Home > Regate > Panerai Classic Yachts Challenge > Les Voiles d’Antibes 2016: riparte la stagione delle regate d'epoca

Tag in evidenza:

Les Voiles d’Antibes 2016: riparte la stagione delle regate d'epoca

 Stampa articolo
Les Voiles d’Antibes
Les Voiles d’Antibes

Le più belle barche d’epoca tornano a competere e a dare spettacolo dall’1 al 5 giugno in occasione di Les Voiles d’Antibes, prima tappa del Circuito Mediterraneo del Panerai Classic Yachts Challenge 2016. Di fronte all’affascinante città vecchia della località della Costa Azzurra si sono dati appuntamento circa 75 scafi classici che hanno fatto la storia dello yachting, ospiti della Maison di alta orologeria sportiva Officine Panerai che da dodici anni sponsorizza il principale circuito internazionale di regate riservate alle vele classiche.

advertising

La straordinaria flotta partecipante alla ventunesima edizione di Les Voiles d’Antibes è composta da 75 barche ricche di storia provenienti da diverse nazioni tra cui Italia,

Francia, Inghilterra, Spagna, USA e Germania, con a bordo oltre 500 membri di equipaggio. I partecipanti competono suddivisi in classi e categorie: Big Boats, Classiche con armo Marconi, Epoca con armo aurico, Epoca con armo Marconi, Spirit of Tradition e Tofinou (day-sailer in vetroresina lunghi 9,50 metri, realizzati su linee classiche).

Tra le Big Boats, è sicuramente da segnalare il ritorno di Cambria del 1928, in seguito a un restauro di due anni effettuato in Inghilterra. Lo splendido cutter bermudiano lungo 40 metri, unico sopravvissuto della classe 23 Metri S.I. (Stazza Internazionale), tenterà di conquistare il terzo Trofeo Panerai nella propria categoria, dopo le vittore del 2010 e 2013.

Ad Antibes saranno celebrati gli importanti anniversari di due scafi centenari: il cutter bermudiano Rowdy e il cutter aurico Chinook, varati nel 1916 dal cantiere americano Herreshoff. Entrambi appartengono alla categoria dei New York 40, tipologia di imbarcazioni realizzate tra il 1916 e il 1926 su commessa del New York Yacht Club. Rowdy ha già vinto il Trofeo Panerai di categoria nel 2008, 2010 e 2011, mentre Chinook se lo è aggiudicato nel 2014.

Anche Officine Panerai festeggerà un compleanno importante, gli 80 anni del ketch bermudiano Eilean. La barca, costruita nel 1936 presso il famoso cantiere scozzese Fife, è stata ritrovata ad Antigua nel 2006 e trasferita in Italia per essere sottoposta a un lungo e meticoloso restauro, dopo il quale è tornata a navigare nei raduni del Panerai Classic Yachts Challenge. Eilean non è solo l’ambasciatore di Panerai alle regate ma viene impiegata per promuovere la cultura della vela classica e per ospitare le iniziative di solidarietà sociale “Captain for a Day”, in collaborazione con organizzazioni non profit.

La più antica imbarcazione partecipante a Les Voiles d’Antibes sarà Lulu, un cutter aurico del 1897 lungo circa 15 metri e considerato in Francia di interesse storico nazionale. Il 7,60 metri Cabrufa, un Folkboat del 1970, sarà invece lo scafo più piccolo.

Farà il proprio esordio in regata anche Marga, un cutter aurico del 1910 appartenente alla classe dei 10 Metri S.I. (Stazza Internazionale). La barca ha rappresentato la Svezia alle Olimpiadi di Stoccolma del 1912 ed è stata appena oggetto di una ristrutturazione che gli è valsa il premio per il miglior restauro dell’anno indetto dalla prestigiosa rivista Classic Boat.

Tra gli altri scafi storici presenti ad Antibes tante plurititolate vincitrici del Trofeo Panerai, pronte a competere e a dare spettacolo: da Leonore del 1925 (Trofeo Epoca 2012 e 2013) a Manitou del 1937, l’ex “Casa Bianca galleggiante” del Presidente J.F. Kennedy (Trofeo Epoca 2015), dal Moro di Venezia I del 1976 (Trofeo Classici 2013 e 2015) al 35 metri Moonbeam IV del 1914 (Trofeo Big Boats 2011, 2012 e 2015), l’imbarcazione che ha ospitato la luna di miele tra il Principe Ranieri di Monaco e l’attrice Grace Kelly.

Le quattro regate in programma tra giovedì e domenica si svolgeranno tra la baia di Antibes e Juan-les-Pins. Oltre allo spettacolo in mare, ogni giorno in banchina si terranno mostre di fotografie, esposizioni artistiche e concerti dal vivo. Domenica pomeriggio 5 giugno, di fronte all’ormeggio delle imbarcazioni, si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Le ultime notizie di oggi
 

[Allegati]

  • Calendario 2016