatizzazione.

La struttura turriforme, con galleria interna, culmina con una terrazza sommitale che costituisce la base del tiburio della lanterna metallica grigia, affiancata dai pannelli fotovoltaici per l'alimentazione del faro. L’immobile costituito dal faro e dagli alloggi ha oltre 70 anni quindi è sottoposto ope legis al vincolo storico artistico previsto dal D.Lgs.42/04, è assoggettato al vincolo paesaggistico ambientale e la trasformazione del compendio è sottoposta, oltre alle limitazioni imposte dalla pianificazione urbanistica del Comune di Isola del Giglio, anche a quelle della pianificazione del Parco Nazionale Arcipelago Toscano.

Artemare Club che da anni promuove i Fari dell’Argentario e delle Isole vicine come si può vedere in rete, con mostre e conferenze, articoli e concorsi artistici/fotografici, ha nella biblioteca della sede una tra più importanti collezioni di libri in tema, cerca partner con capacità finanziaria e gestionale per condividere un progetto di utilizzo del Faro di Giannutri da presentare nei suddetti tempi all’Agenzia del Demanio – Valore Paese Fari.

Per contatti artemareclub@gmail.com

Le ultime notizie di oggi