Home > Regate > The Ocean Race > I team pronti per la costiera finale e decisiva di Genova

Tag in evidenza:

I team pronti per la costiera finale e decisiva di Genova

 Stampa articolo
Coastal Racing in The Ocean Race Europe. © Sailing Energy/The Ocean Race
Coastal Racing in The Ocean Race Europe. © Sailing Energy/The Ocean Race

Dopo tre settimane di intensa battaglia in mare la flotta delle 12 barche con equipaggi internazionali di The Ocean Race Europe, che hanno visitato Francia, Portogallo e Spagna, per giungere poi a Genova, domani probabilmente vivranno il momento cruciale, con la disputa della regata costiera nelle acque del capoluogo ligure.

advertising

In palio gli importantissimi punti bonus per i primi tre classificati nelle classi IMOCA e VO65 class (tre al primo, due al secondo e uno al terzo) e con le posizioni di vertice così vicine, la costiera di sabato sembra deciderà la classifica finale delle due classi.

IMOCA

Prima della partenza da Lorient a fine maggio la flotta IMOCA, le chance di vedere Offshore Team Germany, la barca non-foiling di Robert Stanjek, in testa a Genova sembravano poche. Ma l’equipaggio della barca tedesca (che usa delle derive dritte e non il sistema di foil degli altri quattro IMOCA più recenti) ha condotto una regata molto intelligente.

Il team tedesco ha sofferto nella prima tappa in Atlantico, in condizioni di lasco veloce, dove i foiler si sono trovati più a loro agio, ma ha sfruttato a proprio vantaggio ogni possibile opportunità del suo scafo. Una vittoria nella costiera di Cascais, un secondo posto nella seconda tappa di Alicante e una stupenda vittoria a Genova, lo vede ora in testa al tabellone con 14 punti.

“Sono molto felice di quanto abbiamo fatto finora,” Ha detto Stanjek. “Ora dobbiamo prepararci per la costiera, come abbiamo fatto per le altre tappe, e vedere che accadrà.”

Tuttavia, gli altri due occupanti del podio, LinkedOut (FRA) del francese Thomas Ruyant, secondo a 13 punti e gli americani di 11th Hour Racing Team di Charlie Enright, terzi a 12 punti, andranno in acqua dando il tutto per tutto per ottenere una vittoria che è considerata come la prima vera prova di testare le performance dei nuovi IMOCA in configurazione di equipaggio completo.

Ruyant che ha vinto la Route du Rhum 2010 fra i Class 40 e recentemente sesto nel Vendee Globe 2020-21, è un velista molto competitivo e certamente sta spingendo il suo equipaggio in vista dell’attacco finale alla vittoria fra gli IMOCA 60.

Sebbene abbia sofferto sul percorso inshore di Cascais, il team francese è salito sul podio in tutte le tappe, terzo nella prima, primo nella seconda e secondo nella terza, e spera di trovare condizioni adatte al foiling nel golfo di Genova domani pomeriggio.

Allo stesso modo, i terzi, gli americani di 11th Hour Racing Team, che hanno attraversato l’Atlantico in modalità regata per partecipare a The Ocean Race Europe, hanno 12 punti e chi occhi ancora puntati su una vittoria nella costiera genovese. 

La velista svizzera Justine Mettraux è fiduciosa per la regata di sabato: “Abbiamo fatto molto bene nell’ultima costiera di Cascais. Dobbiamo continuare a lavorare bene in team, come abbiamo fatto finora e manovrare bene. Questa ultima parte della regata è un esercizio molto diverso rispetto alle tappe più lunghe, ma penso che saremo bravi e di sicuro daremo in nostro meglio.”

Dopo un secondo posto nella costiera di Cascais, però il team stelle è strisce è stato rallentato a causa della mancanza del foil di sinistra, danneggiato in un incidente alla partenza della seconda tappa. Tuttavia Enright e i suoi si sono adattati bene alla nuova configurazione della barca e hanno concluso in terza piazza sia ad Alicante che a Genova.

Coastal Racing in The Ocean Race Europe. © Sailing Energy/The Ocean Race
Coastal Racing in The Ocean Race Europe. © Sailing Energy/The Ocean Race

VO65

Nella classe VO65 il team portoghese Mirpuri Foundation Racing Team ha rispettato il pronostico della vigilia che lo vedeva favorito. Il team guidato dal navigatore solitario francese Yoann Richomme, ha condotto per quasi tutta la prima tappa da Lorient a Cascais, prima di cadere in settima posizione nelle miglia finali. Da allora, però l’equipaggio di Richomme ha ottenuto il massimo dei punti con vittorie nella costare del Mirpuri Foundation Sailing Trophy e nelle tappe due e tre. Questa performance eccellente ha fatto ottenere al team portoghese 18 punti, e tuttavia la loro posizione in testa al tabellone non è assicurata.

“Sembra che l’aria sarà molto leggera, ma speriamo ci siano le condizioni per regatare.” Ha detto Richomme. “Siamo pronti, si tratta di piccoli dettagli in questo tipo di regate, perchè il livello della flotta è molto simile. Potrebbe succedere qualsiasi cosa, di sicuro sarà complicata.”

L’equipaggio della barca olandese AkzoNobel Ocean Racing ha dato la caccia agli avversari di Mirpuri Foundation per tutta questa prima edizione di The Ocean Race Europe e attualmente è secondo a 17 punti, dopo aver finito quinto nella prima tappa, secondo nella costiera di Cascais, e secondo nelle leg due e tre.

Guidato dall’australiano Chris Nicholson, olimpionico e cinque volte protagonista del giro del mondo, l’equipaggio della barca olandese punta a una vittoria overall e cercherà ogni opportunità per far scendere gli avversari dal gradino più alto.

Allo stesso modo, Sailing Team Poland (POL) ora terzo e guidato dall’olandese Bouwe Bekking, che ha finito terzo nell’edizione 2017-18 di The Ocean Race, ha 15 punti e quindi potrebbe puntare al primato.

Intanto il quarto, Team Childhood I (NED) del due volte vincitore della Coppa America Simeon Tienpont (NED), ha 12 punti e conscio del fatto che una vittoria nella prova di domani potrebbe farlo salire sul podio.

Le previsioni parlano di venti molto leggeri a Genova per la partenza di mezzogiorno dei VO65 e degli IMOCA 60. Se le condizioni dovessero essere troppo calme per regatare, ci potrebbe essere un rinvio in mare. Secondo le regole della regata, l’orario ultimo per dare la partenza sono le 14. Se non dovesse disputarsi la costiera, a causa della meteo, i risultati dopo la terza regata sarebbero la classifica finale di The Ocean Race Europe.

Non appena possibile dopo la regata, si terrà la cerimonia di premiazione nell’area del Porto Antico di Genova, con premi per i primi tre delle due classi.

The Ocean Race Europe - Classifica generale dopo tre tappe

IMOCA

Offshore Team Germany -- 14 punti
LinkedOut -- 13 punti
11th Hour Racing Team -- 12 punti
CORUM L' Epargne -- 7 punti
Bureau Vallée -- 5 punti

VO65

Mirpuri Foundation Racing Team -- 18 punti
AkzoNobel Ocean Racing -- 17 punti
Sailing Poland -- 15 punti
Team Childhood I -- 12 punti
The Austrian Ocean Race Project -- 10 punti
AmberSail-2 -- 9 punti
Viva México -- 8 punti

Le ultime notizie di oggi