Home > Saloni nautici > Cannes Yachting Festival > Yachting Festival 43esima edizione dall’8 al 13 settembre 2020

Yachting Festival 43esima edizione dall’8 al 13 settembre 2020

 Stampa articolo
Yachting Festival 43esima dall ’8 al 13 settembre 2020
Yachting Festival 43esima dall ’8 al 13 settembre 2020

Nonostante la chiusura degli uffici a causa del confinamento, il team, grazie all’implementazione di nuovi strumenti messi a punto a livello internazionale dal Gruppo Reed Exhibitions, ha saputo adeguare la propria organizzazione per poter preparare serenamente la prossima 43esima edizione. Tutti i collaboratori, tanto in Francia che all’estero, sono attivi in modalità smart working e danno prova di implicazione ed entusiasmo al fine di garantire il buon svolgimento dello Yachting Festival.

advertising

Le strette relazioni instaurate con gli espositori nel corso degli anni ci hanno consentito fin dall'inizio della crisi e in questi tempi difficili di intrattenere scambi regolari con i cantieri e gli accessoristi. Con l’obiettivo di soddisfare le aspettative da loro espresse nell’ambito delle nostre discussioni, e consapevoli delle difficoltà del settore, abbiamo adattato le nostre condizioni, lasciando maggior tempo e flessibilità agli espositori per confermare più precisamente le loro intenzioni relativamente alla partecipazione al salone.

Al momento, tutti i progetti avviati in acqua e a terra continuano ad evolversi in collaborazione congiunta con i nostri espositori, le autorità portuali e i partner di Cannes. Il posizionamento delle barche e degli stand nel Vieux Port e al Port Canto è a buon punto. Come ogni anno, è stato stabilito sulla base dei desideri espressi dai nostri clienti e in considerazione dei vincoli tecnici imposti dai porti e dello spazio espositivo disponibile. La configurazione dello Yachting Festival è per definizione complessa e la situazione attuale rappresenta un’autentica sfida per l’implementazione del salone. Una sfida che i nostri team affrontano con determinazione e adattabilità. Rimaniamo molto attenti alla situazione generale del nostro settore fortemente colpito dalla crisi sanitaria del Covid-19.

Tra le novità di questa edizione 2020, al Vieux Port spicca il Quai Saint Pierre che riunirà day boat veloci. Il Quai Max Laubeuf, sia in acqua che a terra, è stato ridisegnato con la creazione di una marina dedicata ai multiscafi a motore. A terra, lo spazio dedicato ai motori fuoribordo e entrobordo (senza scafo), lanciato lo scorso anno, è stato riprogettato per offrire maggiore visibilità e comfort di esposizione ai produttori di motori di piccole e medie unità.

Sebbene il contesto attuale non ci permetta per il momento di conoscerne il contenuto e la forma definitiva nei dettagli, la Luxury Gallery accoglierà le maison del lusso, dell’artigianato e dell’arte di vivere nella cornice di un nuovo allestimento.

Al Port Canto lo Spazio Vela è stato progettato con circa 110 unità iscritte ad oggi, sessanta delle quali superano i 15 m. Gli accessi marittimi tra i due porti sono stati rafforzati e saranno dotati di segnaletica più efficace. Inoltre, è in fase di studio una nuova area di ristorazione.

Ormai ancorata nello spirito del salone, la sfilata del 6° Concours d'Elégance, riservato agli espositori del salone, ai proprietari o ai collezionisti di motoscafi e day boat inferiori ai 12 metri, si terrà sabato 12 settembre.

Infine, e soprattutto, la nostra azione è guidata anche dal rispetto delle misure sanitarie raccomandate per limitare la diffusione del coronavirus. Reed Expositions France partecipa inoltre attivamente al lavoro che sta svolgendo l’UNIMEV (federazione francese professionale degli organizzatori di eventi), per l’elaborazione di misure di protezione durante le manifestazioni fieristiche, che saranno presentate al governo francese.
Attualmente stiamo portando avanti una riflessione per determinare l’organizzazione specifica delle code di attesa agli ingressi del salone, l'installazione di segnaletica a pavimento, un sistema di conteggio e / o regolazione dei flussi (nelle corsie, banchine, stand e a bordo delle imbarcazioni), l'uso di maschere, la messa a disposizione di gel idroalcolico e la disinfezione quotidiana rinforzata dei luoghi di passaggio. La finalità è quella di aprire le porte dello Yachting Festival 2020 in modo tale da consentire lo svolgimento dell’evento nelle migliori condizioni possibili e nel rispetto della protezione di espositori e visitatori.

Sylvie Ernoult
Sylvie Ernoult

« Numerosi clienti con cui ho parlato sperano con il salone di intravedere la luce in fondo al tunnel. E anche se ci sono ancora molti passi da compiere prima di inaugurare la prossima edizione dello Yachting Festival, questa speranza è per noi un obiettivo. I nostri team fanno tutto il possibile per accompagnare i clienti e fornire loro la flessibilità necessaria, garantendo al contempo il rispetto della pianificazione del lavoro per fare in modo che tutto sia operativo nei tempi prefissati.
Abbiamo costituito un team incaricato di adattare le nuove norme sanitarie al salone e attueremo i mezzi necessari per la loro implementazione.
Auguriamo coraggio ed energia a tutti i nostri espositori, partner e fornitori di servizi in questo periodo senza precedenti!
Il team ed io non vediamo l'ora di ritrovarli e dar loro il benvenuto a settembre sulle banchine di Cannes. »
 

Sylvie Ernoult

Le ultime notizie di oggi