Home > Regate > J24 - Associazione Italiana di classe > Il J24 La Superba torna al comando del 41mo Invernale di Anzio-Nettuno

Il J24 La Superba torna al comando del 41mo Invernale di Anzio-Nettuno

 Stampa articolo
41mo invernale anzio nettuno
41mo invernale anzio nettuno

Ancora un sorpasso al 41mo Invernale di Anzio-Nettuno: La Superba torna al comando. Ita 470 Djke Fiamme Azzurre guida la classifica del Trofeo Lozzi. Salgono a sei le prove disputate dalla Flotta J24 impegnata nel tradizionale Invernale e riparte una nuova edizione del Trofeo Roberto Lozzi. 
Anzio Nettuno. Ancora un sorpasso al vertice della classifica provvisoria del 41mo Campionato Invernale di Anzio-Nettuno, manifestazione ben organizzata dal Comitato dei Circoli del golfo composto da Circolo della Vela di Roma, Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, LNI sez. di Anzio, e Nettuno Yacht Club (con la collaborazione dell'Half Ton Class Italia, della Sez. Velica Marina Militare di Anzio e della Marina di Nettuno) alla quale stanno partecipando una trentina di equipaggi J24.
In una giornata dal clima primaverile, dopo il minuto di silenzio per le vittime degli attentati di Parigi, la Flotta J24 ha portato a termine altre tre prove sotto la supervisione del Comitato di Regata presieduto da Mario de Grenet e, grazie a due primi e un secondo posto, ITA 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno (in equipaggio con il tailer Simone Scontrino, il prodiere Alfredo Branciforte, il due Francesco Picaro e il centrale Vincenzo Vano, 6 punti; 1,1,bdf,1,2,1) ha riconquistato il comando della classifica generale anticipando Ita 447 Pelle Nera (Nettuno YC) armato da Paolo Cecamore e timonato dal campione del mondo della classe Soling, l'ungherese Farkas Litkey (11 punti; 5,4,1,2,1,3 i parziali) ed il forte equipaggio di Ita 470 Djke Fiamme Azzurre (timonato da Fabio Delicati con il tattico Marco Vincenti, il tailer Giuseppe Incatasciato, il prodiere Roberto Comodi Ballanti e Francesco Maglioccola all’albero e drizze, 11 punti; 2,2,2,3,3,2) che occupano il secondo e il terzo posto della classifica generale a pari punteggio. Seguono Ita 428 Kaster J di Gianni Riccobono (Nettuno YC, 30 punti) e Ita 210 Caesare Julio di Pietro Massimo Meriggi (31 punti).
“Una giornata da incorniciare nel campo di regata dei J24 dell’Invernale di Anzio-Nettuno quella di domenica scorsa che ha permesso di portare a termine tre belle prove con tanto divertimento e qualche sportellata fra i ben ventisette J24 che si sono dati battaglia.- ha spiegato Marc Nicolas Arata dell’Asd Puglia Sailing Team -Vento che ha iniziato a soffiare stabile dai quadranti di ponente in leggera rotazione pomeridiana vero nord (verso destra del campo di regata quindi) in un crescendo "termico" da 6-7 sino a 12-13 nodi. Linee di partenza immutate per le tre prove e leggermente favorevoli verso il pin (boa), il che ha proposto due tattiche di partenza distinte fra chi preferiva partire in boa, come da manuale (vista anche la lunghezza della linea), e chi invece preferiva partire un po più in tranquillità dalla Giuria per poi puntare subito verso destra a prendere per primo il salto destrorso di scarso. Naturalmente i migliori si sono giocati la carta della boa, per poi trovare un varco fra la flotta di "mure a dritta" per "rientrare verso la destra del campo" riuscendo a mantenere la leadership. Per noi di #weareinpuglia (che ad Anzio stiamo gareggiando con la barca che avevamo agli italiani di Cala Galera e cioè Ita 474 Pane e Marmellata di Franco Pistone) una bella giornata di "istruzione" per tutto il team che, messo alla prova dal vento fresco, ha dimostrato grandi potenzialità e buone scelte strategiche mentre, per la tattica, ci sarà da aspettare condizioni di tuning e conduzione migliori… Stiamo ricostruendo da quasi zero il Team dopo che le ragazze sono partite (Alessandra per l'università di Pisa e Marianna per il Burkina Fasu) mentre il tre è stato trasferito a Venezia....Dopo un inizio un po’ infelice (non eravamo ancora a bordo) stiamo migliorando pian piano i risultati. Il nostro obbiettivo finale per questo invernale è mettere fieno in cascina per i ragazzi e arrivare almeno fra i primi dieci, in modo da poterci presentare alle prime nazionali di Nettuno con un po’ di esperienza e la barca al meglio. Arrivederci alla prossima, nelle meravigliose acque di Anzio Nettuno … e forza  uagnù”
L’Invernale di Anzio-Nettuno 2015-16, articolato su dieci giornate, proseguirà domenica 29 novembre, 13 dicembre, 17 e 31 gennaio 2016, 14 e 28 febbraio e 13 marzo. In ciascuna giornata potranno essere disputate due prove (una terza regata solo in caso di esigenze di recupero, ad insindacabile giudizio del Comitato di Regata). Il campionato sarà valido con un numero minimo di cinque regate: se alla data del 31 gennaio non ne fossero state compiute almeno otto valide, verrà utilizzata come giornata di recupero il primo sabato utile nelle date del 13 febbraio o 12 marzo.
Nella giornata di sabato, invece, quattordici equipaggi della Flotta J24 sono scesi nello stesso campo di regata per disputare la prima prova del Trofeo Roberto Lozzi, manifestazione voluta per ricordare l'entusiasmo, la generosità e la passione dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso. La vittoria è andata a Ita 470 Djke Fiamme Azzurre che ha preceduto sul traguardo ITA 416 La Superba e Ita 428 Kaster J di Gianni Riccobono.
Le prove del Trofeo Lozzi proseguiranno sabato 12 dicembre, 16 gennaio, 13 febbraio e 12 marzo (segnale di avviso è previsto per le ore 12). In caso di coincidenza con la giornata di eventuale recupero del Campionato, le prove verranno classificate per entrambi gli eventi. 
La segreteria delle regate è presso il Circolo della Vela di Roma (www.cvroma.com).

Classifiche Invernale dopo sei prove e uno scarto:
http://www.cvroma.com/cv_file/regate/regata_59/classifiche/20151115_J24_Generale-6prove.htm
Classifiche Trofeo Lozzi dopo una prova senza scarto:
http://www.cvroma.com/cv_file/regate/regata_59/classifiche/20151114_J24_Lozzi-1prova.htm