Home > Servizi > ARTEMARE > Bartali lo yacht Wider, corridore del mare a Porto Santo Stefano

Tag in evidenza:

Bartali lo yacht Wider, corridore del mare a Porto Santo Stefano

 Stampa articolo
Bartali Wider, Porto Santo Stefano
Bartali il "corridore del mare" alla Pilarella di Porto Santo Stefano - foto Daniele Busetto

Il pluripremiato superyacht Bartali, come lo era il campione di ciclismo che il suo nome ricorda, da qualche giorno è ammirato alla banchina storica della Pilarella di Porto Santo Stefano dai tanti turisti ancora presenti e dai residenti. E’ ormeggiato al molo “in testa” come lo era sempre “il Toscano” Gino Bartali davanti al gruppo nelle tantissime gare di ciclismo nazionali e internazionali a cui ha partecipato. La presenza di questo superyacht all’Argentario da l’occasione di ricordare ad Artemare Club l’indimenticabile “Ginettaccio” così soprannominato, ciclista su strada e dirigente sportivo italiano, professionista dal 1934 al 1954, che vinse tre Giri d'Italia e due Tour de France, oltre a numerose altre corse tra gli anni trenta e cinquanta, tra le quali quattro Milano-Sanremo e tre Giri di Lombardia. 

advertising

Il superyacht Bartali è un 46 metri di lunghezza disegnato da Fulvio De Simonim e costruito da Wider, l’elegante silhouette include un beach club di 90mq con piscina coperta lunga 7m e un’ineguagliabile cabina armatoriale di 75mq, può ospitare fino a 11 persone con 9 membri d'equipaggio. La sua velocità massima è di 14,1 nodi e vanta un'autonomia di crociera massima di 4700 nm a 10 nodi con potenza proveniente da un motore Diesel Electric, ha la capacità di navigare in completo silenzio, utilizzando solo le batterie dando vita a livelli di interesse senza precedenti. Ha una collezione di premi ricevuti dalle organizzazioni più prestigiose, tra cui il World Superyacht Awards, il World Yachts Trophy e il MYS/RINA.

Le ultime notizie di oggi