Home > Servizi > ARTEMARE > Buon Talamonese: il premio a Paolo Fanciulli per la Casa dei Pesci

Tag in evidenza:

Buon Talamonese: il premio a Paolo Fanciulli per la Casa dei Pesci

 Stampa articolo
La Casa dei Pesci
Manifesto "La Casa dei Pesci"

Anche quest’anno il riconoscimento “Buon Talamonese” dell’Associazione MareNatura è andato ad un uomo di mare, Paolo Fanciulli che si è distinto per la sua opera di protezione dei mari con il progetto “La Casa dei Pesci”, nel 2019 l’aveva ricevuto l’ammiraglio Sergio Biraghi presidente del Circolo della Vela Talamone.  L’appuntamento conviviale della consegna della targa al personaggio di Talamone negli ultimi due anni era stato organizzato alla Rocca, quest'anno per le limitazioni dell’emergenza coronavirus la cerimonia si è svolta ieri sera domenica 6 settembre presso l'Ittiturismo del premiato.

advertising

"La Casa dei Pesci” è nata da un'idea di Paolo Fanciulli, pescatore ambientalista maremmano, progetto ambizioso e ben strutturato portato avanti da Ippolito Turco, supportato dalla Fondazione Grosseto Cultura, dall’amministrazione comunale e dal pubblico e si pone l'obiettivo di salvaguardare l’ecosistema marino di Talamone ed Orbetello da sempre minacciato dalla pesca a strascico, che pur essendo illegale, trova difficilmente dei seri impedimenti. Installando sui fondali blocchi dissuasori, 300 opere di marmo di noti artisti come  Lea Monetti, Johann Goelles, John Cass, Giorgio Cutini, verrà realizzato anche un museo sottomarino vero e proprio come luogo di attrazione per i turisti, attraverso il quale raccontare, promuovere e sostenere il territorio, la cultura, l'arte e l'ambiente di Maremma. “L’arte di salvare il mare” ha già posizionate nella Casa dei Pesci diverse opere marmoree.

Paolo Fanciulli
Paolo Fanciulli, fonte Greenpeace News

L’Associazione MareNatura di Talamone e Fonteblanda è stata costituita  nel 2009 allo scopo di contribuire al sostegno, alla valorizzazione della nautica da diporto e delle strutture ad essa collegate nell’ambito territoriale del Golfo di Talamone nonché alla valorizzazione più in generale del territorio del Comune di Orbetello,  promuovere la gestione in proprio o per conto terzi di aree portuali e/o attracchi marittimi destinati alla nautica da diporto, stabilire rapporti e collegamenti con enti, associazioni, movimenti, comitati, sia nazionali che internazionali, che possano contribuire al raggiungimento degli scopi sociali e individuare e favorire l’aggregazione all’interno del tessuto economico, locale e non, in grado di contribuire al fine degli scopi dell’associazione. Il Sindaco di Orbetello ha assegnato al Sodalizio il Canale di Talamone collettore allacciante occidentale per la sua manutenzione e messa in sicurezza, in questi anni con l’impegno degli associati sono stati rimossi oltre 30 natanti abbandonati semiaffondati, realizzata una passerella per un tratto di circa 50 metri lineari, rimossi numerosi corpi morti e ripulite le sponde del canale dalla vegetazione rendendo così più scorrevole e sicuro il deflusso delle acque.

A Paolo Fanciulli congratulazioni da PressMare e Artemare Club, nostro informatore.

Le ultime notizie di oggi