Home > Servizi > ARTEMARE > Un vero boom di filonauti nelle cale e nei porti dell’Argentario

Tag in evidenza:

Un vero boom di filonauti nelle cale e nei porti dell’Argentario

 Stampa articolo
La banchina della Pilarella a Porto Santo Stefano piena di superyacht e grandi barche a vela
La banchina della Pilarella a Porto Santo Stefano piena di superyacht e grandi barche a vela

Domenica all’Argentario, autentico Paradiso terrestre, nonostante tutti i protocolli anti coronavirus è letteralmente esploso il turismo non solo terrestre ma anche quello nautico. Il lungo periodo di lockdown le drammatiche vicende sanitarie prevalentemente nelle grandi città del nord d’Italia, facevano temere per la stagione turistica 2020 e invece appena è stata data tutti la possibilità di spostarsi liberamente le Contrade Marittime e in particolare l’Argentario sono state prese d’assalto. Impressionante le foto di Artemare Club della grande cala del Pozzarello, dove si affaccia la Villa Cortesini sede dello Yacht Club Santo Stefano, piena di barche grandi e piccole e quella della banchina della Pilarella a Porto Santo Stefano con superyacht e grandi barche a vela.

advertising

Oggi è praticamente impossibile poter scegliere alloggi e in mare è  sempre più difficile avere “sufficiente acqua” quando l’ancora di un’imbarcazione ha fatto presa in una delle bellissime calette del promontorio argentarino, cioè libera di spostarsi su un cerchio che ha per centro il punto di fonda e raggio dipendente dal calumo e dalla lunghezza dello scafo perchè sono diventate centinaia le imbarcazione della cosiddetta nautica sociale che atterrano nelle rade affollate che cercano l’ancoraggio per gustarsi la bellezza e la magia dei luoghi.

L’Argentario saluta il boom di gommoni e fuoribordo presenti e anche le richieste di loro noleggio che pare già impossibile fino a fine estate per le tante prenotazioni già effettuate, altri segnali positivi dell’economia del mare dopo quello arrivato dal segmento dei superyacht con le loro ritorno numeroso e l’importante numero di bagnanti già presenti. Infine pare che sono in forte crescita anche le domande per la patente nautica e le vendite delle imbarcazioni, dati che indicano la decisione degli italiani di trascorrere le vacanze sulle coste vicino casa e non all’estero e possibilmente in barca lontani dalle spiagge affollate.

Le ultime notizie di oggi