Home > Regate > Melges 40 Grand Prix > Stig fa il break e tenta la fuga in classifica alla Copa Del Rey Mapfre

Tag in evidenza:

Stig fa il break e tenta la fuga in classifica alla Copa Del Rey Mapfre

 Stampa articolo
Stig
Stig

Stig, che dopo i risultati di ieri partiva dalla seconda posizione nella classifica generale (pur se a pari punti con il giapponese Sikon), oggi ha fatto il break dando una grande prova di forza a cui gli avversari solo in parte sono stati in grado di rispondere.

advertising

La prima prova di giornata (quarta del programma generale) vede Stig chiudere sulla finish line alle spalle del solo Vitamina Cetilar di Andrea Lacorte (affiancato da Alberto Bolzan) che continua a frequentare i piani alti della classifica, mentre il leader di ieri, il giapponese Sikon di Yukihiro Ishida, non brilla non riuscendo a tenere il ritmo dei primi. Ma è nella seconda e terza prova che gli uomini di Rombelli (con Francesco Bruni alla tattica) costruiscono il proprio capolavoro infilando due primi posti consecutivi, parziali che spaccano la classifica e proiettano Stig in testa alla classifica provvisoria con 6 punti di margine sul primo degli inseguitori (Vitamina Cetilar) e ben 9 sul terzo in classifica il monegasco Dynamiq Synergy Sailing Team.

La flotta Melges 40 alla Copa del Rey Mapfre
La flotta Melges 40 alla Copa del Rey Mapfre

Alessandro Rombelli - “Oggi abbiamo limato quelle piccole imperfezioni che solo in parte ci hanno limitato ieri. Il risultato positivo o negativo in questa flotta così livellata in termini di prestazioni è questione sempre più di piccolissimi dettagli e noi siamo stati bravi a regatare in maniera molto pulita. Ora abbiamo un discreto vantaggio come punti e nei prossimi due giorni dovremo limitare i rischi per provare a conservare questo prezioso margine che ci siamo costruiti contro avversari che ovviamente proveranno a metterci in difficoltà”.

I temi dunque sul campo di regata a partire dalla settima prova di domani saranno due: la possibile fuga decisiva di Stig e la lotta per il podio con tutti i team della flotta ancora in grado di cambiare la classifica anche per quanto riguarda la vetta della classifica che, a questo punto della regata, ha una fisionomia ma non è in alcun modo chiusa.

Vitamina Cetilar
Vitamina Cetilar

Le ultime notizie di oggi