Home > Servizi > ARTEMARE > La goletta Puritan capolavoro di John G. Alden all’Argentario

Tag in evidenza:

La goletta Puritan capolavoro di John G. Alden all’Argentario

 Stampa articolo
Puritan
Puritan

La bellissima goletta aurica Puritan è alla fonda a poche centinaia di metri dal Lungomare dei Navigatori di Porto Santo Stefano, un’altra famosa opera disegnata da Giorgetto Giugiaro. Questa goletta aurica d’epoca è del 1931, realizzata dalla Electric Boat Company in USA in acciaio con una deriva mobile, è lunga 31,30 metri e larga 7,01 metri e ha una superfice velica di 477 m². E’ riconosciuta come uno dei capolavori dell’architetto navale americano John G. Alden.

La lunga storia di Puritan l’accenna il nostro informatore, il comandante scrittore Daniel Busetto: il primo armatore fu il californiano Henry J. Bauer durante la seconda guerra mondiale venne requisita dalla Marina americana, successivamente appartenne prima al figlio di un Presidente del Perù e poi all’austriaco Oscar Schmidt. Dal 1990 è di proprietà dell’industriale Arturo Ferruzzi, che la tiene sempre navigante, partecipando alle diverse manifestazioni e raduni delle barche d’epoca.

Puritan nel 1981 è stata protagonista di un fatto che rimane negli annali di storia marinara oceanica: durante la traversata atlantica verso l’Europa, disalbera a causa di una tempesta ma grazie alla perizia marinaresca dell’equipaggio riesce a raggiungere la sua destinazione. L’albero viene poi magistralmente ricostruito dal Cantiere Navale dell’Argentario di Porto Santo Stefano.

Si spera che Puritan stazioni per diversi giorni davanti al Promontorio argentarino, per essere così ammirata e fotografata da tanti come sta avvenendo dai primi momenti del suo arrivo.