Home > Saloni nautici > Cannes Yachting Festival > Mancano 7 giorni al via della 42a edizione dello Yachting Festival

Mancano 7 giorni al via della 42a edizione dello Yachting Festival

 Stampa articolo
7 giorni allo Yachting Festival di Cannes
7 giorni allo Yachting Festival di Cannes

Ancora 7 giorni e sarà completata la metamorfosi del Vieux Port e del Port Canto di Cannes che quest’anno accoglieranno circa 650 imbarcazioni appena uscite dai più prestigiosi cantieri francesi e internazionali. Il salone aprirà i battenti della sua 42a edizione martedì 10 settembre p.v. per una durata di 6 giorni.

advertising

Da un’estremità all’altra della famosissima Croisette, sarà presente la crema dell’offerta nautica a motore, a vela, monoscafo o multiscafo e tutti i riflettori saranno puntati su Cannes, che per una settimana diventerà la capitale mondiale del diportismo.

Fedele alla sua identità ed al suo posizionamento, l’edizione 2019 segna una svolta per lo Yachting Festival che d’ora in poi si svolgerà attorno ai due porti di Cannes: il Vieux Port continuerà ad accogliere il non plus ultra in materia di imbarcazioni a motore, mentre il Port Canto diventerà il nuovo scrigno delle più belle unità a vela, cui sarà affiancato il settore dedicato all’usato.

In questi giorni, sommozzatori, tecnici, costruttori, installatori di tendoni e pontili, decoratori e altri professionisti impegnati nell’allestimento del salone in mare e a terra intensificheranno il ritmo, per trasformare questa cornice idilliaca nel più grande salone in mare d’Europa.

“È iniziato il conto alla rovescia. Diverse centinaia di operatori si attiveranno nel corso dell’ultima settimana di montaggio perché tutto sia pronto martedì 10 settembre alle ore 10.00.” spiega Sylvie Ernoult, Direttrice dello Yachting Festival. “Siamo impazienti di aprire i battenti, affinché i nostri visitatori possano scoprire nelle migliori condizioni possibili il must dell’offerta internazionale a motore e a vela. La riorganizzazione del Vieux Port permetterà loro di “navigare” meglio tra le diverse categorie di imbarcazioni, poiché lo Yachting Festival presenta unità a motore da 10 a 50 m... Lo spazio dedicato alla vela creato al Port Canto sarà una grande anteprima e non vediamo l’ora di rivelare i nuovi allestimenti ai nostri visitatori che senza dubbio rimarranno impressionati dal contenuto esclusivo che sarà proposto in questo nuovo scrigno.” commenta Sylvie Ernoult. “Abbiamo anche riservato loro numerosi eventi incentrati sulla vela in tutta la sua diversità e la sua ricchezza: la presenza di Isabelle Autissier, invitata d’onore, e di Armel Le Cleac’h in qualità di ambasciatore, la prima edizione de La Regata, la mostra Energy Observer... Altrettanti appuntamenti inediti per lo Yachting Festival”.

Appuntamento imperdibile del diportismo di lusso da oltre 40 anni, lo Yachting Festival riunisce ogni anno oltre 50.000 visitatori giunti da tutto il mondo e più di 600 espositori. Sono riuniti tutti i principali operatori del diportismo per inaugurare la stagione ed esporre più di 210 novità, di cui 127 in anteprima mondiale.

Il nuovo spazio "vela" al Port Canto

Circa 500 metri lineari di banchine dedicati alle barche monoscafo e altrettanti ai multiscafo, i nuovi spazi espositivi del Port Canto costituiscono un autentico scrigno per le unità a vela nuove tra 10 e 35 metri di lunghezza. Il nuovo Spazio Vela offre il comfort di una visita eccezionale, dove sono schierate le ultimissime novità e le più belle realizzazioni mondiali di monoscafo e multiscafo per la gioia dei visitatori.

