Home > Servizi > ARTEMARE > Artemare Club: Azzurra Cino Ricci in un quadro e memorabilia

Artemare Club: Azzurra Cino Ricci in un quadro e memorabilia

 Stampa articolo
Artemare Club: Azzurra Cino Ricci in un quadro e memorabilia
Artemare Club: Azzurra Cino Ricci in un quadro e memorabilia

In queste emozionanti notti della finale dell'America’s Cup con la "Luna Rossa crescente" nell'America’s Cup è d'obbligo ricordare i pionieri italiani della regata delle regate e la barca colorata come il cielo, che fin dal nome “Azzurra” richiamava a sé quello spirito d'unità nazionale che aveva fatto grande, da sempre, l'Italia dello sport e Artemare Club lo fa con l'esposizione nella propria sede nel Corso antico di Porto Santo Stefano della sua collezione di quadri, oggetti, libri e documenti che raccontano la storia del sindacato che si presentò nel lontano 1982 come rappresentante dello Yacht Club Costa Smeralda, con il patrocinio dell'Aga Khan e di Gianni Agnelli, in assoluto il primo sfidante italiano per la Coppa, con una struttura organizzativa sostenuta da 17 aziende, affidata a Gianfranco Alberini, Luca Cordero di Montezemolo e Riccardo Bonadeo.
 
Il progetto dell'imbarcazione, un 12 Metri Stazza Internazionale, fu affidato allo studio Vallicelli e venne costruito uno scafo nei cantieri Officine Meccaniche Ing. Mario Cobau di Pesaro, il varo sempre a Pesaro il 19 luglio 1982 e nell’equipaggio lo skipper era Cino Ricci, timoniere Mauro Pelaschier olimpionico nella classe Finn nel 1972 e nel 1976, nel pozzetto Flavio Scala olimpionico classe Star 1972, Stefano Roberti vincitore della One Ton Cup del 1980 e Tiziano Nava pluri vincitore della Mini Ton Cup.
 
La squadra di Azzurra ottenne risultati inimmaginabili nel 1983 a Newport, nel Rhode Island – USA, arrivò a un passo dalla conquista della Coppa America, si classificò terza nella Louis Vuitton Cup vincendo 24 regate sulle 49 disputate. Le ambizioni di Azzurra s’infransero nelle semifinali contro gli inglesi di Victory '83, che, grazie alla maggiore esperienza e a una buona dose di fortuna, fermarono la corsa di quella che ormai era diventata la barca di tutti gli italiani. Fu Australia II condotta dallo skipper John Bertrand a vincere la Coppa America, ponendo fine al predominio del New York Yacht Club durato ben 132 anni.
 
Dopo 39 anni dall'inizio della storia italiana di Coppa America  un'altra barca italiana è in match race "gareggia combattente" per raggiungere l'ambito e difficilissimo porto d'arrivo, la Brocca d’Argento il più antico trofeo della vela. Buon vento a Luna Rossa Prada Pirelli!
 

advertising

Le ultime notizie di oggi