Home > Servizi > ARTEMARE > Una grande flotta di vele in rotta verso l’Argentario

Tag in evidenza:

Una grande flotta di vele in rotta verso l’Argentario

 Stampa articolo
Da sinistra Giugni, Fabbricini, Rinaldi, Varaldo e Guazzini
Da sinistra Giugni, Fabbricini, Rinaldi, Varaldo e Guazzini

Non sono gli armi sanguinari del 12 giugno 1544, quando il pirata Barbarossa o Khayr al-Dīn, con tutta la flotta ottomana insieme ad alcune galere francesi devastarono Porto Ercole ma circa 90 imbarcazioni a vela con 1.000 persone che interagiscono per la XI edizione della regata “La Lunga Bolina Bolina & Coastal Race 2020 - Trofeo Banca Aletti”, presentata ieri sera nella prestigiosa Clubhouse del Circolo Canottieri Aniene a Roma.

advertising

Le importanti presenze del mondo della vela e dello sport e dei media specializzati, al tavolo e in sala, hanno testimoniato  l’alta qualità della conferenza stampa, il Presidente del Circolo Massimo Fabbricini, il delegato alla sezione Vela d’Altura dell’Aniene, Alessandro Maria Rinaldi, il General Manager de La Lunga Bolina Emanuele Roberto de Felice, il Presidente di Marevivo Rosalba Giugni, il Presidente della ban a Aletti Alessandro Varaldo, il Vice Presidente della Federazione Italiana Vela Alessandro Mei , la campionessa olimpica e Vice Presidente del Coni Alessandra Sensini, il Presidente  dell’UVAI Fabrizio Gagliardi, moderati da Giulio Guazzini noto giornalista di mare della RAI hanno illustrato ai tanti ospiti l’importante competizione velica, una delle quindici prove del Campionato Italiano Offshore e una delle quattro del TAT -Trofeo Arcipelago Toscano. Presente per PressMare il comandante Daniele Busetto.

La regata velica protagonista dell’inizio della stagione sportiva con le migliori imbarcazioni di altura che aspirano al titolo italiano avrà il “colpo di cannone” della partenza il prossimo18 aprile 2020 al Porto Turistico di Riva di Traiano per poi veleggiare verso l’Argentario e le sue isole del Giglio e di Giannutri fino alle Formiche di Grosseto, facendo ritorno il giorno successivo a Riva di Traiano. La lunga Bolina Coastal Race riservata ai monotipo Este 24, che rappresenta la prima Tappa del Circuito nazionale della classe presieduta da Alessandro Maria Rinaldi,  si svolge in due prove con percorso costiero Riva di Traiano – Porto Ercole, 34 miglia nautiche circa di navigazione e ritorno il giorno successivo.
La Lunga Bolina & Coastal Race 2010 Trofeo Banca Aletti che ha il patrocinio del Comune di Monte Argentario guidato dal Sindaco Franco Borghini, testimonia anche il forte impegno dei velisti per difendere e valorizzare l’ecosistema marino, apprezzato da Rosalba Giugni, da 35 anni presidente Marevivo che ha ricordato "Madre Mare, il 98 per cento dello spazio abitato dalla vita è mare e tutti gli esseri del pianeta provengono dal mare". La regata e la sua organizzazione è infatti Plastic free e non solo, gli armatori sono invitati a fare quanto più possibile per eliminare l’uso di plastiche usa e getta a bordo delle loro imbarcazioni e a sensibilizzare il proprio equipaggio alla sostenibilità ambientale del mare.
Un’ attenzione particolare c’è per gli equipaggi composti anche da soggetti disabili, la tassa d’iscrizione alla regata sarà interamente rimborsata dalla Fondazione Isabella Rossini Onlus impegnata da tempo nel sociale.

Tanti i premi Premi previsti: Trofeo C.C. Aniene - Banca Aletti, all'imbarcazione Line honours e Line honours x 2.Trofeo Banca Aletti - Banco Bpm, alle imbarcazioni prime classificate overall in ORC, ORCX2 e IRC, Premi La Lunga Bolina, ai primi 3 classificati delle classi ORC, ORCX2 e IRC.Coppa Francesco Caravita di Toritto, all'imbarcazione con l'equipaggio più giovane, Trofeo Challenger C.C. Aniene, a squadre, al Club meglio classificato secondo il regolamento, Premio “Handy...amo a vela”, offerto dalla Fondazione Isabella Rossini Onlus all'imbarcazione meglio classificata con l'equipaggio composto anche da soggetti disabili (Standard IFC), Targa “Occhio al mare” - Divisione Vela di Marevivo, al migliore avvistamento segnalato e documentato tramite l’App “Occhio al mare” di Marevivo – Divisione Vela scaricabile da App Store o Play Store per iOS e Android, Trofeo Marevivo all’imbarcazione “più sostenibile” della flotta, scelta ad insindacabile giudizio dell’Associazione Marevivo Onlus sulla base del decalogo Marevivo- Divisione Vela distribuito agli armatori con le IdR.

Durante la conferenza stampa sono stati ringraziate tutte le organizzazioni e i circoli velici coinvolti, per l’Argentario il Circolo Nautico e della Vela Presidente Claudio Boccia e lo Yacht Club Santo Stefano Presidente Piero Chiozzi. Avviso ai naviganti: da qualche tempo è "riemersa" su Wikipedia l'isola misteriosa di Zanara tra Giglio e Giannutri, riportata in tante carte nautiche da quelle  del Mercatore del 1589 fino a quelle del Vander del 1720! L'Argentario stupisce sempre non solo per essere uno dei posti di mare più belli del mondo.

Le ultime notizie di oggi