Home > Regate > Star Sailors > La 6a edizione della Star Sailors League Finals ha un nuovo leader

La 6a edizione della Star Sailors League Finals ha un nuovo leader

 Stampa articolo
La sesta edizione della Star Sailors League Finals ha un nuovo leader
La sesta edizione della Star Sailors League Finals ha un nuovo leader

Le condizioni meteo tipiche delle Bahamas si sono palesate per il terzo giorno della Star Sailors League Finals. Vento sui 12-18 nodi con direzione prevalentemente da est/nord-est. Questa direzione del vento ha spinto il comitato di regata a spostare il percorso fuori dalla Montagu Bay, con minore protezione dall'Atlantico e onda più formata.
 
Nonostante sia stata dominata da olimpionici della classe Finn, la giornata si è conclusa con un nuovo equipaggio leader, quello formato da Mark Mendelblatt e Brian Fatih, che ora è in testa alla classifica davanti a Robert Scheidt ed Henry Boening di un solo punto, ad un giorno dalla fine delle qualificazioni.
 
Fatih, prodiere di Mendelblatt da Londra 2012, ha osservato: “Siamo fortunati ad essere in questa posizione: Robert è un velista straordinario, il punto di riferimento della flotta, quindi se si può stare davanti a lui, è una soddisfazione.” Tuttavia, dopo il loro punteggio di 15-4-4, la conquista della testa della classifica è stata una sorpresa. “È stata una lotta - non eravamo pienamente a nostro agio sulla barca, ma forse non siamo andati neanche troppo male.” La loro prima prova di oggi è diventata il loro scarto, mentre Scheidt e Boening hanno dovuto contare il loro 12° posto nella prova due.
 
I migliori timonieri di oggi provengono dalla classe Finne e uno di questi è Jorge Zarif, vincitore della Finn Gold Cup del 2013 e Campione del Mondo in carica della classe Star, con Pedro Trouche, che ottenendo 4-1-2, si sono piazzati in terza posizione.
 
“Nelle condizioni di pompaggio libere di oggi chi viene dal Finn è avvantaggiato, è una delle cose più importanti che facciamo”, ha spiegato Zarif. “Abbiamo cercato di pompare e rollare il più possibile, anche se abbiamo fare i conti con continuo gioco di onde e salti di vento”.
 
La loro vittoria di oggi è arrivata dopo aver strappato il comando della seconda regata ad Hamish Pepper e Steve Mitchell “Abbiamo sfruttato un cambio di vento”, ha detto Zarif. “Non c'erano nuvole che lo dicessero, ma volte si deve seguire il proprio istinto.”
 
A perdere la gara con Zarif è stato il duo Neo Zelandese-Inglese formato da Hamish Pepper e Steve Mitchell, che hanno fatto un ottimo lavoro per tornare in acqua dopo il disalberamento di ieri. “Ci è voluto un po' di sforzo per riordinare la barca e sbarazzarsi di tutti i danni e per trovare un albero adatto", ha ammesso Pepper. “Abbiamo finito stamattina e il tempismo ci ha salvato.”
 
Il vincitore della Finn Gold Cup di quest'anno, l'ungherese Zsombor Berecz ha ottenuto il secondo miglior risultato di oggi - 3-6-9, in baca con il ceco, quattro volte Campione del Mondo Finn Masters, Michael Maier, risultato che li ha fatti chiudere al 10° posto in classifica generale. Questo buon risultato è arrivato nonostante i due non avessero terminato l'ultima gara di ieri a causa della rottura di una crocetta che ha mandato fuori uso l’albero e ha richiesto quindi di montare una sostituzione durante la notte. “Sull'acqua a volte avevamo una velocità molto buona, ma non sempre. Abbiamo avuto solo cinque giorni di preparazione sulla barca.”
 
I vincitori della prima regata odierna sono stati i veterani della Star, i francesi Xavier Rohart e Pierre-Alexis Ponsot, che hanno anche beneficiato del lato sinistro di inizio giornata. Hanno condotto in testa la prima regata senza mai essere impensieriti dagli avversari. “È bello avere un buon piano ed essere in grado di portarlo a termine fino alla fine, giocare con i cambi di vento e trovarsi di fronte al gruppo, è stata davvero una prova da manuale”, ha detto Rohart.
 
Mentre molti hanno trovato fortuna in cima al percorso a sinistra, nella regata conclusiva di oggi i veterani brasiliani Lars Grael e Samuel Gonçalves hanno ripetuto la loro tattica usata nella seconda prova di ieri stando tutti a destra e hanno replicato lo stesso risultato: la vittoria. Questo li ha portati alla settima posizione in classifica generale.
 
Domani è l'ultimo giorno di qualifiche alla Star Sailors League Finals e l'obiettivo è quello di finire tra i primi 10 per passare alla finale di sabato. Zarif ha osservato: “Abbiamo quattro gare da disputare. La strada è ancora lunga. Vediamo cosa succederà domani.”
 
In questo momento, tutti e 22 migliori team potrebbe ancora qualificarsi.

1    Mark Mendelblatt (USA    Brian Fatih (USA)    22
2    Robert Scheidt (BRA)    Henry Boening (BRA)    23
3    Jorge Zarif (BRA)    Pedro Trouche (BRA)    31
4    Diego Negri (ITA)    Diego Negri (ITA)    32
5    Eivind Melleby (NOR)    Joshua Revkin (USA)    39
6    Mateusz Kusznierewicz (POL)    Dominik Zycki (POL)    48
7    Lars Grael (BRA)    Samuel Gonçalves (BRA)    51
8    Xavier Rohart (FRA)    Pierre-Alexis Ponsot (FRA)    54
9    Augie Diaz (USA)    Bruno Prada (BRA)    54
10    Zsombor Berecz (HUN)    Michael Meier (CZE)    56