Home > Regate > GC32 Racing Tour > Zoulou di Maris mantiene la testa al MondialeGC32 di Villasimius

Zoulou di Maris mantiene la testa al MondialeGC32 di Villasimius

 Stampa articolo
Zoulou di Erik Maris ha mantenuto il comando alla fine del secondo giorno
Zoulou di Erik Maris ha mantenuto il comando alla fine del secondo giorno

Il secondo giorno del Campionato del Mondo GC32 a Villasimius, in Sardegna, si preannunciava difficile, con previsioni di vento leggero. Dopo una falsa partenza all'inizio della giornata, la flotta è rientrata alla Marina di Villasimius ed è stato solo grazie alla perseveranza del direttore di regata Stuart Childerley e del suo comitato di regata, che quando la brezza da sud-ovest si è finalmente fatta vedere nel tardo pomeriggio, si sono potute svolgere tre regate, la prima delle quali è iniziata alle 16.30.

advertising

A metà di questo terzo Campionato del Mondo GC32, dopo quattro regate solo tre punti separano le prime cinque barche. E, il leader della classifica generale non è un professionista esperto, un vincitore della Coppa America o una medaglia d'oro olimpica, ma l'armatore-timoniere francese Erik Maris e il suo team Zoulou.

Maris ha vinto la regata della giornata inaugurale e il fatto che continui a condurre conferma la profonda abilità e conoscenza reciproca all'interno del suo team Zoulou - che è il più vecchio del GC32 Racing Tour. Ieri Zoulou ha ottenuto un 6-3-2.

"Non siamo così male e per ora siamo nel lotto delle cinque barche più quotate per la vittoria", ha detto Maris. "Abbiamo un po' di margine sui nostri amici di Argo per la divisione owner-driver, ma questo è tutto quello che posso dire per ora..." Maris ha aggiunto che la preoccupazione era quella di non riuscire a disputare nessuna regata, ed ha elogiato il comitato di regata per aver preso le giuste decisioni. 

Black Star Sailing Team di Christian Zuerrer è stata la barca con il punteggio più alto della giornata
Black Star Sailing Team di Christian Zuerrer è stata la barca con il punteggio più alto della giornata

Oltre al vincitore dell'America's Cup Thierry Fouchier, su Zoulou c'è il tattico Thomas le Breton che ha detto che il suo lavoro è stato reso molto più difficile dall'orario di partenza delle regate. "Non è stato facile - non si sapeva mai quando il vento sarebbe cambiato. Preferisco quando puoi vedere le raffiche. È stato bello - siamo felici di essere in prima posizione, ma non stiamo ancora guardando troppo ai nostri risultati complessivi". 

Quella di ieri è stata una giornata in cui ha contato moltissimo la costanza. Come Zoulou, anche il Black Star Sailing Team di Christian Zuerrer non ha vinto una regata, ma ha ottenuto dei buoni parziali  2-2-3, recuperando posizioni ogni volta che ne ha avuto la chance compreso il sorpasso di Alinghi nella poppa finale dell'ultima regata, mettendo in archivio il punteggio più alto di giornata. 

I vincitori della prima regata di oggi sono stati gli austriaci Roman Hagara e Hans-Peter Steinacher, due medaglie d'oro olimpiche in Tornado, e il loro equipaggio che eccelle sempre in condizioni di vento leggero Red Bull Sailing Team. 

"Abbiamo un buon feeling con queste condizioni davvero leggere e la barca sta andando bene, il che aiuta", ha detto Hagara. "È bello avere una vittoria in carniere. Dopo siamo partiti bene, ma poi siamo andati sempre dalla parte sbagliata, e abbiamo fatto alcuni errori sul campo di regata che non aiutano con avversari così forti".

La lunga attesa a terra, ha detto Hagara, non li ha turbati: "Sapevamo che ci sarebbe potuto essere un po' di vento più tardi nella giornata e si doveva cercare di rimanere concentrati".

Fortunatamente il vento è aumentato per la seconda regata.

Dopo essere stati in testa ieri per le due regate che hanno dovuto essere abbandonate, i campioni del mondo in carica di Alinghi hanno finalmente ottenuto una meritata vittoria nella seconda regata di IerI. Finiscono la giornata a pari punti con Zoulou (che è in testa al countback)",come ha spiegato il prodiere Yves Detrey. "Era bello ma incostante, quindi è stato davvero essere al massimo tutto il tempo. Penso che abbiamo fatto delle buone partenze e delle prime boline in tutte le regate, ma basta un piccolo errore nella scelta delle boe e sei indietro".

Alinghi sarebbe in testa se non fosse per un risultato negativo nella prima regata, un risultato difficile visto che erano in testa. "I ragazzi che sono arrivati dall'estrema destra hanno finito davanti a noi. Solo un po' di sfortuna come questa può costarti un sacco di posti..." ha concluso Detrey.

Anche se probabilmente hanno navigato meno sul GC32 negli ultimi due anni, e hanno anche uno degli equipaggi più giovani (solo due regate nel 2019), gli svizzeri di Team Tilt stanno dimostrando che navigare su un un GC32 sia un po' come andare in bicicletta. Hanno finito la giornata a due punti dalla testa della classifica, vincendo la gara finale di oggi. Lo skipper Sébastien Schneiter ha spiegato: "È stato un peccato aver fatto così male nella prima regata sulla prima bolina. Ma abbiamo recuperato nell'ultima regata, quindi per il resto sono abbastanza contento della giornata. Cercheremo di mantenere lo slancio per i prossimi giorni". 

Il Campionato del Mondo GC32 si sta svolgendo a Villasimius grazie al sostegno della Regione Sardegna, del Comune di Villasimius, della Marina di Villasimius, del Consorzio Turistico e dell'Area Marina Protetta di Capo Carbonara. L'evento è organizzato dalla sezione di Villasimius della Lega Navale Italiana, con il patrocinio della Federazione Italiana Vela e di World Sailing.

Le ultime notizie di oggi