A terra, i fedeli espositori della Vela dello Yachting Festival e i nuovi costruttori e creatori di questo settore condividono i 4.000 m2 di superficie di banchine proposti da questo nuovo spazio, ovvero più del doppio rispetto alla precedente edizione del 2018! I cantieri, i fabbricanti di componenti e le società di servizi la cui attività è principalmente legata alla vela usufruiscono di spazi d’accoglienza ampi e confortevoli.

Grazie alla larghezza delle dighe e delle banchine, il Port Canto propone grandi corsie di circolazione in tutto lo Spazio Vela per una migliore visibilità di ogni imbarcazione esposta in mare e di ogni stand. I visitatori giunti dai cinque continenti potranno scoprire il non plus ultra nel settore delle barche a vela presentate dai maggiori player dell’industria nautica francese ed internazionale.

I visitatori professionisti ed appassionati ritrovano naturalmente i servizi cui sono abituati: ristorazione d’alta gamma, con una carta firmata dal nostro partner la Maison Dalloyau, Club VIP su una nuovissima penthouse galleggiante realizzata dal costruttore Rev House Sea, servizi per la stampa... ma anche un nuovo villaggio di food trucks per un giro del mondo dei sapori e un’enoteca dedicata allo champagne.

Lo Spazio Brokerage si trova come gli anni precedenti sul molo del faro, la grande diga a tribordo (a destra) accedendo dal mare al Port Canto. Da circa 15 anni, questo spazio accoglie i maggiori player francesi ed internazionali del mercato degli yacht da diporto d’occasione e presenta una cinquantina di barche a motore e a vela di almeno 22 metri di lunghezza e quest’anno unità fino a 65 metri. Questi yacht usati, immediatamente disponibili in vendita, sono spesso proposti anche a noleggio.

Lo Spazio Toys, allestito presso il Port Canto dal 2018 di fronte ai grandi yacht d’occasione, approfitta dei vasti spazi di questa diga per esporre a terra un ventaglio sempre più vario di giochi nautici per divertirsi e praticare attività ricreative in mare. Da scoprire quest’anno un’importante collezione di jetboard, longboard, jetski, di cui numerosi modelli con motore elettrico, ma non solo.

Al Vieux Port, riflettori puntati sull'industria nautica a motore

Mentre in mare saranno presentate nuove imbarcazioni, monoscafo e multiscafo, di oltre 10 metri, i fabbricanti di componenti e le società di servizi occupano gli spazi espositivi a terra. Una configurazione più omogenea permette di conseguenza di individuare più facilmente le grandi categorie di tipi e dimensioni di imbarcazioni, tenuto conto dei forti vincoli tecnici del porto (altezza e spazio davanti alle banchine, pescaggio, accessibilità...)

Il complesso espositivo è stato interamente ripensato, con la creazione di nuovi settori, come quello della Terrazza Pantiero che, grazie a nuovi pontili, accoglierà unità da 14 a 20 metri, facendo da trait d’union tra gli yacht del Molo e le imbarcazioni di dimensioni più piccole della Pantiero. Un nuovo spazio dedicato ai gommoni semirigidi e, a terra, lungo il Quai Max Laubeuf, un nuovissimo villaggio riservato ai motori inboard e fuoribordo.

Il Palais des Festivals rimane il tempio dell’eleganza per eccellenza, con i tender all’ingresso, nonché i fabbricanti di componenti e le società di servizi d’alta gamma. La Luxury Gallery, nel cuore del Palais, più grande, è lo spazio dedicato all’eccellenza, al know-how esclusivo, all’artigianato e all’arte del vivere delle case famose o più di nicchia.

Sul Port Canto, una fermata serve lo Spazio Vela e una fermata lo Spazio Brokerage & Toys

Sono disponibili diversi collegamenti marittimi, con una capacità compresa tra 10 e 100 persone, per una migliore flessibilità e fluidità del servizio, con partenze ogni 15 minuti.

Le ultime notizie di oggi