Home > Regate > Star Sailors > SSL City Grand Slam: testa a testa in vetta

SSL City Grand Slam: testa a testa in vetta

 Stampa articolo
30 equipaggi sono rimasti in gara a contendersi la prima edizione del SSL City Grand Slam
30 equipaggi sono rimasti in gara a contendersi la prima edizione del SSL City Grand Slam

Oggi ad Amburgo condizioni meteo classiche del lago Alster: sole e un bel vento da est  sui 12 nodi per i 30 equipaggi che sono rimasti in gara a contendersi la prima edizione del SSL City Grand Slam. Su un breve percorso di appena 600 metri, il segreto per ottenere un buon risultato è stato leggere i salti di vento sull’acqua e navigare in aria pulita. Con una mossa innovativa da parte del Comitato di Regata, alla fine della bolina è stato posizionato un cancello che ha consentito agli equipaggi di scegliere quale boa girare. C’è ancora una regata da disputare prima delle regate a eliminazione diretta, i primi sei equipaggi sono già al sicuro dall’eliminazione, salvo proteste.

Diego Negri e Sergio Lambertenghi oggi sono stati protagonisti di una performance strepitosa, portando a casa tre secondi posti e un terzo, condividono la vetta della classifica della SSL City Grand Slam. Con una gara ancora da disputare prima della fine del secondo girone di qualificazione l’equipaggio italiano è in testa a pari punti con i polacchi Mateusz Kusznierewicz e Dominik Zycki.

L’equipaggio polacco invece ha avuto una giornata difficile: nella prima prova Kusznierewicz e Zycki sono stati sbattuti fuori dal cancello della prima bolina, ma hanno combattuto strenuamente fino a chiudere in terza posizione, anche nella seconda prova sono stati autori di una rimonta dalle retrovie e sono riusciti a chiudere nuovamente in terza posizione, ma nella penultima prova sono finiti 23°, risultato che è stato il loro scarto.  L’ottavo dei polacchi nell’ultima regata, e il secondo posto ottenuto da Negri & Lambertenghi, vede i due equipaggi andare domani all’ultima regata di qualificazione finale con lo stesso punteggio. Il vincitore del secondo girone di qualificazione avrà un vantaggio enorme: approdare direttamente alla finale del SSL City Grand Slam, mentre il secondo accederà alla semifinale. Kusznierewicz - Zycki e Negri - Lambertenghi sono i probabili primi due.

Secondo girone regata per regata

Regata 1- I Campioni del mondo in carica, Augie Diaz e Bruno Prada hanno vinto la prima prova della giornata. Il momento chiave è stato il passaggio al cancello della seconda bolina, Diaz e Prada hanno girato la boa di destra e navigando in aria pulita hanno esteso il loro vantaggio sul resto della flotta aggiudicandosi la regata. Diego Negri e Sergio Lambertenghi hanno chiuso secondi, Kusznierewicz e Zycki terzi. Molti degli equipaggi più forti sono finiti fuori dai primi 10, tra questi, Xavier Rohart e Pierre-Alexis Ponsot (19), Eric Doyle & Payson Infelise (21) e Robert Stanjek e Frithjof Kleen (23).

Regata 2 - Stanjek & Kleen sono venuti fuori lottando nella seconda prova della giornata, e si sono aggiudicati la loro seconda vittoria in questa manifestazione, e soprattutto sono ritornati nuovamente tra i primi 10 equipaggi in classifica. Negri & Lambertenghi hanno conquistato un altro secondo posto, grazie a un’ottima partenza sono riusciti a rimanere nelle prime tre posizioni per tutta la prova. Kusznierewicz e Zycki hanno finito terzi riuscendo a mantenere il primo posto in classifica generale. Luke Lawrence & Ian Coleman si sono ritirati dopo un incidente al cancello di bolina. Eivind Melleby & Joshua Revkin non sono riusciti a finire la gara, a causa della rottura dello strallo. L’equipaggio norvegese/americano si è affrettato a tornare al Circolo dove un socio del club, Olaf Richter, si è offerto di dare loro la sua barca. Il suo gesto ha fatto sì che i due velisti sono riusciti ad arrivare in tempo sul campo di regata per prendere parte alla partenza della 3 regata che  hanno miracolosamente concluso 6°, anche Luke Lawrence & Ian Coleman sono riusciti a partecipare alla regata chiudendo 8°

Regata 3 – Il vento è aumentato e le raffiche hanno raggiunto i 15 nodi, offrendo le condizioni più ventose dall’inizio della manifestazione. Melleby e Revkin, hanno fatto una corsa per raggiungere il resto della flotta che stava partendo e sono arrivati al colpo di cannone, ma c’erano troppe barche partite in anticipo ed è stato segnalato un richiamo generale. Nella partenza successiva è stata issata la Bandiera Nera, Polgar e Koy sono partiti bene, come hanno fatto Torben Grael e Stefano Lillia. Xavier Rohart e Pierre-Alexis Ponsot si sono trovati in perfetta sintonia nella seconda parte della regata aggiudicandosi una vittoria di cui avevano molto bisogno, Grael & Lillia hanno concluso secondi e Negri & Lambertenghi terzi. Kuznierewicz & Zycki hanno portato a casa un modesto 23°, e Stanjek e Kleen 24° mettendo così forte pressione sui campioni del mondo 2014, che ora sono fuori dai primi 10..

Regata 4 - Eric Doyle & Payson Infelise, hanno mostrato una grande velocità e astuzia aggiudicandosi l’ultima gara della giornata portandosi in una buona posizione per entrare nella fase successiva della manifestazione quella ad eliminazione diretta. L’ultima vittoria infatti ha portato Doyle & Infelise al decimo posto in classifica generale alla vigilia dell’ultima regata di questo secondo girone. Negri & Lambertenghi hanno mantenuto la loro forma brillante piazzandosi nuovamente secondi con Polgar e Koy terzi. Lawrence e Coleman hanno chiuso 22° l’ultima regata, rimanendo così fuori dai primi 10.

Il SSL City Grand Slam continua domani con la regata  finale del  secondo girone di qualificazione alle 11.30. Solo i migliori 10 equipaggi si qualificheranno per le regate ad eliminazione diretta, che cominceranno con i quarti di finale  alle 14.25, alle 15.15  si disputerà la Semifinale e alle 15.55 la Finale.

Tutte le regate saranno trasmesse in diretta su internet, con il commento di esperti ospiti in studio, tra cui Dennis Conner. In acqua, sistemi di ripresa avanzatissimi, e la grafica 3D del Virtual Eye, forniranno immagini spettacolari. Per i velisti da “poltrona” sarà anche possibile regatare con il Virtual Regatta.