Home > Saloni nautici > I Saloni Nautici > "Sea Visions" 7 punti di vista di Annalaura di Luggo

"Sea Visions" 7 punti di vista di Annalaura di Luggo

 Stampa articolo
Sea Visions 7
Sea Visions 7

L’artista Annalaura di Luggo dopo aver esposto in tutto il mondo il suo progetto performativo fotografico Occh-­‐IO/Eye I ricollega il suo mondo dell’arte a quello della nautica da diporto (Annalaura di Luggo è Consigliere delegato di Fiart Mare)  con il progetto “Sea Visions, 7 punti di vista” che dedicherà 7 installazioni al Salone Nautico Internazionale di Genova. Occh-­‐IO/Eye-­‐I è il percorso performativo-­‐fotografico di Annalaura di Luggo. Un’operazione artistica centrata sull’obbiettivo di cogliere e restituire in forma “amplificata”, un aspetto peculiare dell’identità, che appartiene ad ognuno: “l’occhio” con una evidenza sulla parola IO per evocare quella singolarità di cui è portatore ciascun individuo. “Ogni essere umano – racconta  Annalaura di Luggo – è una creatura di Dio unica e meravigliosa e racchiude in sé un mondo da esplorare.

advertising

Per questo motivo ho deciso di cominciare la mia indagine dall’occhio, che, per gli antichi, era lo specchio dell’anima. Io stessa amo definirmi una   “soul scout”, cioè un’esploratrice dell’anima.” Infatti, per l’artista non si tratta solo del ritratto macrofotografico dell’iride, perché questo è solo il punto di partenza di un’indagine sul carattere, la storia, l’identità di un soggetto, per mettere a nudo la sua personalità,  attraverso un dialogo profondo che mette in luce tratti fondamentali, a volte nascosti, dimenticati, rimossi.

L'occhio, che analizza, vigila, sorveglia costantemente, agisce qui come metafora della necessità che l'uomo eserciti tutto il suo potere, che esprima tutte le  sue potenzialità, per agire positivamente sulla natura e sulla storia. Occh-­‐IO/Eye-­‐I è la persona, l'individuo, il soggetto umano, che, pur consapevole dell'ambiguità racchiusa nei fatti della vita, pur cosciente della poliedricità del mondo, non si sottrae all'esigenza di svolgere la sua "missione".

A Genova, Sea visions metterà al centro lo sguardo sull'acqua e nell'acqua; il meccanismo di rifrazione della luce, non è solo un fattore di distorsione visiva, può essere anche un meccanismo di ingrandimento.

E noi sappiamo quanto possa essere importante il "blow up", che talvolta ci rivela la distanza fra l'apparire e la realtà delle cose. L'acqua è un dispositivo che non è estraneo a questa dialettica. I 7 punti di vista saranno legati da un percorso concettuale che partirà da Interaction, l’interazione visiva come base per la comprensione per poi arrivare a Soul Scouting una scenografica installazione di un’iride gigante luminosa, posizionata in una dark room, con la voce narrante dell’attore Alessandro Preziosi, che interpreterà un’emozionante storia vera di 3 generazioni di pescatori. Il percorso seguirà in Sea Mirror, dove lo sguardo dell’uomo incontra quello del mare e delle sue creature e qui l’installazione includerà anche spettacolari iridi del mondo ittico in un’esperienza multisensoriale coadiuvata dalla composizione musicale Sea sounds di Paky Di Maio.

Poi ci sarà una vera e propria immersione visiva nell’acqua con Floating, una vasca piena di occhi flottanti a pelo d’acqua voluta dall’artista Annalaura di Luggo per stimolare l’essere umano a liberare la mente da taluni schemi limitanti, per lasciare che le emozioni possano fluttuare  spontaneamente. Il tema dell’immersione é riproposto nuovamente in un altro punto di vista con l’installazione Womb of the world (il grembo del mondo), una scenografica rappresentazione simbolo dell’accoglienza.

Nel padiglione B, allestito con grandi irdi luminose sospese dall’alto, si potranno ammirare le ultime installazioni ed in particolare: Denied vision che evoca la necessità ineludibile di andare al di là dell’apparenza ed infine Waves of time, l’installazione che l’artista Annalaura di Luggo dedica ai 56 anni del salone Nautico  di Genova, proponendo la sua interpretazione, il suo modo di leggere e rappresentare il legame fra nautica ed arte.

E’ qui che ogni giorno alle ore 17 l’artista Annalaura di Luggo farà la sua performance fotografica ed il “Soul scouting “ (esplorazione dell’anima) riservato ,su prenotazione, agli ospiti del salone.

Le ultime notizie di oggi