Home > Regate > Rolex Capri Sailing Week > Ultimo giorno di regate per la flotta dell’europeo ORC

Tag in evidenza:

Ultimo giorno di regate per la flotta dell’europeo ORC

 Stampa articolo
Ultimo giorno di regate per la flotta dell’europeo ORC
Ultimo giorno di regate per la flotta dell’europeo ORC

Ultimo giorno di regate nelle acque di Capri per la flotta dell’europeo ORC. Dopo le due prove di ieri che hanno portato a 5 le prove valide per l’assegnazione del titolo, il Comitato di Regata è uscito alle 10 di questa mattina per posizionare il campo e dare il via alle regate dell’ultimo giorno. Il vento, in rotazione e molto debole non ha consentito, però, di dare alcuna partenza fino alle 13, quando è partita la prima prova di giornata con 6-8 nodi da 260°. Vento destinato a salire fino a 15 nodi che ha permesso lo svolgimento di due prove per i gruppi A e C e una sola al Gruppo B, portando così il totale delle regate a 7 e 6 prove per le rispettive classi.

advertising

Con la giornata di oggi si conclude il Campionato Europeo ORC che vede così definita la classifica overall:

Classe A
1 Xio – TP52 – Marco Serafini – Club Vela Portocivitanova - ITA
2 Fever – Swan 45 - Klaus Diederichs – RORC – C.V. Venezia - GBR
3 Freccia Rossa – TP52 – Vadim Yakimenko – Y.C. Calvi - ITA

Classe B
1 Fantaghirò – ClubSwan 42 – Carlandrea Simonelli – C.N. Marina di Carrara - ITA
2 Mela – ClubSwan 42 – Andrea Rossi – C.N. Marina di Carrara - ITA
3 Bewild – ClubSwan 42 – Renzo Grottesi – C.V. Portocivitanova - ITA

Classe C
1 Scugnizza – Italia 11.98 – Vincenzo De Blasio – Circolo Canottieri Napoli - ITA
2 Sugar 3 – Italia 11.98 – Ott Kikkas – Yacht Club Tallinn - EST
3 Topas – Farr 30 – H. Bruening – KYC – WYC – RORC - GER

Sono poi stati premiati i primi di ogni classe tra i Corinthian:

Classe A
Tengher – Swan 45 – Alberto Magnani – Yacht Club Italiano - ITA

Classe B
Chestress 3 – J122 - Giancarlo Ghislanzoni – Yacht Club Italiano - ITA

Classe C
Topas – Farr 30 – H. Bruening - KYC – WYC – RORC - GER

E due premi speciali: il Trofeo Yacht Club Italiano al club velico più rappresentato sul podio che è stato assegnato al Club Nautico Marina di Carrara e lo Swan Trophy al migliore ClubSwan nella classe più numerosa, la B, al ClubSwan 42 Fantaghirò di Carlandrea Simonelli.

“È stata una grandissima soddisfazione ospitare nelle nostre acque e sulla nostra isola un evento internazionale di questo spessore e in queste circostanze – commenta così il Presidente dello Yacht Club Capri Achille D’Avanzo – al di là dei risultati sportivi, ovviamente importanti, mi piace pensare che da questa lunga settimana di sport, siano usciti tutti vincitori: gli atleti in mare, il personale a terra e tutti i capresi che hanno, ancora una volta, dimostrato la loro magnifica ospitalità”.

“È stato importante crederci fino all’ultimo – così dichiara, Roberto Mottola di Amato, Presidente del Circolo del Remo e della Vela Italia – siamo riusciti a organizzare un’edizione così importante, dove il meteo ci ha aiutato molto, e tanto lavoro è stato fatto per mettere in sicurezza tutti i partecipanti. In questi 10 giorni abbiamo avuto regate magnifiche: dai maxi yacht del primo atto, la nostra ventosa 66^ Tre Golfi - con la sua suggestiva partenza al tramonto e il gran finale dell’europeo ORC. A ciò aggiungo, da regatante, il grande sollievo per l’equipaggio protagonista dell’incidente di domenica, la barca è persa, ma stanno tutti bene”.
 
Anche Jean Dufour, direttore sportivo dello Yacht Club Italiano, tra gli organizzatori della Rolex Capri Sailing Week, ha portato il suo messaggio e ha rinnovato il profondo e antico legame che unisce Genova e Napoli.

“L’organizzazione di un Campionato Europeo – ha concluso Bruno Finzi, Presidente dell’ORC - Offshore Racing Congress – comincia con l’assegnazione della località ospitante due anni prima dell’evento e ha una complessità organizzativa non indifferente in circostanze normali; ancora maggiori dopo i difficili mesi che abbiamo alle spalle. Il Golfo di Napoli è un ottimo campo di regata e lo ha dimostrato pienamente durante questo europeo che, se non fosse stato per le limitazioni agli spostamenti, avrebbe sicuramente avuto una partecipazione da record; l’anno scorso avevamo 130 iscritti e abbiamo annullato per ovvi motivi, quest’anno con 62 barche in acqua possiamo tranquillamente affermare che questa è la regata della ripartenza”.

Alle 18:30 si è svolta la cerimonia della premiazione per i vincitori del titolo europeo nelle 3 Classi che hanno battagliato in acqua per la conquista del titolo, alla presenza dei rappresentanti dei Club organizzatori e del Sindaco di Capri Marino Lembo.
 

Le ultime notizie di oggi